Unioncamere-Isnart, a Roma finale premio "Ospitalità italiana"

Appuntamento a Roma presso gli Horti Sallustiani, mercoledi' 12 giugno

10/06/2013

Unioncamere-Isnart, a Roma finale premio "Ospitalità italiana"

Roma 10 giugno 2013. Trenta strutture alberghiere, agrituristiche e della ristorazione e cinque ristoranti italiani all'estero si contenderanno il premio 'Ospitalita' italiana' al termine della serata finale che si terra' a Roma, presso gli Horti Sallustiani, mercoledi' 12 giugno, alle 20, realizzata da Unioncamere e Isnart, l'istituto nazionale di ricerche turistiche, in collaborazione con il sistema delle Camere di commercio italiane.

A premiare i vincitori assoluti tra le categorie alberghi (da due a cinque stelle), agriturismi e ristorazione (sezioni gourmet, tipico, internazionale, classico e pizzeria) il presidente di Unioncamere, Ferruccio Dardanello, e il presidente dell'Isnart, Maurizio Maddaloni.

Per il secondo anno saranno premiati anche i ristoranti italiani all'estero, grazie alla collaborazione con Assocamerestero e i ministeri dello Sviluppo economico, degli Affari esteri, dei Beni culturali e Turismo e l'Enit.

Per vincere il premio 'Ospitalita' Italiana' le strutture sono state votate, tramite sms, dai turisti che vi hanno soggiornato o mangiato e quindi testate personalmente durante gli scorsi mesi. Un sistema che si e' rivelato vincente e che ha raccolto fin dal suo esordio le reazioni positive del pubblico e degli operatori turistici.

"La qualita' e' da sempre - commenta Dardanello - un simbolo distintivo premiante della cucina e dell'accoglienza tricolore nel mondo. Un fattore competitivo che il Sistema camerale valorizza e tutela attraverso il marchio 'Ospitalita' italiana' che, da anni, certifica i veri ambasciatori della ricezione e della ristorazione di qualita'. Perche' a tavola come nella stanza di un albergo si promuove l'Italia e le straordinarie prelibatezze del suo territorio".

Per Maddaloni, "il premio 'Ospitalita' italiana' e' un successo di tutto il sistema ricettivo italiano di qualita' e la conferma arriva direttamente dalle strutture che hanno ricevuto il marchio di qualita' Isnart, le quali possono vantare una percentuale di occupazione superiore alla media nazionale". "Un successo pero' -sottolinea- che arriva da lontano, perche' le aziende turistiche, per ottenere il marchio, devono garantire ai propri ospiti precisi requisiti di ospitalita', e poi sottoporsi al giudizio dei clienti che votano la struttura attraverso l'invio di sms".

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner