Un viaggio nei sapori, quelli del nostro miglior Made in Italy, con i Vini Ciù Ciù protagonisti a Milano

Degustazione e Show Cooking di Luca Gardini e Ambra Romani

22/07/2014

Un viaggio nei sapori, quelli del nostro miglior Made in Italy, con i Vini Ciù Ciù protagonisti a Milano
E’ stata una serata intensa, dedicata a gusto e amicizia, quella che ha visto i vini Ciù Ciù protagonisti e un parterre d’eccezione per un evento, organizzato dall'agenzia MAP Communication, sullo sfondo di un pittoresco cortile milanese old style, in cui la buona cucina e il buon bere si sono uniti con sapienza ed eleganza, regalando anche veri momenti di intrattenimento.

All'evento sono intervenute alcune importanti personalità della critica e del giornalismo enogastronomico, nonché buyer del settore vino e food e ospiti d'eccezione del mondo della moda e dello spettacolo. Tra essi Jo Squillo e l'attore Enzo Iacchetti, amico della famiglia Bartolomei e spesso ospite della cantina Ciù Ciù a Offida, che ha voluto dare il proprio saluto personale e ha poi raccontato alcuni aneddoti legati al mondo del vino e alla sua amicizia con Walter, Massimiliano e i loro genitori (e fondatori dell'azienda) Natalino e Anna.
Affiancato da Walter Bartolomei, che ha introdotto Ciù Ciù Vini raccontandone l'identità e la mission, il sommelier campione del mondo Luca Gardini ha guidato la degustazione dei vini presentando le etichette selezionate e coinvolgendo i presenti con empatia e trasporto.
Successivamente la chef Ambra Romani, protagonista con Antonella Clerici de “La prova del cuoco” ha tenuto il suo cooking show in cui ha dimostrato come si preparano due specialità gastronomiche pensate per l’occasione: prima un gazpacho di melone speziato con gamberi e finocchi croccanti, e poi un muffin di pollo allo zafferano con piselli e crescenza. I due piatti sono stati poi realizzati sotto la sua guida da alcuni dei partecipanti all'evento, in una divertente cooking class che ha visto ai fornelli alcuni giornalisti del settore food&beverage e del mondo fashion.
I "cuochi per un giorno", rigorosamente in tenuta da cucina con grembiule e cappello da chef, hanno personalmente riprodotto le due ricette con entusiasmo e soprattutto con successo.
 
L’happening è proseguito fino a tarda sera con un aperitivo con degustazione dei vini Ciù Ciù. Unanime il consenso e l’apprezzamento di tutta la gamma dei prodotti presentati, in particolar modo per i vitigni autoctoni delle Marche Passerina, che trae il nome dalla passione dei passeracei per quest’uva e Pecorino, il cui nome è legato alla transumanza e perfettamente adattato alla zona appenninica del Piceno dove acquisisce profumi, freschezza, personalità.- i bianchi Merlettaie Offida Docg Pecorino particolarmente garbato ed Evoè Passerina Marche Igp, piuttosto allegro è un buon bianco per tutti i giorni - ma anche per i rossi Oppidum Marche Igt Rosso,  un Montepulciano di bevibilità piacevole; il campione di casa, l’Esperanto Offida Doc Rosso e in questo caso, ai due terzi di Montepulciano se ne aggiunge uno di Cabernet, e si ottiene un vino sorprendentemente fresco e fruttato, come tutti i prodotti di questa casa; e Gotico pregiato Rosso Piceno Superiore Dop, matrimonio biologico tra Montepulciano e Sangiovese e per le bollicine, gli spumanti Merlettaie Brut, Vino spumante brut varietà Pecorino. Equilibrato e morbido, spuma candida e cremosa, colore giallo paglierino deciso e brillante venato di verde, perlage sottile e persistente. Al naso si presenta con note di crosta di pane, che anticipano i numerosi sentori floreali, in bocca colpisce la freschezza, accentuata dalla bollicina mai eccessiva; e Alta Marea, Vino spumante brut Passerina, dal colore paglierino chiaro brillante. Spuma consistente e morbida, alimentata da un perlage fine e continuo. Forte intensità olfattiva di fiori e frutti freschi sui quali emerge la zagara. Al gusto prevale la freschezza su una base morbida.
Ogni singola bottiglia è corpo e anima di una storia che ha inizio nel 1970, anno in cui i coniugi Natalino e Anna fondarono l’azienda. “In ogni bottiglia l’equilibrata fusione tra entusiasmo, passione per il vino ed esperienza storica scrupolosamente tramandata – racconta Walter Bartolomei”-.
 
Oggi è gestita dai fratelli Massimiliano e Walter Bartolomei che hanno trasformato una piccola azienda artigianale, in una solida struttura industriale con una produzione complessiva che supera le 600 mila bottiglie, con tutta la passione ed il bagaglio di saggezza del papà Natalino. I loro vini sono espressione autentica dell’impegno e della tradizione vinicola dell’azienda, frutto di ricerca e qualità sia in vigna che in cantina, ma anche di un ecosistema viticolo naturale di qualità con un “terroir” (microclima, suolo e sottosuolo) unico ed insostituibile.
 
Sulla convinzione che il vino debba rappresentare l’espressione più autentica del territorio d’origine, l’azienda agricola Ciù Ciù produce vini dalla qualità inconfondibile derivante dalla privilegiata posizione geografica delle Marche. L’azienda vitivinicola biologica Ciù Ciù nasce infatti nel cuore delle colline picene, ad Offida (AP) cittadina medioevale, nell’area di produzione del Rosso Piceno Superiore e si estende su oltre 130 ettari.

Galleria immagini

Un viaggio nei sapori, quelli del nostro miglior Made in Italy, con i Vini Ciù Ciù protagonisti a Milano
Un viaggio nei sapori, quelli del nostro miglior Made in Italy, con i Vini Ciù Ciù protagonisti a Milano
Un viaggio nei sapori, quelli del nostro miglior Made in Italy, con i Vini Ciù Ciù protagonisti a Milano
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner