TTG INCONTRI, SIA GUEST E SUN: 63.045 visitatori professionali, +4,8%

Il prossimo appuntamento con le fiere del turismo sarà Rimini Fiera ad ottobre 2016

16/10/2015

TTG INCONTRI, SIA GUEST E SUN: 63.045 visitatori professionali, +4,8%
Rimini, ottobre 2015Innovazione, nuovo business, internazionalità e una ventata di ottimismo. Le tre giornate di Rimini Fiera dedicate all’industria turistica, che in Italia sfiora i 100 miliardi di giro d’affari, si sono chiuse oggi con un bilancio molto positivo.

Il 52° TTG Incontri, il 64° Sia Guest e il 33° Sun hanno visto la presenza di 63.045 (+4,8% sul 2014) visitatori professionali, che hanno pienamente soddisfatto le attese degli oltre tremila espositori disposti sui sedici padiglioni del quartiere. Potente l’incremento della presenza di operatori esteri, che sono incrementati del 19%. 130 le destinazioni turistiche presenti in fiera, oltre 1000 i buyer da 85 paesi, 700 i giornalisti accreditati in sala stampa con 300 blogger riuniti a TDBItaly, selezionati per partecipare a sessioni B2B con le destinazioni, enti del turismo ed operatori.

Inaugurati giovedì scorso dal Sottosegretario Francesca Barracciu, alla presenza del Assessore al Turismo dell’Emilia Romagna Andrea Corsini, del sindaco di Rimini Andrea Gnassi e del presidente di Rimini Fiera Lorenzo Cagnoni, i saloni hanno trasmesso robusti segnali di vivacità che trovano conferma anche nei contenuti espressi dai player più autorevoli: in Italia crescono le presenze turistiche (da Federalberghi: +2,8% degli italiani, + 3,6% degli stranieri); i due terzi delle agenzie viaggi stimano un fatturato in crescita nel 2015 (fonte: Osservatorio Innovazione Digitale nel Turismo del Politecnico di Milano).
“Rimini, con le sue fiere internazionali dedicate alla filiera turistica – commenta Lorenzo Cagnoni, presidente di Rimini Fiera – si conferma riferimento europeo per il sistema di imprese che alimenta un mercato in costante crescita nel mondo. Siamo particolarmente soddisfatti anche per aver centrato l’obiettivo di accorpare i tre saloni, aggiungendo quest’anno SUN e garantendo al contempo la loro crescita. Ne è scaturita una piattaforma di business molto solida, proprio quello che ogni espositore ed ogni visitatore cerca da una fiera”.
Quattro i pilastri dai quali ha preso slancio una edizione così positiva: l’efficacia di un contenitore unico per tutta la filiera, l’incremento a doppia cifra delle presente straniere, la qualità delle relazioni commerciali instaurate, i contenuti resi disponibili agli operatori dai più autorevoli sulla scena internazionale per dare anche la dimensione della ‘rivoluzione digitale’ che interessa il turismo.

“La ‘contaminazione’ fra i saloni – conferma Paolo Audino, direttore business unit Turismo Rimini Fiera – ha generato un moltiplicatore di interesse e di business per le imprese. Sia Guestt e Sun si integrano perfettamente con TTG Incontri e hanno confermato i segnali di ripresa per i quali abbiamo ben lavorato in questi mesi. Ne scaturisce una rappresentazione completa del mercato, completata dal profilo dei contenuti, tecnologici e di alta formazione, che rendono Rimini Fiera un grande player europeo in questo settore”.

Numerosissimi gli eventi svoltisi a TTG Incontri 2015, aperti dalla diffusione dei dati Federalberghi relativi alle presenze alberghiere in Italia nei primi nove mesi del 2015. Dalla fiera il Presidente Bernabò Bocca ha anche rilanciatol’incertezza che grava pesantemente sull’intero settore e che affligge i bilanci delle imprese ricettive, dalle quali emergono i dati dell’occupazione nel comparto alberghiero che segnano una flessione dei lavoratori dell’1,3%, suddiviso in un -0,6% di lavoratori a tempo indeterminato ed un -1,9% di lavoratori a tempo determinato.
In fiera il debutto con le prime iniziative derivanti dal protocollo d’intesa siglato da NetComm, il Consorzio del commercio elettronico in Italia e TTG Incontri teso alla formazione e implementazione del commercio online nel settore del turismo. Nei prossimi mesi si susseguiranno altri appuntamenti, un percorso formativo per le imprese del settore turistico, itinerante nelle principali città italiane; inoltre, è prevista un’analisi di mercato che nel 2016 sarà presentata a TTG Incontri e all’E-Commerce Forum.

Da Euromonitor, a TTG Incontri, l’analisi di quella che viene definita La rivoluzione dell’online. L’industria del turismo vale quasi il 10% del Pil mondiale. Gli arrivi nel mondo sono cresciuti da 900 milioni nel 2009 a un miliardo e 200 milioni nel 2015 e la crescita continua al tasso del 4% annuo entro il 2019.
Per Angelo Rossini, online travel analyst di Euromonitor, “ L’Europa perde quote di mercato rispetto all’Asia, che cresce. C’è per l’Italia però un buon margine di crescita, se si migliora l’offerta e si lavora su un marketing mirato. La rivoluzione online e mobile possono essere alleate. I nuovi modelli di business arrivano dalla rivoluzione messa in atto dalle agenzie viaggi online, che hanno costretto tour operator e agenzie classiche a ripensarsi. Il viaggio online è la forza che sta cambiando il turismo: oggi l’informazione sulla destinazione e l’acquisto dei servizi non avviene solo prima del viaggio, ma anche e soprattutto durante e da questo punto di vista non sono l’online, ma il mobile stanno rivoluzionando il modo stesso di vendere la vacanza”. Una rivoluzione che ha colto molti impreparati, certamente non le Olta (online travel agencies), come Expedia e Booking.com, che offrono sempre più servizi mobile e personalizzati.

Fari puntati a TTG Incontri 2015 sullo Sri Lanka, Cultural Focus Country. Ili turismo culturale del Paese è stato premiato dagli operatori internazionali e vanta una attenzione crescente da parte dei mercati, ha una vivace e attraente proposta per un turismo internazionale.
L'anno scorso sono stati oltre 21mila gli arrivi dall'Italia in Sri Lanka, che mira a raddoppiare il numero nel prossimo biennio. L'Italia è tra i 7 mercati incoming più importanti per il Paese, in testa è la Cina, seguita da India, Francia e Germania. Molteplici inoltre le iniziative proposte dal ministero del turismo e le possibilità di alloggio, sempre più adatte alle richieste dei turisti occidentali ed internazionali.

Attesa non delusa per i dati contenuti proposti dall'Osservatorio Innovazione Digitale nel Turismo della School of Management del Politecnico di Milano, sostenuto anche da TTG Incontri. Nel 2015 si stima che gli acquisti per turismo e viaggi in Italia legati a Strutture Ricettive, mezzi di Trasporto e Pacchetti Viaggio supereranno i 51 miliardi di euro, considerando sia gli italiani che restano in Italia o che vanno all’estero, sia gli stranieri che vengono in Italia. Si registra così una crescita del 3% sul 2014, generata sia dalla componente tradizionale (+1%, a differenza di una sostanziale stabilità nel 2014) sia soprattutto dalla componente più innovativa che passa attraverso i canali digitali (+11%, leggermente superiore alla crescita a consuntivo dello scorso anno del 9%). Il mercato digitale arriva nel 2015 ad un valore complessivo di 9,5 miliardi di euro.

Un successo l’area TTGNext, il Villaggio dell’Innovazione di TTG Incontri, con quanto di più innovativo a livello di imprese (un successo le proposte delle startup presenti) e di contenuti il mondo del turismo oggi è in grado di offrire alla prospettiva di sviluppo delle imprese della filiera. Un’area di oltre 1.200 metri quadrati dedicata all’innovazione, alle nuove idee di prodotto, di impresa, di comunicazione e alle tecnologie per il turismo.
Fiera invasa dai blogger. Grande fermento, a TDBItaly con oltre trecento blogger e videomaker nazionali ed internazionali, selezionati per partecipare a sessioni B2B con le destinazioni, enti del turismo ed operatori oltre alla possibilità di partecipare a seminari formativi e post tour.
La sostanza business dell’iniziativa è nell’incontro MeetYourBlogger in cui gli operatori B2B dell’industria turistica e i blogger nazionali ed internazionali dei cluster Culture, Wine&Food, Outdoor, Luxury si sono incontrati e confrontati per pianificare futuri business.

La vetrina di TTG Incontri è stata scelta per presentare #FattiPrenotABILE, un portale online dedicato alla vacanza di 13 milioni di italiani (fonte Istat) alle prese con disabilità. Un’indagine Doxa del 2015 stima infatti che il 16,4% delle famiglie italiane abbia esigenze di accessibilità durante le vacanze e sempre Istat aggiunge che i 13 milioni di italiani (oltre i 15 anni) con limitazioni funzionali, invalidità o cronicità gravi, rappresentino il 25,5% della popolazione residente di pari età. Di queste circa 3 milioni ha limitazioni gravi, cioè il massimo grado di difficoltà in almeno una tra le funzioni motorie, sensoriali o nelle attività essenziali della vita quotidiana. Nella giornata di venerdì anche un flash mob per attirare l’attenzione del sistema turistico sulle necessità ma anche sulle potenzialità del segmento.
Altro progetto significativo presentato a TTG Incontri, Signa Maris, promosso dall’Organismo intermedio del POIn “Attrattori culturali, naturali e turismo” del MIBACT, con la collaborazione di Invitalia. Signa Maris nasce per favorire la promozione e la valorizzazione dei Territori attraverso lo sviluppo del turismo nautico. Il progetto è uno strumento di promozione non solo delle coste, ma anche dell’intero patrimonio paesaggistico, culturale ed enogastronomico oltre che delle realtà imprenditoriali dei territori di cui i porti turistici sono la “porta” ideale di accesso.

L’iniziativa ha coinvolto 38 porti turistici delle Regioni Convergenza (Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) con il fine di promuovere i Territori del Sud Italia attraverso la nascita di un nuovo sistema che unisce l’offerta turistica tradizionale a quella del turismo nautico.

Guarda il video QUI
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner