Una giornata per promuovere l'uguaglianza al Padiglione Usa

Il dibattito sui diritti della comunità LGBT è stato protagonista del party più colorato di Expo

22/06/2015

Una giornata per promuovere l'uguaglianza al Padiglione Usa
Milano Expo 2015. Lo scorso 20 giugno il Padiglione USA ad Expo Milano 2015 ha ospitato la festa inaugurale del Milano Pride, dedicando una intera giornata alla celebrazione dei diritti della comunità LGBT.
La giornata è stata aperta da una conferenza stampa sulla terrazza del Padiglione USA. Membri del Governo Italiano e Americano, leader della Comunità LGBT, celebrities, rappresentanti di altri Padiglioni presenti ad Expo ed altri supporter dei diritti LGBT sono stati invitati a partecipare.

Tra gli illustri ospiti, l’Ambasciatore Douglas T. Hickey, Commissario Generale del Padiglione USA ad Expo Milano, Ada Lucia De Cesaris, Vice Sindaco di Milano, Giuseppe Sala, Amministratore Delegato di Expo Milano 2015, Pierfrancesco Majorino, Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Milano, Monica Cirinnà, senatrice e relatrice del Disegno di Legge sulle unioni civili, Sergio Lo Giudice, Senatore e Membro della Commissione Permanente Giustizia e Diritti Umani, Ivan Scalfarotto, Sottosegretario al Ministero delle Riforme e dei Rapporti con il Parlamento, Fabio Pellegatta, Presidente dell’Arcigay, Simon Nugent, Attivista irlandese della Campagna YES, Sebastiano Mauri, Scrittore, Art Smith, chef e attivista, Conte Gabriele Galè, DJ di Rtl 102.5.

Il party al Padiglione USA ha ufficialmente aperto la settimana del Milano Pride, durante la quale una serie di eventi anticiperanno la parata in programma il 27 giugno.

L’Ambasciatore Douglas T. Hickey, Commissario Generale del Padiglione USA ad Expo Milano sottolinea “Uno dei temi del Padiglione USA è la diversità – intesa come varietà della provenienza dei nostri cittadini e delle nostre idee. Siamo felici di ospitare presso il nostro Padiglione il primo evento LGBT nella storia di Expo. Siamo al fianco di tutte le nazioni e i padiglioni che si sono uniti a noi oggi per supportare l’uguaglianza di diritti a livello globale, così come siamo impegnati insieme ad essi nell’affrontare la sfida della sicurezza alimentare”.

Numerose sono state le iniziative aperte al pubblico nel corso della giornata sulla terrazza del Padiglione USA, dalle 12 alle 18. Il programma ha visto alternarsi musica, performance live dell’LGBT choir, la presenza di corner dedicati alla decorazione di cupcake, angoli per scattare fotografie, un’area per la realizzazione di tatuaggi temporanei, magliette brandizzate con i colori arcobaleno, oltre ad una spettacolare performance degli attori del musical Priscilla, La Regina del Deserto.
Alle 18.30 la terrazza del Padiglione USA si è trasformata in un vero e proprio party, animato dai DJ del Join the Gap ed altre performance.
Molti paesi e aziende presenti ad Expo Milano 2015 hanno aderito all’iniziativa, riservando un ingresso privilegiato ai Padiglioni a tutti I menbri e I supporter della comunità LGBT che si sono presentati con lo speciale tatutaggio temporano con il logo arcobaleno creato specificatamente per l’occasione.
Il team del Padiglione USA è orgoglioso di aver ospitato il party più colorato di Expo.

Amici del Padiglione USA Milano 2015
Il dipartimento di Stato Americano ha selezionato Amici del Padiglione USA Milano 2015 come proprio partner del settore privato per lavorare con il Governo Americano al fine di implementare un programma ufficiale per gli Stati Uniti ad Expo. Amici del Padiglione USA Milano 2015 è costituita dalla James Beard Foundation (JBF) e dall’International Culinary Center (ICC), in associazione con la Camera di Commercio Americana in Italia.
Il Padiglione USA ad Expo Milano 2015 è reso possibile grazie al generoso supporto di una lista crescente di partner: General Electric, NUSSLI, Brand USA, Fiat Chrysler Automobiles, CNH Industrial, PepsiCo, Microsoft, Uvet, Walgreens Boots Alliance, DHL, DuPont, Boeing, CISCO, Adler Pelzer Group, Eccellenze Campane, Brooks Brothers, Zonin, illy, Bank of America, EMC, 3M, Research Frontiers, Vidsys, Alaska Seafood Marketing Institute, Dow, Uber, McKinsey & Company, Fleishman Hillard, Bracco, U.S. Sustainability Alliance, MAPEI, Motorola Solutions, American Hardwood Export Council, Food Export Association of the Midwest USA, Food Export USA-Northeast, NAEGA, USA Poultry & Egg Commission, USA Rice Federation, U.S. Dairy Export Council, U.S. Grains Council, U.S. Soybean Export Council, The Beaches of Fort Myers & Sanibel, Greenhouse Communications LLC, Copernico, Sweet Street Desserts.

Amici del Padiglione USA Milano 2015, è una organizzazione no-profit che ha l’obiettivo di concepire, realizzare, finanziare e costruire il Padiglione Americano ed il relativo programma ad Expo Milano 2015.
Sotto la guida del Commissario Generale Doug Hickey, il team del Padiglione include la Presidentessa Dorothy Hamilton (fondatrice e AD di ICC), il CEO Charlie Faas, ed il Chief Creative Officer Mitchell Davis (EVP della JBF). Biber Architects è lo studio di architettura che ha realizzato il Padiglione mentre Thinc Design ha creato il programma di esposizioni.
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner