Van Nahmen Succhi naturali dal 1917

Tutto il sapore della terra in questi succhi di frutta

26/05/2013

Van Nahmen Succhi naturali dal 1917

di Mariella Belloni

Milano, 21 maggio 2013 - Da Peck, tempio della gastronomia milanese si è tenuta l’esclusiva presentazione della linea di succhi naturali Van Nahmen con preparazioni originali e abbinamenti insoliti. Una passeggiata nei suoi frutteti con Peter Van Nahmen.

Van Nahmen è un’azienda tedesca secolare che produce succhi di frutta naturali. La storia di una famiglia che attraversa il ‘900 ed entra nel XXI° secolo proponendo una visione propria, un’idea moderna e originale: la semplicità del frutto. Fondata nel 1917, è nel 1934 che l’azienda inizia a produrre succhi di frutta e poco a poco con l’esperienza acquisisce una reputazione che le vale numerosi riconoscimenti odierni.

Se si chiede a Peter Nahmen, Amministratore Delegato, cosa troviamo in una bottiglia dei suoi succhi risponderà: “frutto. Zucchero naturale proveniente dal fruttuoso del frutto. Vitamine. Sali minerali”. E basta.

La sua idea è semplice: non snaturare le proprietà gustative della frutta che usa per creare i suoi deliziosi succhi. Dopo la spremitura e la messa in bottiglia, l’80% delle vitamine e dei sali minerali contenuti nel frutto sono garantiti. Senza zuccheri aggiunti, senza aromi artificiali, senza conservanti, una semplice pastorizzazione a 82°C per mantenere la freschezza del prodotto: il frutto è presente, in tutta la sua ricchezza gusto-olfattiva e densità. Semplicemente.

L’alta qualità del prodotto finito è dovuta a una lunga catena produttiva che premia l’eccellenza della materia prima, la grande esperienza nel rispettarla e l’etica del lavoro. La storia dell’azienda è ancorata alla storia della sua regione. Per creare dei grandi succhi di frutta ci vogliono dei frutteti. Frutteti che appartengono alla famiglia Van Nahmen ma non solo; è stata svolta un’intensa attività di identificazione regionale è stato svolto per lavorare insieme ai migliori produttori, dando loro supporto per produrre i migliori frutti. Solo la frutta arrivata alla giusta maturazione viene usata, un’attenta cura del frutteto è necessaria, non si raccoglie per comodità anche perché non si può aggiungere zucchero per correggere un errore nella valutazione del momento del raccolto realizzato rigorosamente a mano. L’azienda Van Nahmen conosce personalmente tutti i suoi fornitori perché grazie alla fiducia sviluppata nel tempo riesce a produrre succhi eccellenti, perché tutti insieme hanno a cuore l’alta qualità. Per la frutta non tedesca, Van Nahmen ha selezionato con grande cura frutteti curati da produttori che condividono gli stessi valori e seguono le loro richieste produttive.

Nel 2006, Van Nahmen si è dato una missione, come spiegato da Peter Van Nahmen: “ci è sembrato evidente rendere alla natura quello che ci dava. Per questo abbiamo deciso di riscoprire antiche varietà di mela nella nostra regione del Nord Reno - Westfalia e di diffonderne la cultura. In effetti siamo molto fieri che Slow Food ci abbia premiato per questo impegno”.

La riscoperta di varietà di mele praticamente dimenticate per arricchire la scelta e il gusto e il piantare alberi da frutto avviene in collaborazione con associazioni ambientali locali. Per Van Nahmen vi è la convinzione che si possa sviluppare un‘azienda che unisca obiettivi ambiziosi e principi etici: rispetto della natura e supporto alla realtà agricola locale pagando il prezzo giusto in riconoscimento del lavoro svolto. Così la tradizione e la conservazione del patrimonio agricolo locale incontra l’innovazione del metodo produttivo.

La gamma dei succhi Van Nahmen è ricchissima: succhi di mela certo, con diverse proposte varietali con la Mela Elstar (più dolce) o la Mela Jonagold (più acidula) ad esempio, ma anche raffinata Pera Williams Christbirne o l’originale ed elegante Melacotogna proveniente da alberi di più di 60 anni della Bassa Renania e del Munsterland.

L’estate è celebrata dalle polpe ricche della Pesca Bianca Selvatica o dell’Albicocca della varietà Orangé de Provence. Perché non provare i succhi di frutta nera, intensi, come la Prugna e la Ciliegia Fuoco di Morella, l’impressione è quella di mordere il frutto. Il Rabarbaro stupisce per la sua freschezza, è versatile, perfetto per un aperitivo analcolico o perché no abbinamento a un freschissimo prosecco per un cocktail dissetante.

I succhi Van Nahmen sono molto amati dagli chef ma anche dai sommelier e bartender. La loro semplicità e la loro autenticità gustativa si prestano perfettamente a abbinamenti insoliti e a sperimenti culinari.

Succhi Van Nahmen: la frutta semplicemente, il gioco dei sapori… I succhi Van Nahmen sono distribuiti in esclusiva da Cuzziol Spa.

 

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner