Torna lunedì 18 gennaio MEET IN CUCINA, esperienze di cuochi d’Abruzzo

Appuntamento a Chieti presso il Centro espositivo della Camera di Commercio

28/12/2015

Torna lunedì 18 gennaio MEET IN CUCINA, esperienze di cuochi d’Abruzzo
Chieti 28 dicembre 2015. Le esperienze dei grandi cuochi d'Abruzzo per costruire un sistema ergionale virtuoso e incrementare il turismo enogastronomico.
Su questa idea è nata l'anno scorso "Meet in Cucina".

Ora dopo il successo della prima edizione con circa 600 operatori registrati, arriva il secondo appuntamento con MEET in CUCINA, in programma lunedì 18 gennaio 2016 dalle 9,30 alle 18,30 negli spazi del centro espositivo della Camera di Commercio di Chieti.
Meet in Cucina, ideato dal giornalista Massimo Di Cintio, è promosso dall'Unione Cuochi Abruzzesi (UCA) aderente alla Federazione Italiana Cuochi e dal Comune di Chieti, ed è affiancata da importanti partner nazionali e regionali.

La formula, ispirata ai grandi congressi di cucina nazionali e internazionali, prevede l’intervento sul palco di 8 tra i migliori cuochi relatori abruzzesi e sarà aperta alla partecipazione dei cuochi e degli operatori della ristorazione delle regioni del centro-sud Italia. Oltre a Niko Romito (nella foto) del Reale Casadonna di Castel di Sangro (Aq), ospite d’onore della seconda edizione sarà un altro cuoco “tre stelle”, Massimo Bottura dell’Osteria Francescana di Modena, al 2° posto nella speciale classifica “The World's 50 Best Restaurants” e premiato con i massimi punteggi dalle principali guide nazionali e internazionali.

L’evento inoltre ospiterà anche l’intervento del presidente nazionale della Federazione Italiana Cuochi Rocco Pozzulo.

L’importanza di (chiamarsi) Meet
Il nome dell’evento unisce inglese e italiano ed è leggibile in due modalità: la parola “meet” (che in inglese significa incontrare, riunirsi, da cui meeting) ha infatti quasi la stessa pronuncia sia nella lingua inglese (si legge < miit >) sia nel dialetto abruzzese < mitt’ > (mettere).
Dunque incontrarsi in cucina e mettere insieme, condividendole, le migliori esperienze della ristorazione abruzzese per contribuire a far crescere la qualità e l’ampiezza dell’offerta con beneficio per l’economia del territorio.

I cuochi relatori della seconda edizione:
L’evento prevede l’intervento di cuochi relatori che negli ultimi anni hanno sviluppato progetti di ricerca e di sperimentazione e che, attraverso le loro esperienze, hanno apportato significativi miglioramenti nella gestione della cucina e dell'attività di ristorazione, nella ideazione e nella realizzazione delle ricette, nella produzione e nella valorizzazione delle materie prime e dei prodotti agroalimentari locali, raggiungendo un elevato livello qualitativo riconosciuto a livello nazionale e internazionale dalle principali guide di settore.

Niko Romito (Reale Casadonna Castel di Sangro***), Arcangelo Tinari (Villa Maiella, Guardiagrele) Mattia Spadone (La Bandiera, Civitella Casanova*), Matteo Iannaccone (Cafè Les Paillotes, Pescara*), Nicola Fossaceca (Al Metrò, San Salvo Marina*), Nadia Moscardi (Elodia nel Parco, L’Aquila), Christian Di Tillio (Il Ritrovo d’Abruzzo, Civitella Casanova), Emanuela Tommolini (Esprì, Colonnella); Ospite d’onore: Massimo Bottura (Osteria Francescana, Modena***).

Il pubblico
All’evento sono invitati i cuochi iscritti alle associazioni provinciali dell’Abruzzo (800) e delle regioni limitrofe – Molise, Puglia, Lazio, Umbria e Marche – gli operatori del settore (ristoranti, hotel, agriturismi, wine bar, enoteche, pasticcerie e gelaterie) e gli Istituti professionali dell’Abruzzo.
Alla prima edizione hanno preso parte circa 600 operatori.
La partecipazione è consentita previo pagamento della quota di ingresso (30 euro).
La quota di ingresso prevede l’accesso libero alle aree espositive e all’area congressuale e il ritiro del kit, con le comunicazioni di enti e aziende sponsor e partner.

Come si svolge l’evento
L’evento si sviluppa in due aree:
a) Area Congresso: i cuochi relatori scelti dal Comitato Organizzatore interverranno sul palco allestito all’interno dell’Area Congresso per esporre, davanti alla platea, una relazione di circa 30 minuti su uno o più progetti da loro sviluppati o in via di conclusione.
Le relazioni dovranno contenere un utile stimolo per gli altri colleghi al fine di favorire l’adozione di pratiche analoghe, rappresentando una fonte di ispirazione “culturale” da acquisire secondo la propria sensibilità per il miglioramento della propria attività.

b) Area Partner Espositori
Accanto all’Area Congresso sarà allestita un’Area Partner Espositori nella quale saranno disposte le postazioni degli enti e delle aziende che affiancano l’iniziativa e che potranno incontrare il pubblico, far conoscere i propri prodotti e servizi, servire assaggi per l’intera giornata (dalle 9,30 alle 18,30).

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner