Al via da domenica Vinitaly: la manifestazione fieristica del vino tra le più importanti al mondo

04/04/2017

Al via Vinitaly dal 9 al 12 aprile: la manifestazione fieristica del vino tra le più importanti al mondo

La 51ª edizione di Vinitaly, il più importante salone internazionale dedicato al mondo del vino e dei distillati è in programma dal 9 al 12 aprile 2017 e insieme si svolgono anche Sol&Agrifood e Enolitech presso Veronafiere, il polo fieristico della città di Romeo e Giulietta, con cifre che si prevedono, come gli anni scorsi, da capogiro: i visitatori previsti sono, infatti, 130 mila, mentre 4100 saranno gli espositori nei quattro giorni della manifestazione.

QUI la presentazione a Roma lo scorso 16 marzo LA CRONACA su INformaCIBO

Oltre all’appuntamento fieristico, dopo il successo del 2016, con oltre 29mile presenze, torna nel centro storico di Verona l’appuntamento più atteso dai wine lover. Da venerdì 7 a martedì 11 aprile va in scena Vinitaly and the City, il fuori salone organizzato da Veronafiere.


La politica agricola europea a Vinitaly col Commissario Ue all'Agricoltura, Phil Hogan
La politica agricola europea passa per Verona: nella quattro giorni di Vinitaly appuntamento top per il business del vino italiano, che quest'anno celebrerà il 60/o anniversario dei Trattati di Roma, l'atto costitutivo della Comunità europea. Per la prima volta sarà presente in fiera il Commissario Ue all'Agricoltura, Phil Hogan, insieme al ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina, che torna invece a Vinitaly per la quarta volta consecutiva.


8 aprile Opera Wine: le 100 eccellenze del vino italiano
Vinitaly si aprirà domenica 9 aprile (ma l’anteprima sarà il giorno precedente con Opera Wine, la manifestazione sulle 100 eccellenze del vino italiano organizzata insieme a Wine Spectator e Vinitaly: grande assente Sting e la sua cantina toscana, esclusi quest'anno dalla top 100)

Inoltre nei giorni della fiera sarà anche sancito l’ingresso di Vinitaly nel Women of the Wine & Spirits, il network lanciato in Usa da Deborah Brebìnner - autrice del bestseller Women of the Vine: Inside the World of Women Who Make, Taste, and Enjoy Wine - che aggrega le donne impegnate in questo settore.

L’evento sarà costellato di numerose rassegne, degustazioni e workshop in cui le cantine si apriranno agli operatori del comparto; numerosi convegni approfondiranno invece temi legati alla domanda ed offerta in Italia, in Europa e nel resto del mondo.


Massiccia presenta di vini campani: spicca la presenza della Tenuta le Lune del Vesuvio
Questa edizione di Vinitaly vede la partecipazione unitaria di Regione Campania e Unioncamere Campania. Massiccia sarà la presenza dei produttori di vino della Campania, saranno ben 256.

Tra le più importanti presenze spicca quella di due Aziende: la Tenuta le Lune del Vesuvio e l' Azienda Vinicola Forno che in questa edizione di Vinitaly presenteranno la nuova linea di vini (Le Lune del Vesuvio) prodotti dalla Tenuta che comprende Lacryma Christi del Vesuvio dop Rosso "MUSCARI" ; Lacryma Christi del Vesuvio dop  Bianco "JANESTA"; Lacryma Christi del Vesuvio dop Rosato "Vigna Rosa"; Lacryma Christi del Vesuvio dop Rosso "Cratere" Piedirosso Pompeiano igp Rosso "O' Cuognolo" ; Coda di Volpe Pompeiano igp Bianco "Donna Carolina".

Inoltre la Camera di Commercio di Avellino con una collettiva di 90 aziende e Consorzi, si presenta con uno spazio autonomo rispetto alla regione Campania di 2.200 mq, in grado di coniugare creatività ed efficacia al servizio di quanto di meglio possa esprimere uno dei territori enologicamente più vocati al mondo.

Al via da domenica Vinitaly: la manifestazione fieristica del vino tra le più importanti al mondo

I vini dell'Emilia Romagna e lo show cooking della Compagna degli Chef al Padiglione 1
I più noti marchi emiliano-romagnoli saranno di nuovo protagonisti sul palcoscenico del 51° Vinitaly, all’interno del Padiglione 1, dove saranno ospitati circa 200 tra singole cantine e consorzi con il meglio delle produzioni regionali, mentre una ventina di sommelier distribuiti in sette banchi d’assaggio offriranno in degustazione ai visitatori 500 vini.

Non mancherà poi il ristorante che, forte di una brigata di una quarantina tra cuochi e camerieri, proporrà come da tradizione un menù fortemente legato al territorio per far riscoprire l’identità enogastronomica emiliano-romagnola attraverso l’abbinamento cibo/vino..

Al via da domenica Vinitaly: la manifestazione fieristica del vino tra le più importanti al mondo

E proprio con l'obiettivo di coniugare il Cibo e Vino ad animare la cucina delle Cantine Riunite & CIV (LA “CANTINA” PIU' RICCA D'ITALIA con 566,1 milioni di euro (+3,42 per cento rispetto al 2015) di cui Gruppo Italiano Vini 365 milioni di euro (+1,96 per cento rispetto al 2015) secondo l'analisi della giornalista del Corriere della Sera Anna Di Martino) saranno presenti gli chef della prestigiosa Compagnia degli Chef con Fabrizio Albini, Igles Corelli e Luigi Pomata

Non mancheranno, a coordinare i lavori, gli chef Fabrizio Barontini e Giuseppe Silano.


Come raggiungere la Fiera. Per ridurre al minimo i disagi e ottimizzare al meglio il tempo a disposizione degli operatori del settore sono state regolamentate le modalità di circolazione e di parcheggio nel quartiere fieristico e attivate alcune convenzioni con il comparto dei trasporti, che consentiranno ai partecipanti di raggiungere agevolmente il luogo della manifestazione. Ecco quindi le principali.

In Fiera con il trasporto ferroviario. Il modo più comodo e veloce per raggiungere Vinitaly si conferma il treno. Per questo motivo Veronafiere ha rinnovato anche quest’anno la convenzione con Trenitalia, che permette a visitatori ed espositori l’acquisto di biglietti ferroviari a tariffa ridotta. Lo sconto applicato è pari al 30%, sulla tariffa base adulti per i viaggiatori in prima classe, e al 20% per la seconda classe. I viaggiatori dovranno esibire al personale di bordo il titolo di ingresso all’evento Vinitaly (pass espositore, invito o biglietto) insieme al biglietto del treno.

Arrivati alla stazione ferroviaria poi potranno raggiungere il polo fieristico comodamente, attraverso un percorso ciclopedonale di 10 minuti, oppure grazie al servizio di bus navetta gratuito attivato in occasione della Fiera, che garantirà corse ogni 15 minuti, dalle 8.30 alle 20.00.

Coloro che poi vorranno pernottare a Verona, potranno trovare vantaggiose opportunità sul sito https://www.sfrecciando.it/,che offre la possibilità di prenotare pacchetti treno e hotel a tariffe convenienti.

Ai Soci Carta Freccia Trenitalia è infine riservato il codice FRECCIA17 per acquistare i prodotti presenti nel sito http://www.vinitalyclub.com con uno sconto del 15%.


Arrivare in auto. La Fiera è poi raggiungibile agevolmente anche in auto, sfruttando i parcheggi di scambio presso lo Stadio Bentegodi e il centro commerciale Adigeo, dove sono stati istituite ulteriori bus navetta, che effettueranno corse ogni 15 minuti. Il parcheggio dello Stadio è gratuito e si raggiunge facilmente dall’autostrada A22, uscita Verona Nord; al parcheggio Adigeo si arriva invece tramite l’autostrada A4, uscita Verona Sud; se la disponibilità al parcheggio Adigeo dovesse essere esaurita, c’è poi la possibilità di usufruire del parcheggio a pagamento di Cattolica center, sito in Via Germania, anche questo servito da bus navetta.


Come arrivare dall’aeroporto alla fiera. I visitatori ed espositori che raggiungeranno infine la città di Verona in aereo, sbarcati all’aeroporto Valerio Catullo, troveranno ad attenderli la navetta Aerobus, che li condurrà gratuitamente in Fiera, con corse programmate ogni 60 minuti, in partenza tra le 8.30 e le 19.30.

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner