Una finale tutta al femminile per la Sparkling Menù 2017 di Villa Franciacorta

28/09/2017

di Raffaele D'Angelo
Nello splendido borghetto medievale di Villa Franciacorta si è tenuta Domenica 17 Settembre la finale della XII° Edizione Sparkling Menù. Ideatori del concorso, Roberta Bianchi e Paolo Pizziol, nonchè patron della rispettiva cantina, sono stati creatori di un evento di successo che si ripete da oltre dieci anni e si pone l'obiettivo di valorizzare il Franciacorta Villa millesimato ed elevarlo a tutto pasto.

Sono stati coinvolti alcuni ristoranti della cucina regionale in tutto il territorio nazionale e le selezioni sono avvenute tra la primavera 2016 e l’estate 2017, per un totale di dodici tappe. L'edizione 2017 è stata caratterizzata da una grande novità: le selezioni sono state esclusivamente riservate alle “Chef donna”.

Le "chef" sono state chiamate a realizzare nei propri ristoranti piatti gourmet in cui l’abbinamento con Cuvette Franciacorta fosse corretto ed equilibrato, per non dire perfetto, giudicato da un'autorevole giuria formata di giornalisti e addetti ai lavori invitati durante le varie tappe del lungo percorso e diretta magistralmente da Alberto Paolo Schieppati.
 
Durante la conferenza stampa che ha preceduto il momento conviviale a tavola, è stata la padrona di casa Roberta Bianchi a spiegare le motivazioni della declinazione in rosa che ha caratterizzato questa edizione: " … spesso le donne in cucina sono le cuoche, mentre gli uomini sono gli chef, oppure sono relegate ad altri ruoli. Abbiamo voluto omaggiarle in quanto, oltre al lavoro del ristorante, spesso rivestono anche importanti ruoli in famiglia quindi la loro mansione merita maggior rispetto e per questo motivo abbiamo voluto che questa edizione svoltasi tra la primavera 2016 e l’estate 2017, li vedesse protagoniste."
 
Le finaliste hanno dato vita a un’appagante menù, vera delizia sia per gli occhi che per il palato, ai quali è sempre stata sempre abbinata la bollicina Cuvette di Villa Franciacorta. Dopo le portate in gara, è giunto il momento del verdetto finale dove per quest'edizione il premio è andato a Lara Pasquarelli che, visibilmente emozionata, ha dichiarato: " … è stata una vittoria inaspettata, ho trascorso davvero un bel momento con altre grandi Colleghe e lo scambio di idee e sensazioni è un punto fondamentale nella cucina per crescere e migliorarsi. Un evento prestigioso in una meravigliosa location la quale ha fatto da cornice a un piatto in cui credevo molto per la freschezza, i colori e i prodotti che giornalmente uso in cucina e sarà centrale nel mio nuovo menù al nostro Ristorante a Bergeggi "Claudio".
Piatto vincitore
 
Lara lavora al ristorante di proprietà del papà e ha vinto col piatto:

Cuore di astice blu bretone su riduzione alla Cuvette, crema di piselli, porro e limon cress.
 
La serata si è conclusa con i premi e riconoscimenti che sono stati consegnati dalla famiglia Pizziol anche alle altre finaliste del concorso:

Camilla Zerbini - Castello dell’Elfo, Lesignano de’ Bagni, Pr.
Un piatto molto legato al territorio parmense: Cappelletti aperti con farcia di stracotto, crema di burro e formaggio di montagna in cialda croccante di pasta sfoglia.

Nicoletta Ioli - Il Traghetto, Gabicce Mare, Pesaro Urbino.
Lomo di baccalà Ràfols alla griglia su parmentier di porri con pesto di olive taggiasche e pomodorini.

Mariangela Susigan - Ristorante Gardenia, Caluso ,To.
Piccione, pera, pastinaca, whisky Laphroaig.

Per quanto riguarda l'abbinamento, l'unica eccezione è stata rappresentata dal piatto di Cristina Cerbi dell’Osteria di Fornio, Pr.

Tartare di pere decane con gelato al Parmigiano Reggiano e mosto cotto il quale è stato sposato con Franciacorta Briolette Rosé Demi-Sec. Un dessert che ha lasciato tutti meravigliati per la raffinatezza degli ingredienti al quale è stato concesso l’onore di chiudere il menù della finale.
 
Un quintetto di grandi professioniste, che porteranno in Franciacorta il proprio modo di intendere la cucina e la ristorazione, con attenzione profonda verso le migliori materie prime, una cura per i dettagli, degna di essere sperimentata dagli ospiti della serata e, soprattutto, con una profonda cultura enogastronomica, in grado di stabilire abbinamenti perfetti con le bollicine di Villa Franciacorta.

Signore capaci di tenacia e delicatezza, sensibilità e grande professionalità degne di meritare a pieno titolo non solo l’appellativo di grandi cuoche e non più quello limitativo di cuoche: complimenti ancora.
Cristina Cerbi e la sua brigata - Osteria di Fornio

 
I locali che hanno partecipato all’edizione 2017:

- 31 maggio 2016 - Ristorante Aldo Moro, Montagnana, PD;
- 14 giugno 2016 - Osteria La Lanterna, Cressogno Valsolda, CO;
- 29 settembre 2016 - Il Traghetto, Gabicce Mare, PU
- 26 ottobre 2016 - Zum Lӧwen, Tesimo, BZ;
- 19 gennaio 2017 - Ravecca, Romano di Lombardia, BG;
- 20 febbraio 2017 - Gardenia; Caluso, TO;
- 28 marzo 2017 - Trattoria Glisenti, Vello di Marone, BS;
- 5 aprile 2017 - Ristorante Claudio, Bergeggi, SV;
- 3 maggio 2017 - Tantris, Novara;
- 17 maggio 2017 - Osteria di Fornio, Fidenza, PR;
- 24 maggio 2017 - Ristorante da Nadia, Castrezzato, BS;
- 20 giugno 2017 - Castello dell’Elfo, Lesignano de’ Bagni, PR.
 
Arrivederci alla XIII^ Edizione di Sparkling Menù 2019
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner