Una Dop europea su cinque è italiana - Nasce il comparto della Pasta italiana certificata

Il Ministro Martina al Cibus di Parma: “Italia sempre più leader nella qualità”

10/05/2014

Una Dop europea su cinque è italiana - Nasce il comparto della Pasta italiana certificata
Parma 10 maggio 2014. Nella sua recente visita a Cibus il ministro per le Politiche agricole, Maurizio Martina ha ripetuto quello che aveva già annunciato il premier Renzi al Vinitaly: entro il 2010 l’export made in Italy  dovrà salire da 26 a 50 miliardi.

Uno dei fattori per raggiungere questo ambizioso obiettivo è senz’altro rappresentato dalle produzioni certificate Dop, Igp e Stg.
I dati diffusi durante Cibus da parte di Qualivita durante Anteprima DOP confermano che l’eccellenza del food italiano si trova ai primi posti nella classifica europea e questo dato servirà ad essere tra i protagonisti nell’export .

Italia leader nella Qualità
Negli ultimi otto mesi sono stati registrati 86 nuovi prodotti in Europa, di cui dieci in Italia (5 Denominazioni di origine protetta 5 Indicazioni geografiche di origine), che con 264 denominazioni si conferma leader in Europa, con circa sette miliardi di fatturato alla produzione e oltre 80 mila operatori coinvolti. Alle spalle dell’Italia inseguono altri Paesi di grande tradizione, come la Francia, con 212 Denominazioni, e la Spagna con 178. Oggi la tavola del Belpaese si ritaglia più delle 20% delle denominazione europee che hanno raggiunto, a tutto lo scorso aprile, quota 1.250.

Nasce il comparto della pasta alimentare italiana certificata
L'iscrizione quasi contemporane della Pasta di Gragnano IGP e dei Maccheroncini di Campofilone IGP costituisce la novità più significativa degli ultimi anni, rendendo finalmente merito ad un comparto che non aveva finora trovato spazio, quello della pasta alimentare. Il paniere così si arricchisce di una tipologia di prodotto che rappresenta uno dei tratti più originali e distintivi del patrimonio agroalimentare e gasronomico italiano, riconosciuto e rinomati a livello internazionale, con una produzione certificata che inciderà molto sul comparto.
Importantissimo per rilanciare le piccole e medie imprese.

La dichiarazione del Ministro Martina
«La leadership italiana nei prodotti di qualità in Europa – ha detto il ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina – testimonia la nostra capacità di produrre eccellenze, valorizzando i territori. Le nuove 10 Dop e Igp consentono a oltre 500 potenziali operatori di entrare nel sistema di qualità, ma possiamo ancora crescere. Penso al potenziale che possono esprimere le nuove Igp della pasta, finalmente inserita tra i prodotti riconosciuti dalla Ue. Nei prossimi 5 anni l’obiettivo è quello di far crescere l’export agro-alimentare del 50%, fino a 50 miliardi, e in questa partita sarà decisivo il contributo dei prodotti a denominazione»

Ed è stato proprio il Ministro Martina a consegnare  le targhe di riconoscimento ai rappresentanti delle associazioni/consorzi/cooperative che hanno operato per la registrazione dei nuovi prodotti DOP IGP italiani.
 
Il Ministro Maurizio Martina consegna la targa a Vincenzo Spinosi
(Presidente dell' Associazione dei produttori dei Maccheroncini di Campofilone)
 
Queste le dieci nuove realtà dell’eccellenza agroalimentare italiana:
· Pecorino di Picinisco DOP - Associazione dei produttori Pecorino di Picinisco
· Melone Mantovano IGP – Consorzio del Melone Mantovano
· Pasta di Gragnano IGP – Consorzio Gragnano - Città del Pasta
· Cozza di Scardovari DOP- Consorzio cooperative pescatori del Polesine
· Trote del Trentino IGP – ASTRO -associazione troticoltori trentini
· Puzzone di Moena/Spretz Tzaorì DOP – Associazione per la richiesta della registrazione della DOP Puzzone di Moena/Spretz Tzaorì
· Maccheroncini di Campofilone IGP – Associazione dei produttori dei Maccheroncini di Campofilone
· Patata dell'Alto Viterbese IGP - CO.P.A.VIT. Soc. Coop. Agr. - Consorzio pataticolo dell’Alto Viterbese
· Strachitunt DOP – Consorzio per la tutela dello Strachitunt Val Taleggio
· Miele Varesino DOP – Consorzio qualità Miele Varesino

In occasione dell'iniziativa, Fondazione Qualivita ha presentato le Dispense Anteprima DOP (che fanno parte della collana Quaderni Qualivita), che contengono le schede teco-economiche e descrittive dei nuovi 10 prodotti registrati. Un efficace strumento divulgativo nonché un supporto editoriale esaustivo a sostegno di tutti i soggetti coinvolti.
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner