“Top Chef Italia” - Il nuovo talent show culinario

31/08/2016

“Top Chef Italia” -  Il nuovo talent show culinario
Top Chef Italia è il nuovo talent show culinario in onda, da metà settembre  in prima serata un cooking show riservato a cuochi professionisti. Dopo 18 edizioni in tutto il mondo, arriva la prima edizione italiana prodotto da Magnolia per Discovery italia e andrà in onda per otto settimane consecutive, con puntate da 75 minuti l'una sul canale Nove (canale 9 del digitale terrestre).
 
I 15 partecipanti dell’edizione italiana si sfideranno per 8 settimane consecutive in prima serata davanti a 4 giudici: l’italo-argentino Mauro Colagreco, chef patron del ristorante Mirazur (Relais & Chateaux di Mentone); accanto a lui ci sarà l’eclettico Moreno Cedroni de La Madonnina del Pescatore. Entrambi hanno due stelle Michelin; Giuliano Baldessari, dell’Acqua Crua (1 stella). Infine, una donna di polso: Annie Féolde, che condurrà con sicurezza, forte dell’esperienza fatta nella sua Enoteca Pinchiorri, alla quale la Rossa riserva da anni il massimo riconoscimento. In premio, al vincitore del programma, prodotto da Magnolia per Discovery Italia, oltre al titolo di primo Top Chef Italia, la cifra di 50mila euro.
I 15 partecipanti dell’edizione italiana
Durante lo show, i cuochi in gara cucineranno piatti assegnati ma anche creazioni original, cercando di presentare al pubblico la cucina professionale e i suoi segreti.

Non pensate a Masterchef o a Bake Off: stavolta in sfida non sono gli "aspiranti", ma i professionisti. E a Parma avrà un sapore special, infattia  far parte della squadra di cuochi che si sfideranno ci saranno anche la 25enne parmigiana Maria Amalia Anedda e il compagno milanese Jacopo Bracchi. Insieme dai tempi della comune esperienza parigina alla corte di Alain Ducasse, da pochi mesi sono tornati in Italia, scegliendo Parma per partire in proprio. Attualmente alla veranda estiva de La Raquette, da inizio 2017 apriranno il loro primo ristorante nella "Cortaccia" della Rocca Sanvitale di Sala Baganza. 
 
Lo Studio di registrazione è Situato all’interno del MegaWatt Court, centro di produzioni milanese, lo studio di Top Chef con i suoi 700 mq è grande circa il doppio di quello di Masterchef (che, da casa, ci è sempre sembrato tanto più spazioso delle nostre cucine!).

La scenografia, firmata Susanna Aldinio, si ispira ai punti chiave che, in un futuro prossimo venturo, caratterizzeranno gli spazi operativi dei ristoranti di alto livello: in particolare, recupero e autoproduzione.
Molti dei materiali sono riciclati da processi industriali: pannelli forati scarti della produzione dei tappi delle birre o ricavati da rifilature di banda stagnata delle lattine, orti verticali (in cui si sono coltivate erbe, pomodorini, peperoncini) ottenuti dalla sovrapposizione delle fasce grezze di alluminio delle veneziane.
 
Il programma è stato già interamente registrato, compreso il finale. Anzi, i finali. Sembra sia infatti prassi comune, nel mondo dei reality (certo, di quelli trasmessi in differita), che per mantenere la segretezza assoluta sul vincitore si girino più di un finale, uno solo quello reale, lasciando l’onere della verità nelle mani di pochissimi, selezionatissimi fra gli autori e i produttori del programma.
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner