Vinodalproduttore.it.....il vino di qualità con un click

Dalla cantina alla tua tavola, grazie al nuovo sito più efficace e veloce

22/03/2013

Vinodalproduttore.it.....il vino di qualità con un click

Quante volte abbiamo letto di un vino su una guida, ci siamo incuriositi e abbiamo poi scoperto con disappunto che quel vino, prodotto in piccole quantità, era pressochè introvabile? Quante volte un produttore, dopo mille sacrifici per ottenere un prodotto di qualità, si rende conto che il proprio vino, nonostante venga segnalato e recensito da guide e riviste di settore, risulta inaccessibile in quasi tutta Italia?

Nasce nel 2011 come piccolo sito e-commerce per mettere in contatto diretto i produttori con gli utenti amatori grazie a una gestione integrata del processo di vendita: promuove e vende il vino online, ne gestisce l’incasso, inoltra l’ordine al produttore che lo confeziona, richiede la consegna allo spedizioniere e infine ne verifica l’evasione. Offre vini eccellenti con la garanzia di serietà che solo il produttore può dare. L’obiettivo è dare agli appassionati – che in questo modo hanno l’opportunità di provare i vini, imparare a conoscerli e ad apprezzarli, esprimere opinioni e suggerire abbinamenti – una scelta sempre più ampia di produttori e vini e fornire contestualmente ai produttori un canale di distribuzione aggiuntivo che si integra a quelli tradizionali e che copre l’intero territorio nazionale.

Tutti i contenuti del sito sono organizzati intorno alla figura dei singoli produttori, a ciascuno dei quali viene dedicata un’ampia e completa sezione che ne racconta la storia, il territorio e i prodotti. Per ciascun vino una scheda dettagliata presenta una bella foto grande della bottiglia, descrive le caratteristiche gustative, tecniche e organolettiche, racconta premi e valutazioni ottenute, suggerisce abbinamenti e tipo di servizio.

Vinodalproduttore.it è un progetto che vede al suo centro i produttori di vino italiani, piccoli e medi, che si siano distinti nel tempo per la passione e la serietà del proprio lavoro. Solo le cantine con queste caratteristiche andranno ad aggiungersi alla già lunga lista e ogni produttore che condivida questi valori potrà utilizzare il sito come canale di promozione verso un pubblico qualificato di appassionati.

“L’idea alla base del sito – spiega Guido Groppi, ideatore di vinodalproduttore.it – è proprio quella di offrire online un’accurata selezione di prodotti di qualità con la garanzia che solo il produttore può dare: la perfetta conservazione, la consegna diretta dalla cantina a casa, la reale disponibilità del prodotto presentato. La spedizione è gratuita per la consegna di almeno sei bottiglie dello stesso produttore, a prescindere dal valore dell’acquisto”. 

SALENTO TERRA DI GIROFLE

Ci troviamo nella terra del Negroamaro, dei vini rossi possenti, solari, e del delicato, superbo rosato salentino. E bisogna partire da qui, dal Rosato, per capire la tradizione del vino del Salento. Qui dove vini singolarmente eleganti narrano in un bicchiere l’umore di una terra di grande tipicità.

C’era dunque una volta la Lagrima e c’è ancora oggi, meraviglioso da gustare, uno straordinario Rosato da Negroamaro. Piccole note di storia della vinificazione nel Salento.

Sino alla metà del XIX secolo il vino rosato conserva nel Salento la sua funzione di prodotto di autoconsumo ricavato con la tecnica della lagrima. E’ considerato un prodotto per gusti raffinati, molto delicato, da offrire all’ospite di riguardo. E tutto questo grazie al Negroamaro.

Il Negroamaro è un vitigno antichissimo, oggi coltivato solo nel Salento. E’ giunto in Puglia dall’Illiria all’epoca della colonizzazione greca. Una polpa molto succosa genera una copiosa lacrimazione degli acini maturi, più facili a rompersi; e il frutto rivela un’attitudine naturale a produrre vini dal colore porporino. Dalle uve nere del Negroamaro proviene un vino dalle note fruttate, florali, elegante; il colore raggiunge tonalità insperate, a volte di tinta vermiglia o con luci cremisi, sino al corallo acceso, però sempre trasparente, cristallino. Questi rosati sono sempre stati i migliori vini che il Salento ha saputo offrire: quando ancora i rossi erano utilizzati come vini da taglio, i Rosati riuscivano a soddisfare il consumo locale e si facevano già apprezzare in Italia e all’estero, facendo conoscere, nella sua parte più nobile, la tipicità del Negroamaro. E’ il Rosato, la più antica e nobile tradizione del vino e rimane ancora oggi, qui nel  Salento, il vino simbolo dell’ospitalità. Sollevando controluce un calice di Rosato noi scorgiamo, attraverso il colore rosseggiante del vino, gli orizzonti, i colori delle albe sull’Adriatico e dei tramonti infuocati sullo Ionio, le lievi ondulazioni della campagna. E si fanno avanti immagini e ricordi, legati alla magia dei colori e dei sapori del Salento.

Un vino dove vi sono forza, poesia, dolcezza e profumi inconfondibili. Un vino fresco, giovane, dal sapore netto, figlio di un Salento tutto in rosa. Un vino che voglia esercitare la memoria e l’olfatto. Eccellente tra i rosati, Girofle mette alla prova e sfida i palati più raffinati.

A giudicare da come si abbina a ogni tipo di pietanza sia di terra che di mare è anche il più versatile. Sicchè possiamo dire che gran parte della cucina tipica salentina a tavola vuole il Rosato.

E’ a Copertino, nel cuore del Salento, che Severino Garofano ha fondato una cantina per la produzione di vini di qualità.

Il nome di Severino Garofano è legato a doppio filo alla rinascita del Sud vitivinicolo: è, infatti, tra gli enologi che hanno contribuito a segnare la strada di un rinnovamento, prima culturale, poi produttivo, che ha portato al rilancio del vino di qualità nel Salento. Oggi alla guida dell’azienda, con sede nella Masseria Li Monaci di Copertino, ci sono i figli Stefano e Renata, che proseguono l’attività con dinamismo e competenza, nel pieno rispetto della filosofia paterna. Una filosofia che si fonda su una profonda conoscenza del territorio e che si traduce in una vera e propria passione per il vitigno salentino per eccellenza, il Negroamaro, fonte d’ispirazione e cifra stilistica dell’azienda di Severino Garofano e dei suoi vini.

Masseria “Li Monaci”

A qualche chilometro dall’abitato di Copertino, si trova l’azienda agricola di Severino Garofano con un complesso molto vasto di fabbricati rurali, la Masseria, in bella posizione, circondata da trenta ettari di terreno, di cui circa sedici ettari sono giù investiti a vigneto. La struttura rurale comprende anche una moderna Cantina per la vinificazione mirata alla produzione, per l’affinamento in legno e l’invecchiamento in bottiglia dei vini da destinare al mercato. Da più di mezzo secolo questa azienda esporta su quasi tutti i mercati europei i suoi vini da Negroamaro. La maggior parte di essi è costituita dal Copertino a “denominazione di origine controllata”, al quale si accompagnano altri rossi ad indicazione geografica “Salento” e un vino rosato espressione della tradizione vinicola salentina. Cinque etichette che trovano nel Negroamaro il loro comune denominatore: il rosato Girofle e i rossi Eloquenzia, I Censi, Simpotica e Le Braci. A completare la gamma il vino dolce Le Briciole passito, da uve Malvasia bianca e Chardonnay, una chicca prodotta in piccole quantità per offrire sincere “briciole di felicità”.

La Masseria conserva ancora tutte le strutture connesse alle attività agricole del passato: gli alloggi per i contadini e il massaro, il forno, le cisterne per la raccolta delle acque piovane, la colombaia, i granai, gli ambienti per il deposito delle sementi, quelli per la lavorazione del latte e la stagionatura dei formaggi, il palmento, il frantoio, oltre ad un’abitazione residenziale realizzata nella prima metà dell’Ottocento.

Questa tenuta ha una storia molto antica per le testimonianze lasciate dai monaci bizantini, o comunque di rito greco, che occuparono l’area intorno all’anno Mille. Esistono, infatti, tuttora le vecchie strutture delle prime comunità rurali e una chiesetta ipogea, di notevole valore culturale e storico del cenobismo basiliano in terra salentina.

La Masseria prende il nome, appunto, dai monaci provenienti dall’oriente, i quali avevano organizzato delle vere attività agricole con i lavori di messa a coltura del terreno e la diffusione della coltivazione di alcune piante, in primo luogo la vite e l’ulivo.

La scelta di aderire al progetto vinodalproduttore.it per la Cantina Severino Garofano di Copertino è relativamente recente e si fonda sulla condivisione della filosofia alla base del portale, che valorizza prodotti di qualità, privilegia il rapporto diretto tra consumatore e produttore, ma nel contempo mette a disposizione una piattaforma e-commerce efficiente e collaudata.

Mai banali, i Rosati del Salento, ottenuti con il metodo tradizionale della Lagrima, sono vini per palati raffinati.

Girofle Salento IGP Rosato: E’ il rosato della tradizione salentina, ottenuto da uve negroamaro attentamente selezionate, di cui esprime appieno le caratteristiche di freschezza, armonia ed eleganza.

Eloquenzia Copertino DOP Rosso: Rosso di stile tradizionale, è un vino che vuole essere eloquente, senza cercare inutili distrazioni.

I Censi Salento IGP Rosso: Un negroamaro giovane, fresco, fruttato, con note balsamiche e speziate, che guardano a vini di maggiore tradizione.

Simpotica Salento IGP Rosso: Il vino intenso come stare insieme, convivialità e socievolezza, senza dimenticare di bere bene. E’ un rosso di alto livello, dai profumi vari ed intensi, dal sapore deciso e fresco, con tannini eleganti e veri.

Le Braci Salento IGP Rosso: Grappoli selezionati vengono lasciati sulla pianta per proseguire il loro destino di surmaturazione ed avvizzimento, solo nelle annate migliori. E’ dotato di una bocca sontuosa ed elegante, equilibrata da una perfetta acidità.

Le Briciole Salento IGP Bianco Passito: I vini dolci, in genere, assumono la funzione di concludere il piacere della tavola. Vere briciole di felicità quando aiutano a meditare o sanno essere, da soli, un gran finale.

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner