Vladimir Putin in Italia il 10 giugno per l'Expo e incontrerà a Roma il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella

Lo ha confermato Dmitry Peskov, portavoce del Cremlino

03/06/2015

Vladimir Putin in Italia il 10 giugno per l'Expo e incontrerà a Roma il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella
Milano Expo 2015. Arriva la conferma: Vladimir Putin sarà in Italia il 10 giugno per "visitare il padiglione russo e anche quello italiano" allestiti a Expo 2015.

Lo ha confermato Dmitry Peskov, portavoce del Cremlino, precisando inoltre che da parte del presidente russo "ci saranno contatti con dirigenti italiani", mentre non sono in programma colloqui con gli altri leader stranieri attesi all'esposizione milanese.

Putin sarà quindi mercoledì prima a Milano per la visita all'Expo dove ad accompagnarlo dovrebbe esserci il premier Matteo Renzi.

Il presidente russo Vladimir Putin incontrerà sempre il 10 giugno il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella a Roma al Quirinale.

Da indiscrezioni pubblicate dal Corriere.it Putin potrebbe soggiornare sul lago di Garda, sponda bresciana. Tra gli alberghi esclusivi candidati ad ospitarlo figura infatti anche il Grand Hotel a Villa Feltrinelli, di Gargnano, che lo aveva già ospitato nel passato.


Sergey Chernov

Presentata l'enciclopedia culinaria "La cucina russa: regionale e moderna"
di Sergey Chernov al Padiglione Russia a Expo Milano 2015

Lo scorso 1° giugno al Padiglione Russia a Expo Milano 2015 è stata presentata l'enciclopedia culinaria pubblicata dalla casa editrice “Chernovik”, specializzata in letteratura a tema gastronomico.
L'autore ed editore Sergey Chernov ha curato i migliori libri culinari del mondo in lingua russa. Appositamente per l'Esposizione Universale a Milano nel 2015 è uscito il libro "Cucina russa: regionale e moderna".

Il Direttore del Padiglione Russia Sergey Bondarenko, nel suo saluto agli ospiti, ha spiegato lo scopo del libro, quello di "mostrare al mondo la cucina russa in tutta la sua varietà e ricchezza gastronomica".
L'autore ha raccontato ai lettori la struttura e il contenuto del libro: ogni capitolo è dedicato ad una grande regione, al suo popolo e al suo territorio, dando la possibilità di conoscere la storia e lo sviluppo delle nazionalità che vi abitavano e che ci vivono ancora oggi, scoprendo per quali pietanze e prodotti ogni terra è rinomata.
Il libro contiene anche una miriade di ricette, sia semplici e quotidiane, sia assolutamente uniche e rare, nate negli angoli più lontani della Russia e custodi di antichissime tradizioni rispettate ancora oggi.

L’ultimo capitolo del libro è dedicato alla nuova cucina russa. Vengono illustrate le moderne ricerche dei cuochi russi contemporanei alla ricerca di nuovi approcci al prodotto alimentare e nuove interpretazioni. Questo percorso si realizza acquisendo tecniche all’avanguardia e rimanendo sempre aggiornati sui risultati raggiunti dai migliori chef in giro per il mondo. Ma non solo. Una cucina d’autore è davvero esclusiva anche quando si basa sulla profonda comprensione delle ricchissime tradizioni culinarie legate ai popoli del proprio Paese.

Degli speciali promemoria sugli elementi della tavola periodica di Mendeleev illustrano le sostanze contenute in alcuni prodotti russi necessari e utili per l'uomo. Lo stesso tema riecheggia anche nell'esposizione interna del Padiglione Russia a Expo, dedicato anche alle scoperte fatte da scienziati russi che hanno contribuito al benessere e alla sicurezza alimentare del genere umano.

La sala durante la presentazione dell'Enciclopedia culinaria
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner