Una elegante serata di gala al Palace Hotel per il Premio Internazionale "Cinque Stelle al Giornalismo"

L'evento condotto da Massimo Giletti, gode del patrocinio dell'Ordine Nazionale Giornalisti

26/04/2015

Una elegante serata di gala al Palace Hotel per il Premio Internazionale "Cinque Stelle al Giornalismo"
Milano Marittima 26 aprile 2015. Dieci anni fa, nell'aprile del 2006, il Palace Hotel di Milano Marittima, a poco più di nove mesi dalla sua inaugurazione, ospitava la prima edizione del Premio Internazionale “Cinque Stelle al Giornalismo”, attivando un percorso culturale che si è confermato nel tempo, al punto da essere considerato evento di tutto rilievo nel panorama nazionale.

La serata del 25 aprile si è aperta con un suggestivo video che ha proposto immagini d'epoca degli alberghi storici della catena alberghiera Select Hotels Collection della famiglia Batani, a cominciare dal Grand Hotel di Rimini.

Dieci anni di successi, in virtù anche dei nomi dei professionisti dell'informazione, che sono stati scelti dalla qualificata giuria presieduta dal prof. Ruben Razzante, docente di Diritto dell'Informazione all'Università Cattolica di Milano.

Quest'anno, per il Premio Internazionale “Cinque Stelle al Giornalismo” del decennale i premiati sono stati: Umberto Brindani direttore del settimanale “Oggi”, Maria Latella conduttrice de “L'Intervista” su Sky TG 24, Enrico Mentana direttore “TG La 7”, Leonildo (Leo) Turrini inviato sportivo del “QN” (Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione), Stefanie Bisping redattrice di Die Presse – Der Tagesspiegel”
 
Umberto Brindani direttore settimanale OGGI, Leonildo (Leo) Turrini inviato sportivo QN, Giancarlo Dillena direttore Corriere del Ticino,
Maria Latella giornalista SKY TG 24, Stefanie Bisping giornalista Die Presse Der Tagesspiegel,
Paola Batani Select Hotels Collection, Enrico Mentana Dir. TG La 7,
in alto Ruben Razzante Presidente Giuria Premio, Antonio Batani Pres. Select Hotels Collection, Massimo Giletti

I riconoscimenti sono stati consegnati nel corso di una serata di gala tenutasi nei saloni del Palace Hotel di Milano Marittima, prestigioso cinque stelle della catena alberghiera Select Hotels Collection di proprietà della famiglia Batani e a fare gli onori di casa ieri sera. Antonio Batani e la figlia Paola.

La giuria del premio, nel designare i cinque nomi che, ogni anno ricevono la spilla in oro bianco e brillanti, creazione esclusiva della Maison Bartorelli, ha inteso riconoscere i meriti dei professionisti della comunicazione che hanno inciso positivamente sulla qualità dell'informazione e sui modi di fare giornalismo in una civiltà sempre più multimediale qual è l'attuale.

La manifestazione che gode del patrocinio dell'Ordine Nazionale Giornalisti, è stata condotta da Massimo Giletti e dalla giornalista Vira Carbone, che hanno intervistato gli ospiti premiati affrontando temi di attualità legati alla professione, ma anche aprendo parentesi di gossip, che hanno interessato e divertito il numeroso pubblico presente. Un momento di grande emozione si è vissuto, quando hanno fatto il loro ingresso nel salone le modelle delle Maison Bartorelli, che hanno sfilato indossando le preziose creazioni di alta gioielleria griffate “Bartorelli rare and unique”. Testimonial della griffe la bellissima venezuelana Mariana Rodriguez, protagonista del nuovo programma di Rai Uno di Carlo Conti "Si può fare", che ha indossato una preziosa parure in diamanti e rubini birmani creata appositamente dalla Maison per il decimo anniversario del Premio. Nel corso della serata una menzione speciale con targa è stata consegnata a Felicio Angrisano - Ammiraglio Ispettore Capo (CP) Comandante Generale Corpo delle Capitaneria di Porto, Guardia Costiera, per il prezioso lavoro che i suoi uomini stanno svolgendo nello stretto di Sicilia a favore dei “disperati del mare”, che cercano rifugio nel nostro paese e a Giancarlo Dillena, direttore del Corriere del Ticino a sottolineare l'importanza del suo lavoro con il quale ha contribuito alla diffusione nel mondo del brand Italia, considerando che il turismo è una delle voci più importanti del Pil Nazionale.

Il Premio è stato anche l'occasione per presentare il libro appena uscito, “Montanelli, uno straniero in Patria” di Giancarlo Mazzuca, direttore del Giorno, libro nel quale parla del grande giornalista, di cui è stato fedele collaboratore e sincero amico, e che per migliaia di giornalisti rappresenta tuttora il riferimento principale in termini di autonomia e indipendenza dell'informazione.

Sono stati partner della manifestazione: APT (Azienda Promozione Turistica Emilia Romagna), BPER (Banca Popolare di Ravenna), Bartorelli Gioiellerie, Federeventi, Dolp's Studio, Associazione Italotedesca dei Giornalisti. Hanno aderito come sponsor dell'iniziativa Orogel, Vini Celli, Consorzio Parmigiano Reggiano, Consorzio Prosciutto di Parma, Venturi, Bolla, Brain Giotto, Martini.

Gli scatti di Raffaele D'Angelo durante la serata
 
Donato Troiano e Lina Dolcini
  Per il gran buffet degli aperitivi golosi assaggi, da parte degli oltre 400 ospiti, di due grandi prodotti del nostro migliore made in Italy: il Parmigiano Reggiano e il Prosciutto di Parma, i cui rispettivi Consorzi hanno collaborato alla manifestazione.

 
Vincitori del Premio dal 2006 al 2014

Ecco, qui sotto, i vincitori delle passate edizioni a cominciare dal Premio 2006 (prima edizione):
Vittorio Feltri – Direttore di “Libero”; Enrico Castelli – V.Direttore TG1, Giancarlo Mazzuca – Direttore di “QN”; Giovanni Scipioni – Direttore “Viaggi di Repubblica”; Franco Abruzzo – Pres. Ordine Giornalisti Milano e Ulrich Ritter – Presidente Giornalisti Italo – tedeschi.

Una “sestina” di tutto rispetto, a cui ha fatto seguito l’edizione 2007, che ha visto entrare nell’albo d’oro della manifestazione:
Michele Cucuzza – Conduttore “La vita in diretta” RAI 1; Toni Capuozzo – V. Direttore TG 5, inviato di guerra; Vittorio Roidi – segretario dell’Ordine Nazionale Giornalisti; Paolo Ermini – Coord. Edit. RCS e Helmut Herles – della General Hanzeiger.
Un premio speciale alla carriera è stato assegnato a Enzo Biagi

Nel 2008 hanno ricevuto il Premio “Cinque stelle al giornalismo”
Maurizio Belpietro – Direttore del settimanale “Panorama”; Ellen Daniel – Direttrice Focus Magazine; Tiziana Ferrario – Giornalista del TG 1; Mauro Mazza – Direttore del TG 2; Alberto Mazzuca – Editorialista del Gruppo “QN”
Un riconoscimento è andato anche alla scuola di giornalismo di Torino.

Nel 2009 la Giuria ha ritenuto di premiare
Cristina Parodi – TG5; Emilio Carelli – Direttore TG Sky 24; Andrea Monti – Direttore “Oggi”; Massimo Mignanelli - Inviato TG1; Pierluigi Visci – Direttore “QN” e Stefan Ulrich – Inviato Suddeutsche Zeitung

I Premiati nel 2010
Il vice direttore del “QN” Gabriele Canè; il caporedattore Rai e giornalista sportivo, Marco Franzelli; Il direttore del settimanale “Panorama” Giorgio Mulè; la giornalista di Sky Ilaria D'Amico

I Premiati nel 2011
Beppe Boni vicedirettore de “Il Resto del Carlino”, Riccardo Signoretti direttore “Vero”, “Vera”, “Vera Salute”, “Top”, “Stop”, Lorenzo Del Boca inviato de “La Stampa”, Benedetta Parodi giornalista Mediaset, Susanna Petruni vicedirettore TG1, Roman Arens inviato del Basler Zeitung e del Salzburger Nachrichten

I Premiati nel 2012
Luciano Ferraro, capo redattore del “Corriere della Sera”, Marcello Masi direttore TG2, Monica Mosca direttrice di “Gente, Giovanni Morandi direttore “QN” e “Il Resto del Carlino”, Michael Ramstetter, direttore della rivista ADAC Motorwelt.
Un riconoscimento speciale anche a Massimo Mignanelli, inviato del Tg 1 e grande “amico dell'Emilia Romagna”.

I Premiati nel 2013:
Laura Bozzi, direttrice del settimanale “Vero”; Aldo Cazzullo, inviato del “Corriere della Sera”; Mario Orfeo direttore del TG1, Giuseppe Tassi, vice direttore “QN” e Tobias Piller corrispondente Frankfurter Allgemeine Zeitung.

Una targa di riconoscimento per il lavoro svolto, sulla carta stampata e in Tv, è andata a Lisa Bellocchi giornalista della sede regionale Rai di Bologna e Presidente di Arga Emilia Romagna Interregionale, che comprende le Arga di Toscana, Marche, Umbria e Repubblica di San Marino.
Targhe e menzioni sono andati inoltre anche a Roberto Arditti, Direttore della comunicazione Expo 2015, a Francesca Fellini, nipote del grande regista riminese, a Giancarlo Mazzuca, direttore de “Il Giorno” e ad Arrigo Sacchi coordinatore tecnico della Nazionali Giovanili di calcio.

I Premiati nel 2014
Roberto Napoletano, Direttore de “Il Sole 24 Ore”; Marcello Sorgi, Editorialista de “La Stampa”; Sarah Varetto Direttrice SKY TG 24; Andrea Maioli Caporedattore Cultura e Spettacoli de “Il Resto del Carlino” e Adrian Pickshaus Redattore della “Bild Am Sonntag”.
3 Premi speciali anche a Luca Goldoni, giornalista, scrittore, attento e acuto osservato delle “abitudini” degli italiani, Tatyana Ignatova giornalista russa di Komsomolskaya Pravda e a Maurizio Zuffi giornalista Tv Mediaset.

www.selecthotels.it
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner