Vi presentiamo sei etichette per il brindisi di Capodanno

28/12/2016

Vi presentiamo sei etichette per il brindisi di Capodanno
Per accogliere alla grande  il nuovo 2017 non c'è di meglio che brindare. Spumanti italiani innanzitutto che sono “superstar” in questi giorni di festa, ma non possono mancare i  grandi, e forse insuperabili, Champagne. 
Secondo una recente ricerca, quest’anno nel periodo delle festività, nel nostro Paese verranno stappate 62 milioni di bottiglie di spumanti italiani (+10% sul 2015; bottiglie da 0,75l)v (Su INformaCIBO l’articolo).

Noi per l’occasione noi vi presentiamo sei etichette, champagne e spumanti, per tutti i gusti e per tutte le tasche. 

E ve li presentiamo con un Cin Cin in tutte le lingue del mondo.
Lo sapevate che  “Cin, cin” deriva dal cinese  “Ch’ing Ch’ing” che significa “prego, prego”?
Ed ecco altri  Cin cin, paese per paese: in Francia: ¡Santé!, in Giappone: Kampai, in Gran Bretagna: Cheers, in Germania: Prosit, in Brasile: Saude, in Cina: Ganbei,  in Corea: Kong gang ul wi ha yo, nelle Filippine: Mabuhay, in Portogallo: ¡Á vossa!, in Russia: Na zdorovje (pronunciando algo como nazdarobia), in Thailandia: Chok dee.
Dom Pérignon Vintage 2004: il vero capolavoro di Richard Geoffroy
Tutti i grandi appassionati di vino nel brindisi di mezzanotte portano a tavola una bottiglia di Champagne. E se  lo Champagne è sempre lo Champagne,  il Dom Perignon è il padre di tutti loro.

Il Dom Perignon, il cui  nome deriva, sebbene vi siano opinioni discordanti, dall'inventiva enologica del monaco benedettino Pierre Pérignon, è simbolo indiscusso di eccellenza in tutto il mondo.
Fu prodotto per la prima volta nel 1921, ma il prodotto fu rilasciato e venduto al pubblico solamente nel 1936. Viene prodotto ancor oggi miscelando vini provenienti dai migliori grand cru di tutta la Champagne. 
Il Dom Perignon è un grande champagne, sinonimo di lusso ed eleganza. Secondo lo studioso inglese Laurence Venn, il primo champagne definito di prestigio.
Le prime impressioni all’assaggio sono di una freschezza e una  finezza della bollicina insuperabile.
Nasce da un affinamento di almeno 72 mesi sui lieviti in bottiglia e si esprime in un ricco di bouquet di canditi, frutta fresca, note tostate e spezie. Cin cin champagne!
Moët & Chandon con Bursting Bubbles
Moët & Chandon rinnova la tradizione dedicata alle feste di fine d'anno e presenta Bursting Bubbles, la limited edition collection.  

Bursting Bubbles è un omaggio alle preziose bollicine Moët & Chandon rappresentate direttamente sulla bottiglia in un’esplosione di effervescenza. 
Questa limited edition di Moët Impérial, creata per la fine dell’anno 2016, simboleggia al meglio lo spirito delle festività. Con la sua fantastica ed energica decorazione di bollicine, la bottiglia rappresenta il calore, la generosità e la grandiosità di questo periodo. 
Con Ferrari Brut classico si brinda italiano
Con Ferrari si brinda italiano anche quest'anno.
La nostra scelta ricade sul Ferrari Brut, recentemente nominato “World Champion Blanc de Blancs” e “Best Italian Sparkling Wine” da The Champagne & Sparkling Wine World Championships..
 
Questa è l'etichetta storica di Casa Ferrari, e dal lontano 1902 compete alla pari con i più prestigiosi Champagne.
E' un Trentodoc frutto di sole uve Chardonnay. Bouquet fresco e intenso, con un’ampia nota fruttata di mela golden matura, fiori bianchi e una delicata fragranza di lievito, conferita dagli oltre due anni di affinamento in bottiglia. 
Una super bollicina del trentino!
Lucio Gilli, responsabile marketing cantine Righi, mentre versa ad Edoardo Raspelli un calice di Pignoletto spumante Righi
Pignoletto Spumante Brut Righi
Il Pignoletto è la vera perla spumantistica delle Cantine Righi. Esso si produce in tre tipologie: tranquillo (ed è prerogativa pressoché assoluta dei Colli Bolognesi) frizzante e ora grazie allo studio e  ricerca di Righi anche spumante con metodo charmat corto.

Il Pignoletto Spumante Brut Righi da qualche anno è diventato un must dei brindisi in spiaggia ed è una vera e propria colonna enoica delle vacanze degli italiani.

Il Pignoletto Spumante Brut Righi si presenta con una bella spuma e con una bollicina fine, non a catenella, ma diffusa nel bicchiere, il colore è giallo paglierino scarico e al naso è davvero delicato con leggeri sentori di buccia di mela. Al gusto fruttato con un’effervescenza quasi prepotente che sgrassa, ma che non rimane acidula, un retrogusto leggermente amarognolo, ma non pesante, digeribile, ordinario e leggero, solo 11,5% di alcol in volume. Si abbina ad aperitivi, antipasti, primi piatti, arrosti di carne bianca e formaggi freschi. Quella del Pignoletto Spumante è una moda piuttosto recente ma che ha già varcato i confini nazionale. 
E la notte di Capodanno non mancherà sulla nostra tavola!
Vincenzo Bucci Presidente cantina “Olearia & Vinicola Villese”
Per celebrare le festività 2016 la “Olearia & Vinicola Villese”, nata a Villalfonsina nel 1974 e nota per gli ottimi  vini come Montepulciano d’Abruzzo, Trebbiano d’Abruzzo, Cerasuolo, Chardonnay e Pecorino, presenta il suo primo spumante, nato nel 2014 dall’accattivante nome: “FONTENEVE”. 
Il nome rende omaggio ai due monumenti storici  del comune di Villalfonsina in provincia di Chieti, ovvero la Fontana Ottocentesca e la Chiesa di Santa Maria della Neve, posta al centro del Paese. 
La Fontana, costruita nel XIX Secolo, sorge proprio all’entrata del paese ed è da tutti considerata il simbolo e l’emblema di Villalfonsina. 
La Chiesa di Santa Maria della Neve, citata nel 1742 negli apprezzi della proprietà D’Avalos, è sita in Piazza Roma e custodisce un’epigrafe in pietra coeva ed opere d’arte del medesimo periodo. Da sempre le genti del territorio villese si identificano con la Fontana e la Madonna della Neve.
 
Ed ecco il Fonteneve, Passerina Spumante Brut che, ci auguriamo, ci porterà fortuna per il 2017.
Anche se non c’è da aspettarsi le emozioni di uno Champagne esso va a nozze per abbinamenti di pesce e per un brindisi di grande piacevolezza, fresco, floreale, di bella presenza aromatica e beverino. Le Bollicine Fonteneve trionfano dall’aperitivo a tutto pasto e si presentano con un colore giallo paglierino con riflessi verdognoli. Uno spumante perfetto per il cincin di Capodanno.
Franciacorta Extra Brut Lucrezia Et. Nera '04 - Castello Bonomi
Un bollicine fuoriclasse della famiglia Paladin.
Si tratta di un Blanc de Noirs dai vigneti di pinot nero più vecchi dell'azienda, prodotto solo nelle annate migliori. Ha un bouquet complesso, dove ancora i frutti rossi si percepiscono nitidi con sfumature di spezie, caffè e crosta di pane. Al palato ha struttura, pienezza e un vivo nerbo acido che lo sorregge nel lungo finale all'insegna delle spezie e delle erbe aromatiche.
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner