Tutta la qualità di Villa Trasqua, la “piccola Borgogna” italiana

04/07/2017

A Villa Trasqua, azienda vitivinicola d’eccellenza nella regione del Chianti Classico DOCG “Gallo Nero”, la più antica DOCG d’Italia con 300 anni di storia, nel segno di un’instancabile passione e un costante impegno verso la ricerca della qualità nel perfetto equilibrio con la natura generosa e meravigliosa di questo luogo incantato, si sono creati i presupposti per un prodotto di alto pregio

di Mariella Belloni

Villa Trasqua si preannuncia come un tempio del buon vino. L’avventura è iniziata nel 2001 su una collina chiamata Trasqua, forte della tradizione di una terra antica cullata dal placido vento toscano, trova la sua sapiente espressione in un vino dal profumo intenso, leggermente speziato e piacevole al palato. Dopo l’acquisizione da parte della famiglia Hulsbergen, che ha fatto notevoli investimenti in un crescendo entusiasmante di vini di grande struttura, nel 2017 l’azienda senese ha avviato una partnership con la Mille Miglia divenendo official wine sponsor della celebre e storica gara di auto d’epoca.
 

Nel cuore della Toscana, la tenuta si snoda in 120 ettari tra vigne, uliveti ed aree boschive su un terreno antico con peculiarità distintive proprie della zona. I vigneti di Villa Trasqua coprono circa 60 ettari di superficie e formano una delle tenute più estese del Chianti Classico producendo vini di alta qualità, ambasciatori autentici dell’eccellenza italiana ed espressione dell’amore per il Sangiovese che questo terroir esprime alla perfezione. Qui, ogni azione si svolge nel rispetto della terra, del suo prodotto e della tradizione, sotto lo sguardo esperto e attento del celebre enologo Franco Bernabei, da oltre trent’anni uno dei maggiori esperti del settore vitivinicolo noto con il nickname di “Mister Sangiovese” per la sua familiarità e grande passione per il vitigno. Il suo lavoro vuole essere sempre nel rispetto della materia prima, ottemperando alle scelte aziendali e delle zone dove si trovano. Ma, con il suo arrivo a Villa Trasqua i vini hanno subito una svolta decisiva, fu deciso di puntare sul Sangiovese creando una selezione genetica di quel vitigno che tanto bene si adattò a questi suoli ed al suo clima.
 

In questi vigneti troviamo terreni profondi e fertili, con una buona tessitura e struttura, ricchi di humus e di sostanze minerali e che conservano una buona permeabilità. Il suolo si compone di argille rosse e gialle, sabbia, limo e pietre di alberese e galestro che danno consistenza e scheletro alle coltivazioni, qualità che assieme a un clima temperato dovuto alla vicinanza con il Mar Tirreno, creano il giusto ambiente per la crescita delle nostre uve. Alle caratteristiche del terreno si associano differenti forme di coltivazione per favorirne la naturale crescita ed esaltare le qualità conferite dalla composizione del suolo: per Sangiovese, Colorino, Malvasia Nera e Merlot abbiamo scelto il cordone speronato basso mentre per Cabernet Franc, Cabernet Sauvignon e Alicante Bouchet il metodo guyot. Entrambi i metodi mirano al miglior sfruttamento della fertilità delle gemme basali secondo tecniche naturali e mirate alla produzione di uve di altissima qualità.
 

Era stato mio padre Hans, imprenditore nel settore dell’IT originario dei Paesi Bassi - ricorda Alan Hulsbergen - a innamorarsi di questo territorio particolarmente vocato. Abbiamo anche una tenuta vinicola nel cantone di San Gallo ma, la posizione magnifica su un altopiano è stata la visione che gli ha rubato il cuore. Il suo lato romantico è stato irresistibilmente attratto dalla bellezza della vista a 360° sui vigneti, le colline e le vicine Siena e Monteriggioni. Da un punto di vista più pratico Hans ha saputo vedere la varietà del suolo e la qualità del microclima, ideali per la coltivazione della vite”. Appassionato di auto d’epoca e tecnologia, Hans ha partecipato a diverse edizioni della Mille Miglia. Nel 2017 Villa Trasqua, oltre a partecipare con una scuderia di dieci auto, è stata l’Official Wine Sponsor della kermesse e ha realizzato una Magnum Limited Edition Gallo Nero Gran Selezione, con un’etichetta personalizzata con serigrafia manuale in argento 980/1000 ispirata al mito della Freccia Rossa. “ La nostra innata passione per le sfide ci ha infatti portato a scommettere sulla Mille Miglia, la competizione più bella del mondo che coniuga tradizione, innovazione e orgoglio italiano, valori che rappresentano a tutti gli effetti la nostra azienda e i nostri vini e sarebbe bello che l’anno prossimo la gara passasse vicino alla nostra proprietà nel Chianti Classico - conclude Alan Hulsbergen” -.
 

La terra è la materia prima di chi coltiva”: è con queste parole che l’enologo Bernabei descrive l’inizio di una storia di altissima qualità che comincia dal suolo e si conclude in bottiglia .

Villa Trasqua è un gioiello del territorio del Chianti Classico - prosegue Bernabei, enologo di fama mondiale che vuole interpretare, attraverso la sua filosofia di produzione, l’espressione del territorio di provenienza attraverso il vino prodotto. Premetto che siamo per il rispetto dell’ambiente, forse tra i primi a introdurre la zonazione parlando di biologico molto in anticipo. Abbiamo intrapreso una strada che non insegue globalizzazione e omologazione bensì della zonazione, che per noi significa aver individuato dieci corpi di vigneto sui quali abbiamo studiato territorio, microclima, sviluppando concetti di coltivazione a tutela di qualità perché io credo nell’unicità e nell’italianità.

Abbiamo valutato e studiato
- continua - il materiale terroso. Ora fotograferemo tutte le viti catalogando i biotipi per piantare dieci nuovi ettari di vigneto.

Tutta la qualità Trasqua in questo set

Alan Hulsbergen e il celebre enologo della cantina hanno scelto Giacomo Bistrot, il raffinato ed elegante ristorante con tavoli ravvicinati come in un bistrot parigino, ma anche atmosfere british, per presentare i loro vini e in particolare il Nerento 2013 - Special Edition - Chianti Classico Gran Selezione DOCG, che rappresenta nel settore dei vini un indiscusso vertice qualitativo. Colore rosso rubino intenso con riflessi leggermente granati con l’invecchiamento. Al profumo, frutti di bosco a bacca rossa e nera, mirtillo, prugna, marasca matura, speziato di vaniglia, noce moscata, tostatura di caffè, pepe nero, liquirizia selvatica. Al palato, elegante, avvolgente e piacevole con note persistenti di spezie e retrogusto intenso di buona razza e struttura. Non vi era scelta migliore per passare momenti di assoluto piacere del gusto.


Fanatico Chianti Classico Riserva 2013: colore rosso rubino; al profumo, violetta, frutti di bosco a bacca rossa, ciliegia, prugna, mirtillo. Speziatura dosata ed elegante con note di vaniglia; al palato, piacevole, fresco e persistente. Equilibrato nel complesso dal retrogusto elegante di buona intensità, razza e struttura


Fanatico Chianti Classico Riserva DOCG 2012: colore rosso rubino di buona intensità con riflessi leggermente granati con l’invecchiamento; al profumo, violetta, frutti di bosco a bacca rossa, ciliegia, prugna, mirtillo. Speziatura dosata ed elegante con note di vaniglia; al palato, è piacevole, fresco e persistente. Equilibrato nel complesso dal retrogusto elegante di buona intensità, razza e struttura. I vigneti dai quali nasce il Fanatico scendono dalle colline della Tenuta e vengono accarezzati costantemente da vento e sole. Dopo la vendemmia, questo Chianti Classico Riserva matura il suo carattere elegante ed intenso attraverso un sapiente invecchiamento in cantina, terminando il suo affinamento in bottiglia per almeno tre mesi

 

Neretto Chianti Classico Gran Selezione DOCG 2011: colore rosso rubino di buona intensità con riflessi leggermente granati con l’invecchiamento; al profumo, frutti di bosco a bacca rossa e nera, mirtillo, prugna, marasca matura, speziato di vaniglia, tostatura di caffè, pepe nero, liquirizia selvatica; al palato, elegante, avvolgente e piacevole con note persistente di spezie e retrogusto intenso di buona razza e struttura


Trasgaia 2012 Rosso di Toscana IGT: di colore rosso rubino con riflessi granati con l’invecchiamento. Al profumo, frutti a bacca rossa, prugna, marasca e mirtillo, balsamico ed eucalipto. Speziato dal sentore di vaniglia, noce moscata, pepe nero e rosa, tostatura di caffè e cuoio; al palato, piacevole, intenso e persistente. Nel complesso equilibrato con note di speziatura e retrogusto intenso di buona razza e struttura


Chianti Classico DOCG 2013: colore rosso rubino intenso e brillante; profumo di frutti a bacca rossa, ciliegia, lievemente speziato dal sentore di vaniglia; al palato, piacevole, fresco e persistente. Nel complesso equilibrato dal retrogusto elegante


Chianti Classico DOCG 2014: colore rosso rubino intenso e vivace; profumo, violetta, frutti a bacca rossa, ciliegia, lievemente speziato dal sentore di vaniglia; al palato, piacevole ed avvolgente, fresco e persistente. Nel complesso equilibrato dal retrogusto elegante. In bottiglia da una settimana, uscirà a settembre

 Accanto al Chianti Classico, autentico “cavallo di battaglia” aziendale, sono stati proposti in degustazione due vini a Indicazione Geografica Protetta (IGP) particolarmente indicati nella stagione estiva, un rosato: Trasquanello 2016 da uve sangiovese, e un bianco: Trastella 2016 Vermentino in purezza

Dulcis in fundo Trasanto 2007: Vinsanto Occhio di Pernice è il figlio prediletto del cuore della Toscana ed in esso richiama tutto il calore intenso e rotondo, esprimendo tutta la sua forza dopo il lungo riposo in barrique di rovere francese. Colore giallo intenso, oro; aroma di miele, frutta esotica, creme brulé. Buon equilibrio tra acidità e zucchero con sentore di frutta secca e uva passa


Grappa del Chianti Classico Villa Trasqua: di vinacce selezionate di uve Sangiovese: dal profumo intenso e fruttato, morbida al palato e in gola


A Villa Trasqua, la coltivazione della vite e dell’olivo e la produzione di vino, olio e grappa restituiscono a chi li assaggia non solo l’amore e la cura delle persone, ma anche i sapori unici di una terra generosa che valorizza il lavoro paziente della terra e dei suoi frutti. La cantina accoglie i visitatori tutto l’anno attraverso un piacevole tour guidato nei vigneti e in cantina, dove possono conoscere come i vini vengono lavorati, dalla fermentazione all’invecchiamento, fino alla bottiglia che custodisce un prodotto da non farsi mancare.

www.villatrasqua.it

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner