TUTTOFOOD al via dal 3 al 6 maggio 2015 nei padiglioni di Fiera Milano

Presenti oltre 7mila marchi, circa 3mila espositori, di cui 450/500 internazionali

23/04/2015

TUTTOFOOD al via  dal 3 al 6 maggio 2015 nei  padiglioni di Fiera Milano
Milano, 23 aprile 2015 – A pochi metro dai padiglioni di Expo tra poco più di una settimana si animeranno anche i padiglioni di fieramilano per TUTTOFOOD 2015, il Salone Agroalimentare di Fiera Milano.

Nella giornata di ieri i vertici di Fiera Milano e di Tuttofood hanno presentato la quinta edizione del Salone biennale dell'Agroalimentare che si terrà a Rho Fiera dal 3 al 6 maggio prossimo.

L'amministratore delegato uscente di Fiera Milano, Enrico Pazzali (nella foto a destra che lascia l'incarico dopo due trienni e verrà rimpiazzato a giorni nella carica dal direttore generale della controllante Fondazione Fiera Milano, Corrado Peraboni) ha ricordato come Tuttofood sia la “prima Fiera dell'alimentare che entra nel palinsesto di Expo 2015” sottolineando come “il Salone di Fiera Milano, sia sempre più internazionale e sia cresciuto edizione dopo edizione”.

E' stato Paolo Borgio, Global Exhibition Manager TUTTOFOOD, ad affermare che “Tuttofood mostra di avere ancora prima dell'inaugurazione tutte le carte in regola per superare di slancio le perfomance raggiunte solo due anni fa”.
Tra i motivi che portano all'ottimismo Borgio lo individua nella grande capacità di Tuttofood “di essere ormai riconosciuta come valido e affidabile mezzo per favorire l'internazionalizzazione del sistema Italia”.
In questo quadro il manager di Tuttofood, ha pubblicamente ringraziato il vice Ministro Carlo Calenda che ha contribuito a far finanziare dal suo ministero “parte dei 2000 buyer esteri presenti a Tuttofood 2015”.

"Avremo oltre 7mila marchi, circa 3mila espositori, di cui 450/500 internazionali, 43 paesi presenti in una superficie totale di 180 mila metri quadri lordi distribuita su 10 padiglioni. Abbiamo circa 20mila visitatori internazionali e ci aspettiamo 50mila italiani. Ci aspettiamo anche per i visitatori -ha aggiunto Paolo Borgio- un'opportunità in più che è quella di poter visitare di giorno Tuttofood e a partire delle 19 poter andare a Expo a visitare l'Esposizione".

Poi Paolo Borgio (nella foto a sinistra) è passato ad elencare progetti e numeri di questa edizione che si presenta “con un tasso altissimo di fidelizzazione delle aziende edizione dopo edizione e un turn over esiguo, del solo 8% dato dall’attenzione per la filiera che abbiamo saputo offrire durante anni di accordi con le associazioni, incontri con le aziende, convegni aperti agli operatori”.

L’edizione 2015 di TUTTOFOOD vede segnali incoraggianti per il comparto Carne e Salumi cresciuto, ad esempio, del 40% rispetto all'edizione del 2013, quello del dolciario con Dolce Italia, che ha visto il numero degli espositori raddoppiare, mentre le aziende del settore acque minerali e birra, sono cresciute rispettivamente del 50% e del 130%.
Queste crescite importanti per ciascuna area e la saturazione degli spazi mostrano -è stato affermato dagli organizzatori- come TUTTOFOOD sia oggi un vero e proprio hub riconosciuto dal settore: questo grazie anche alle preziose alleanze di cui si è arricchito negli anni, associazioni dei vari comparti, come AIDEPI (pasta e dolci), ASSICA (carni e salumi), ASSOBIRRA (industria della birra), CONFIDA (vending), MINERACQUA (Acqua e bibite), QUALIVITA (consorzio per la qualità certificata del food), UNAPROL (olio e olivicoltura) e UNIONALIMENTARI (Unione Nazionale della Piccola e Media Industria Alimentare). Tutte realtà in grado di portare esperienze alla manifestazione, facendosi interpreti delle necessità di aziende molto differenti, per tipologia di prodotto, tradizione e dimensione, ma capaci di trasformare la manifestazione in un appuntamento imprescindibile.

Alle associazioni di categoria si aggiungeranno poi gli spazi istituzionali di Regioni, Consorzi, realtà locali e territoriali, che hanno scelto la manifestazione come portabandiera delle proprie tipicità e riferimento per la ricerca di nuovi mercati a livello nazionale e sovrannazionale.

TUTTOFOOD Academy con i concorsi dedicati al prodotti innovativi
C’è un’altra TUTTOFOOD accanto a quella dei numerosissimi espositori in mostra: è quella che si muoverà durante la manifestazione all’interno delle aree e delle iniziative speciali, pronta a cucinare, spiegare, degustare, giudicare, premiare, scoprire e imparare.
Oltre a show-cooking e incontri formativi della TUTTOFOOD Academy, tornano, dopo il successo della scorsa edizione due importanti concorsi dedicati al prodotti innovativi e a quelli di qualità certificata, oltre a una novità per questa edizione, il contest dedicato alla salumeria di alta qualità, che unisce cultura del prodotto e abilità artigiana.

Ci sarà anche TUTTOFOOD Academy, l’anima educational di TUTTOFOOD, che si svilupperà grazie alle mani e alle menti sapienti di tanti esperti del settore.
Il palinsesto della TUTTOFOOD Academy quest’anno si farà in tre: la prima nell’Area Multiprodotto al Padiglione 1 a cura di Gluten Free Academy con lo chef Francesco Favorito; la seconda dedicata al settore Ittico (Padiglione 5) coordinata da Fresco Pesce; la terza all’interno nel padiglione 14 dedicato ad HoReCa & Beverage, coordinata da Planet One.

La grande novità di Tuttofood 2015 sarà l'incontro del cliente finale con il punto vendita del futuro.
A TUTTOFOOD infatti verrà realizzato SHOP 2015, il negozio del futuro. Un vero laboratorio di idee e soluzioni per il commercio di oggi e di domani, voluto dal Consorzio FIA e promossa da Comufficio e dalle associazioni del commercio, SHOP2015 è una unità dimostrativa dove si realizzaerà un “punto vendita” allestito, pensato per scommettere su nuove opportunità nel futuro del commercio.
Temi quali la connettività e la convergenza cambieranno il volto del commercio al dettaglio, permettendo ai commercianti di fondere digitale, virtuale e fisico in un unico modello di negozio online con punti vendita reali.
Gli operatori commerciali della rete distributiva al dettaglio potranno verificare in questo allestimento fuori dagli schemi le applicazioni e le diverse possibili soluzioni per valorizzare al meglio i prodotti nel punto vendita.
Un appuntamento importante per la presentazione di SHOP2015 si svolgerà il 4 maggio prossimo.

L'offerta delle aziende estere
Accanto alle realtà fortemente localizzate e italianissime, non mancherà, infine, l’offerta di aziende estere, circa 400 espositori, cresciute dell’80% e provenienti da 43 nazioni.
TUTTOFOOD ha inoltre raccolto e supportato gli studi e gli osservatori di grandi realtà di settore come IRI,IPSOS e NOMISMA, in grado di monitorare il mercato e mettere a disposizione una visione di insieme che, in più occasioni nei mesi precedenti la manifestazione è stata offerta e commentata da esperti durante incontri e convegni destinati agli operatori e pensati a tutto beneficio delle loro strategie di approccio al mercato. Un know how specifico a disposizione anche di tutti gli operatori che visiteranno TUTTOFOOD.

Sono tutte queste realtà così differenti, più dei numeri che le censiscono, a rendere la grandezza di una manifestazione unica nel suo genere, capace di accogliere il meglio del settore e proporlo al mondo, portando Milano e la Lombardia - non certo priva di tradizioni e industrie agroalimentari - al centro dell’interesse degli operatori che verranno in manifestazione, ma anche di quei visitatori dell’Esposizione Universale più attenti alla dimensione di business internazionale che potrà offrire loro TUTTOFOOD.

Anche dal punto di vista dell’incontro con l’estero, l’edizione 2015 rappresenta un unicum, poiché si prevede che il bacino dei buyer raggiunti sarà di 20.000 operatori, di cui 2.100 top hosted buyers provenienti dai mercati di maggior interesse, individuati attraverso la collaborazione con ITA - Italian Trade Agency e profilati grazie a EMP, Expo Matching Program, il sistema di matching di Fiera Milano che consente di fissare appuntamenti mirati allo stand.
Anche gli operatori in visita ad Expo 2015 saranno intercettati per entrare in contatto con le aziende in mostra attraverso il programma di matching loro specificamente dedicato, l’Expo Business Matching, promosso da Expo Milano 2015 in partnership con Fiera Milano, Camera di commercio di Milano, Promos e PwC, una piattaforma web di incontri d’affari, creata per incoraggiare e facilitare l’internazionalizzazione delle imprese durante i sei mesi di Expo.
La collaborazione tra Expo 2015 e TUTTOFOOD sarà sancita anche dalla serata che il 3 maggio, gli espositori della manifestazione potranno trascorrere all’interno del Padiglione Italia, fulcro dell’Esposizione Universale.

Anche a TUTTOFOOD non mancheranno eventi e incontri pensati valorizzerà le aziende presenti, attraverso convegni, show cooking e workshop delle aziende.
Tra queste iniziative, tre interessanti concorsi a cui i visitatori potranno partecipare direttamente dando le proprie preferenze alle referenze in gara, individuate tra le centinaia di prodotti partecipanti da realtà esperte. Così, grazie a IPSOS e alla sua competenza, verrà scelto il prodotto più innovativo, con QUALIVITA si scoprirà il prodotto certificato di maggior qualità.
Inoltre, la TUTTOFOOD Academy, declinata in tre aree speciali coordinate rispettivamente dallo Chef Francesco Favorito nel settore del Multuprodotto, da Fresco Pesce nel settore Ittico e da Planet One nel settore Ho.Re.Ca e Beverage, completerà l’esperienza di visita con convegni e dimostrazioni, per offrire ai visitatori le conoscenze più attuali e contatti altamente strategici per il loro business.

L’attenzione al visitatore di TUTTOFOOD non sarà solo nell’offerta di prodotti e contenuti, ma anche nella stessa logistica della manifestazione. Per non sovrapporre gli orari di ingresso della manifestazione a quelli di Expo, infatti, gli orari di TUTTOFOOD saranno anticipati, con l’apertura alle 8,30 e la chiusura alle 17,30, una tempistica che consentirà anche ai visitatori di TUTTOFOOD di non perdere l’occasione di visitare l’Esposizione Universale alla fine della giornata di business in fiera.

Dopo la relazione di Paolo Borgio (Global Exhibition Manager TUTTOFOOD) ha preso la parola Nando Pagnoncelli, Presidente Ipsos che ha presentato una ricerca, sulle tendenze dell’alimentazione. (Qui un sunto della sua relazione)
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner