Speciali

06/04/2017

 

 

 

 Al via Cockt-AIL tour e Cockt-AIL Junior 2017

 

 

Cosa hanno in comune un cocktail preparato a regola d'arte e la ricerca scientifica contro le malattie gravi? Ad una prima occhiata niente, ma a ben guardare anche i professionisti della miscelazione possono dare un contributo determinante alla solidarietà, come dimostra Cockt-AIL, la manifestazione nata da un'idea di Nicola Fabbri, amministratore delegato della Fabbri 1905, con il Patrocinio di AIBES (Associazione Italiana Barmen e Sostenitori).

 

Competition rivolta ai Bartender con lo scopo di raccogliere fondi a favore dell'AIL, Associazione Italiana contro le Leucemie-linfomi e mieloma ONLUS, a cui si è aggiunto l'apporto determinante di altre realtà affermate nel settore del Food & Beverage.

Visto il successo riscosso alla prima edizione,nel 2017 gli appuntamenti benefici raddoppieranno, in quanto all'ormai consolidato Cockt-AIL Tour si affiancherà il Cockt-AIL Junior, riservato agli allievi delle scuole di Alberghiere dell'Emilia Romagna, con una tappa anche a Chatillon, in Valle d’Aosta, presso l’Istituto Professionale Alberghiero.

 

Cockt-AIL Junior sarà diviso in due categorie Drink analcolici per i minorenni ed alcolici che non superino i 21 gradi per i maggiorenni,mentre per i Bartender Senior sarà una unica categoria Fancy, sempre a 21 gradi alcolici.

 

 

Ecco l'appello lanciato dal Team Cockt-AIL per l' Appuntamento di Bologna

Amiche e amici, buongiorno!

 

Ci siamo! Vi presentiamo la grande novità di questo 2017: COCKT-AIL Junior

Abbiamo pensato, come progetto pilota per l'Emilia Romagna, di creare un concorso solo per gli allievi delle scuole alberghiere, il nostro FUTURO.


Unica tappa Bologna. Il concorso si terrà Lunedì 10 Aprile in P.zza Maggiore presso il Bar Vittorio Emanuele.
I concorrenti saranno messi alla prova a preparare un drink analcolico, se minorenni, o con gradazione alcolica non superiore a 21 gradi, se maggiorenni

Team Cockt-AIL

 

 

La presentazione dell'edizione 2016 di Cockt-AIL

Marco Del Bianco, Edoardo Pilato, Nicola Fabbri, Angelo Borrillo

 

 

Ecco i primi commenti per l'edizione di Cockt-AIL Tour 2017

 

Sante Tura, Presidente di BolognAIL

«Siamo molto grati a Fabbri 1905 (motore di questo progetto e sostenitore di tante iniziative benefiche anche a sostegno della nostra AIL), ad AIBES e a tutti i Partner di Cockt-AIL per aver ideato questa iniziativa che diffonde il messaggio della nostra Associazione in tutta Italia e che mette la bravura dei barman e la loro creatività a servizio della Solidarietà”, afferma Sante Tura, Presidente di BolognAIL, che aggiunge: “Siamo doppiamente felici del fatto che, da quest’anno, il contest si apra a un target di giovanissimi: l’impegno delle nuove generazioni nella Solidarietà ci entusiasma e ci fa guardare al futuro con immensa fiducia».

 

Nicola Fabbri: “Un grazie al contributo di Marco Del Bianco, Angelo Borrillo e all’AIL”

«La malattia che ha colpito un mio familiare mi ha dato l’occasione di conoscere la professionalità, il grande impegno e la dedizione al paziente manifestata dai volontari dell’Ail. Da quel momento mi sono impegnato a sostenere il prezioso lavoro svolto da questa associazione», afferma Nicola Fabbri, prima di svelare come è stato creato il legame fra l’Ail e il mondo dei cocktail. «La fascia d’età che va dai 15 ai 35 anni è quella più colpita dalla malattia,come nel mio caso, ma allo stesso tempo è anche la fascia d’età che più ha a che fare con il mondo dei bartender e dei locali.

Quindi ho pensato di realizzare questa tipologia di evento, grazie al contributo di Marco Del Bianco ed Angelo Borrillo, in grado di raggiungere un target di popolazione giovane, per sensibilizzarla a favore delle tematiche seguite dall’Ail e da altre associazioni di volontariato che si prendono cura delle persone malate. Più persone riusciremo a sensibilizzare e maggiore sarà la possibilità di trovare volontari che vadano a mantenere in vita l’Ail e le associazioni simili».

 

L'adesione di Aibes

L’impegno a favore del sociale è una caratteristica confermata dai vertici Aibes, a partire dal presidente Antonino Perrone: «Ci fa piacere poter dare il nostro contributo ad una manifestazione come Cockt-AIL, in quanto siamo sensibili ai temi legati alla ricerca in campo medico. A questo va aggiunto il fatto che sarà piacevole vedere i barmen mettersi alla prova e confrontare le proprie abilità con i colleghi».

Giovanni Di Somma, in qualità di presidente Aibes Promotion, nell’annunciare la sua partecipazione alla tappa di Napoli, afferma: «La solidarietà dovrà essere la protagonista. Sicuramente la sarà nella tappa partenopea, perché i napoletani, per storia e tradizione, sono estremamente sensibili quando si tratta di impegnarsi a favore della solidarietà».

Rossella Grimaldi, segretaria di Aibes, ricorda infine che «l’associazione è impegnata nel versante del sociale fin dal 2011». Ed è così che il coinvolgimento in Cockt-AIL «intende portare un sorriso là dove c’è il buio, quindi contiamo di proseguire anche in futuro la collaborazione con questo tipo di manifestazione».

 

 

 

La sfida fra i professionisti

 

Si terranno a Napoli, Milano, Rimini e Roma le competizioni del Cockt-AIL Tour 2017 rivolto a barmen e barladies.

Per il momento, l'organizzazione del calendario è ancora top secret, ma alcune indiscrezioni stanno già iniziando a circolare fra gli addetti ai lavori. Ad esempio, la tappa di Milano – in calendario verso la meta di giugno – si svolgerà nella sede del prestigioso Gourmet Social Club by Saporie sui Navigli, mentre quella di Napoli potrebbe avere il caffè come tema dominante per le diverse preparazioni e, in via indicativa, dovrebbe svolgersi entro fine maggio.

 

Il tour si fermerà nei mesi centrali dell'estate, per poi ripartire a settembre e mettersi in marcia verso l'Embassy Club di Rimini per poi terminare le peregrinazioni lungo il Paese a inizio a ottobre a Roma

Presto vi informeremo sulla location a sorpresa per la grande finale.

 

Come è già avvenuto nelle scorse edizioni, l'evento potrà essere seguito sulla propria pagina Facebook (Cockt AIL) su cui saranno pubblicate le migliori ricette dei cocktail preparati nelle varie tappe.

Alcuni numeri sono utili per comprendere il successo dell'edizione 2016 di Cockt-AIL: ad oggi la pagina Facebook è seguita da circa 1.800 persone, i concorrenti che hanno partecipato alla manifestazione sono stati 180, i “like” espressi su Facebook nei confronti dei cocktail sono stati 5.000,mentre ammonta a poco più di 5 mila euro il ricavato donato alle sezioni Ail di competenza.

 

Tornando invece a parlare dell'edizione che si appresta a partire, è doveroso ricordare i soggetti che renderanno possibile il Tour 2017: Aibes e Aibes Promotion per aver concesso il loro patrocinio

Fabbri 1905 in qualità di main sponsor

Bevande Futuriste, Distillerie Valentini, Acqua Lauretana, Arcoroc, The Bars, Sirman, Pronto Ghiaccio, China Pisanti, Italia Zuccheri, Spanino Montana.

Media partner INformaCIBO by Saporie

 

 

 

I giovani alla prova con il Cockt-AIL Junior

 

Alla luce del successo conseguito dall'ultimo tour di Cockt-AIL rivolto ai professionisti, gli organizzatori hanno deciso di allargare il campo d'azione rivolgendosi anche agli alunni delle scuole di formazione professionale della ristorazione presenti in Emilia Romagna e all’istituto professionale regionale alberghiero di Chatillon, in Valle d’Aosta, tanto che la prima tappa del tour si terrà a Bologna, il 10 aprile in piazza Maggiore, al Caffe Vittorio Emanuele, mentre la seconda è in calendario il 20 aprile all’istituto alberghiero di Chatillon.

 

L'obiettivo della competizione riservata ai ragazzi resta quello di sensibilizzare i partecipanti alle tematiche seguite dall'Ail.

 

Per i primi due classificati di ogni categoria ci sarà la possibilità di partecipare alla finale Nazionale del Cockt-AIL Tour 2017, dove avranno come Tutor due bartender partecipanti alla finale.

 

Questo progetto nasce dalla collaborazione tra Fabbri 1905, in qualità di main sponsor, Aibes sezione Emilia Romagna-Repubblica di San Marino e Cefal Scuola di Ristorazione Bologna, con il patrocinio di Aibes e Aibes Promotion, Ail Bologna ed Ail nazionale.

 

 

Fede&Tinto, testimonial d’eccezione della passata edizione

 

 

Wine and Food Academy - Parma
INCONTRO PUBBLICO
Giovedì 6 aprile alle ore 19: «Il mercato del vino e la GDO: problemi e prospettive»

L'incontro si terrà nel locale gourmet "Arte & Gusto", in via Emilia Est 87, Parma.
   
Giovedì Ore 19,00 
__________________________________________________

Arte & Gusto Via Emilia Est, 87/A
Parma
Francesco Pugliese
 
Amministratore delegato, direttore generale di Conad e manager di primo piano nel settore alimentare e della distribuzione.

Sarà intervistato dal Vice Capo redattore della Gazzetta di Parma, Stefano Pileri, sul tema «Il mercato del vino e la GDO: problemi e prospettive», e nell'occasione Pugliese affronterà anche i temi di attualità.
A presiedere la serata sarà Donato Troiano, direttore di INformaCIBO by Saporie.
 
INGRESSO LIBERO
 
 

 > Arte & Gusto

 

 

 

Francesco Pugliese, Ceo e direttore generale Conad, intervistato

dal giornalista della Gazzetta di Parma, Stefano Pileri

 

 

 

L'Accademia del vino e del buon Cibo (Wine Club and Food Academy) si avvia alla conclusione del primo ciclo di incontri con l'appuntamento che si terrà giovedì prossimo 6 Aprile nel locale gourmand "Arte & Gusto" di Parma.

 

 Francesco Pugliese

 

 

Protagonista del nuovo incontro sarà Francesco Pugliese, amministratore delegato, direttore generale di Conad e manager di primo piano nel settore alimentare e della distribuzione.

 

Il Ceo Conad Pugliese, che nell'occasione sarà intervistato dal giornalista Stefano Pileri, Vice Capo redattore della Gazzetta di Parma, parlerà su «Il mercato del vino e la GDO: problemi e prospettive» e affronterà anche i temi di attualità e in particolare come tutelare il cittadino consumatore e stimolare la crescita economica del Paese.

A presiedere la serata, che inizierà alle ore 19, sarà Donato Troiano, direttore di "INformaCIBO by Saporie".

 

L’appuntamento rientra nella serie di incontri organizzati dalla Wine and Food Academy di Parma che ha ottenuto fin da subito il sostegno di importanti nomi del mondo del vino, accademico, giornalistico, imprenditoriale e grandi gourmet.

Le finalità del neonato gruppo è di richiamare a Parma, Città creativa per la Gastronomia UNESCO, esperti del settore food, giornalisti, produttori e manager per contribuire a stimolare un dibattito costruttivo intorno al cibo e al vino.

 

L'incontro del 6 aprile si terrà da Arte & Gusto, il locale del <”Made in Parma” in primo piano>, in via Emilia Est 87, Parma.

 

Il sito di Arte & Gusto

 

 

 

Le prime adesioni al “Food and Wine Academy”: Raffaele D’Angelo Collaboratore INformaCIBO, responsabile comunicazione di Arte e Gusto e coordinatore Wine and Food Gastronomy; Albino Ganapini Presidente Onorario ALMA; Alfonso Francese Chef; Andrea Fabbri Presidente del Corso di Laurea in Scienze Gastronomiche e del Master “Cultura, organizzazione e Marketing dell'Enogastronomia; Chiara Iasiuolo Esperta di Comunicazione; Gianluigi Negri, Direttore artistico di Mangia come scrivi, Mangiacinema e Mangiamusica; Donato Troiano Direttore di INformaCIBO; Gaetano Palombella Sommelier, Delegato AIS Reggio Emilia; Marco Abbruzzese Ristoratore e Sommelier; Marzia Roncacci Giornalista, Conduttrice RAI; Pier Luigi Nanni Giornalista, Sommelier; Salvatore Pizzuti Sommelier, Gastronomo; Vatinee Riva Suvimol Food Writer, Food Stilyst;Walter Perotti Operatore Video.

 

I sostenitori dell'iniziativa:  Consorzio del Prosciutto di Parma, Consorzio del Parmigiano Reggiano, Coppini Arte Olearia, Cantine Ceci,  Fortulla, Fereoli Mario & Figlio, Riondo, Cantina Mori Colli Zugna, Lievito & Natura, Viticoltori Arquatesi, Amaro del Capo, Carra di Casatico, Birra Collesi, Illy Caffè, Mineral Birra, Tenute Quadra.

 

 

 

 

Francesco Pugliese

 

Francesco Pugliese è amministratore delegato e direttore generale di Conad, organizzazione cooperativa leader in Italia di imprenditori indipendenti del commercio al dettaglio.

 

Dal suo ingresso nel 2004, ne ha promosso e rafforzato lo sviluppo commerciale fino ad ottenere performance di eccellenza e una quota di mercato dell’11,9%.

Ricopre la carica di presidente di Conad Carni e consigliere di amministrazione di  Alidis, l’alleanza strategica tra i sei maggiori gruppi di retail europei: Conad (Italia), Eroski (Spagna), Intermarchè (Francia), Edeka (Germania), Colruyt (Belgio) e Coop Suisse  (Svizzera).

 

E' vice presidente di ADM - Associazione Distribuzione Moderna, 900 retailer e 32 mila negozi.

 

Di recente ha assunto la carica di consigliere di amministrazione di Upa, l'organismo associativo che riunisce le più importanti e prestigiose aziende industriali, commerciali e di servizi che investono in pubblicità e comunicazione.

E’ membro del Consiglio di presidenza di Legacoop.

 

Francesco Pugliese ha scritto con il giornalista, Claudio Cerasa, il libro “Tra l’asino e il cane. Conversazione sull’Italia che non c’è”: il leader del maggiore distributore italiano e il direttore del "Foglio" in un dialogo senza peli sui temi dell'Italia di oggi e di domani

 

Manager di primo piano nel settore alimentare e della distribuzione, in precedenza è stato direttore generale Europa di Barilla, nel gruppo parmigiano ha sviluppato e consolidato la propria esperienza professionale con incarichi di sempre maggiore responsabilità, mettendo in pratica idee innovative di strategia, di marketing e di prodotto.

Nel 2002 è passato al Gruppo Yomo, nei ruoli di Amministratore Delegato e Direttore Generale, promuovendo il rilancio dell’azienda in un momento di crisi finanziaria e industriale.

 

 Francesco Pugliese è nato a Taranto nel 1959, vive a Parma, è sposato e ha tre figli.

03 marzo 2017
 

 

Identità Golose 

 

 

 

Identità Golose Milano 2017

 

Al via da oggi, sabato, le tre giornate (4, 5 e 6 marzo), dedicate al gusto organizzate da Identità Golose, nato da un idea di Paolo Marchi nel 2004, uno degli eventi enogastronomici più attesi dell' anno.

 

Negli anni da Milano IG, alla sua tredicesima edizione, è approdata a Londra, Shanghai, New York e Boston.

Il MiCo di Milano (Via Gattamelata, 5) aprirà le porte a golosi e appassionati di cucina e buon cibo questa mattina alle ore 10 in Sala Auditorium con la mattina dedicata alla Nazione Ospite (la Lombardia).

 

Identità Golose, congresso italiano di alta cucina e pasticceria, è un appuntamento unico nel suo genere, che unisce cucina d’autore, confronti tra chef famosi e approfondimenti su alimenti, piatti e specialità.

 

Quest’anno il tema dell’evento è La Forza della Libertà: il Viaggio, inteso come apertura, libertà di pensiero, arricchimento.

 

Il pomeriggio di sabato 4 è dedicato a Dossier Dessert, momento dedicato all’alta pasticceria più interessante del momento in una prospettiva internazionale.

 

Tra le novità di quest’anno il 5 marzo la prima edizione de La Nuova Cucina Italiana, che racconterà le storie di 12 chef destinati a lasciare un segno nella cucina italiana.

 

Torna con la seconda edizione Identità di Formaggio e con la terza Identità di Gelato nonché Identità Naturali. Seconda edizione per Identità di Champagne, l’appuntamento dedicato all’abbinamento dello champagne con le creazioni dei grandi chef.

 

Programma del congresso che si terrà al MiCo – Milano Congressi


 

Sabato 4 MARZO

 

Sala Auditorium – La Regione ospite: Lombardia

 

ore 10.00 Davide Oldani

ore 10.45 Cesare Battisti

ore 11.30 Franco Aliberti e Gianni Tarabini

dalle ore 14.00 alle 18.10 (ultimo appuntamento) Dossier Dessert

 

Sala Blu dalle 10.00-13.00 Identità di Formaggio

 

Sala Blu 1 dalle 14.10 Identità di Gelato

 

Sala Blu 2 dalle 10.00 Identità Naturali

 

Sala Gialla dalle 12.00 Identità di Champagne

 

Domenica 5 MARZO

 

Sala Auditorium

 

ore 10:00 Enrico Crippa

ore 10:45 Cristina Bowerman

ore 11:30 Paul Pairet

ore 12:15 Massimiliano e Raffaele Alajmo

ore 13:00 Omaggio a Umberto Bombana

ore 13:30 PAUSA

ore 14:15 Christian Puglisi e Jonathan Tam

ore 15:00 Norbert Niederkofler

ore 15:45 Jun Lee

ore 16:30 Heinz Beck

ore 17:15 Kobus van der Merwe

18:00 Franco Pepe e Sarah Minnick

 

Sala Blu 1: dalle 10.00 Identità di Pasta

 

Sala Blu 2: dalle 10.00 La Nuova Cucina Italiana

 

Sala Gialla 3: dalle 12.00 Identità di Champagne (in collaborazione con la Maison de Champagne Ruinart)

 

Lunedì 6 MARZO

 

Sala Auditorium – La forza della libertà: il viaggio

 

ore 10:00 Carlo Cracco

ore 10:45 Palmiro Ocampo

ore 11:30 Jock Zonfrillo

ore 12:15 Massimo Bottura

ore 13:00 PAUSA

ore 14:15 Niko Romito

ore 15:00 Rodolfo Guzman

ore 15:45 Riccardo Camanini

ore 16:30 Nino Di Costanzo

ore 17:15 Angel León

ore 18:00 Hilde Soliani e Enrico Bartolini

 

Sala Blu 1: dalle 10.00 Identità di Montagna - Sala Blu 1: dalle 13.20 Identità di Mare -

Sala Blu 2: dalle 10.00 Identità di Pizza - Sala Gialla 3: dalle 12.00 Identità di Champagne

 

Il programma completo: http://www.identitagolose.it/sito/it/147/programma-2017.html

Su INformaCIBO: LA PRIMA EDIZIONE IDENTITA' GOLOSE 2005

Sito internet: http://www.identitagolose.it

 

"La libertà di pensiero è fondamentale come quella di spostarsi, di viaggiare, un bene ormai messo pesantemente in discussione dagli eventi di questi anni Dieci, dall’intolleranza dilagante, dalle guerre e dal terrorismo, dalla sempre più scarsa voglia di capire gli altri, esasperati e inorriditi davanti a violenze pazzesche e che colpiscono quasi sempre la popolazione.

ll viaggio come tema di Identità Milano 2017 per ribadire che tutto quello che consumiamo, non appena usciamo dalla schiavitù della povertà che ci inchioda a mettere nello stomaco quello che c’è, è frutto di viaggi.

Tutto viaggia e da sempre: viaggia l’uomo, viaggiano i prodotti, viaggiano le idee".

Paolo Marchi, Creatore e curatore di Identità Golose

 

 

Cantine Ferrari main partner di Identità Golose


 

Massimo Bottura festeggia con Matteo Lunelli il The World’s 50 Best Restaurants 2016

 

Sarà il palcoscenico di Identità Golose, di cui le Cantine Ferrari sono diventate main partner, a ospitare, lunedì 6 marzo, l’appuntamento di approfondimento sull’Arte dell’Ospitalità organizzato dalla casa trentina in collaborazione con The World’s 50 Best Restaurants.

 

Matteo Lunelli, presidente delle Cantine Ferrari, William Drew, group editor di The World’s 50 Best Restaurants e il fondatore di Identità Golose Paolo Marchi stimoleranno il confronto fra Massimo Bottura, vincitore della scorsa edizione di The World’s 50 Best Restaurants, Umberto Bombana, vincitore del premio alla carriera per l’Asia 2017, Søren Ledet, direttore e comproprietario di Geranium di Copenhagen, Marco Reitano, sommelier de La Pergola di Roma nonché presidente dell’Associazione “Noi di Sala”, e Maurizio Saccani, direttore operations di Rocco Forte Hotels.

 

 

 

 

Degustazione The Wine Hunter

 

Identità Golose ospita un’area interamente dedicata alla selezione di etichette premiate nel 2016 col bollino Merano Wine Award rosso, oro, platino dalle commissioni di degustazione The Wine Hunter

The WineHunter Selection è l’esclusiva selezione di aziende vitivinicole e di distillati, che hanno ottenuto il bollino Merano Wine Award & Culinaria dalle commissioni di degustazione WineHunter e che sono state invitate a rappresentare l’eccellenza vitivinicola nazionale a uno dei più importanti eventi nel settore del food.

 

Sabato 4 marzo alle 12.00
Merano Wine Award Area
“The WineHunter” Helmuth Köcher racconta l’origine della viticultura in Georgia. In degustazione vini della Georgia affinati in anfore.

Domenica 5 marzo alle 12.00
Merano Wine Award Area
Mauro Bertolli (giornalista de Il Sole 24 ore) e Helmuth Köcher presentano in degustazione vini ante 2000.

Lunedi 6 marzo alle ore 12.00
Merano Wine Award Area
Lo chef stellato Alessandro Gilmozzi (Ristorante El Molin) vincitore del Premio Godio 2016 presenta:
Tradizione di caccia Cuore di cervo disidratato,
patata rossa, acetosella e gelato al aglio fermentato.
Vini in abbinamento della Cantine San Marzano (Puglia)


DEGUSTAZIONE GUIDATA:
Sabato dalle 18.00 alle 19.00

Helmuth Köcher presenta:
Trentodoc: Bollicine di Montagna, dal non dosato al rosato con 9 etichette in mescita


DISTILLERIE

Alto Adige - Südtirol
Roner Distillerie

Campania
Alma De Lux

Friuli Venezia Giulia
Buiese Distillerie

Marche
Distilleria Varnelli

CANTINE

Abruzzo

Codice Citra
Il Feuduccio
Rabottini Prodotti di Campagna
Ciccio Zaccagnini
Tenuta i Fauri
Fattoria La Valentina

Alto Adige - Südtirol
Kettmeir
Weingut Tenuta Ritterhof
Cantina di Terlano

Basilicata
Cantina di Venosa

Calabria
Statti srl

Campania
San Salvatore di Pagano Giuseppe
Marisa Cuomo

Emilia Romagna
La Casetta
Cleto Chiarli
Opera 02
Tenuta Biodinamica Mara

Friuli Venezia Giulia
Foffani
Zorzettig
Vigneti Le Monde
Scubla Roberto
Genagricola

Lazio
Casale del Giglio
Papalino
Vinicola Consoli

Lombardia
Pasini San Giovanni
Cantina Ricchi
Monsupello
Perla del Garda
Giorgi
Mirabella Franciacorta
Casa Vinicola Triacca
Il Calepino
Oltrenero
Fratelli Berlucchi

Marche
Velenosi
Tenuta di Tavignano

Piemonte
Azienda Agricola Filippo Broccardo e F.lli
Elvio Cogno
L'Astemia Pentita
Produttori di Govone
Sordo Giovanni
La Serra Venturino Vini
Poderi Gianni Gagliardo
Vigne Uniche

Puglia
Tenuta Marano
Cantine Paolo Leo
Cantine San Marzano
Gianfranco Fino Viticoltore
Vigneti Calitro
Masseria Altemura
Pallotta Leonardo

Sardegna
Alberto Loi
Pala

Sicilia
Cantine Settesoli/ Mandrarossa
Carlo Pellegrino
Palmento Costanzo

Toscana
Carpineto
Castello di Potentino
Orlandini
La Sala - Il Torriano
Lamole di Lamole

Trentino
Istituto Trento Doc
Mezzacorona
Cantina Rotaliana di Mezzolombardo
Cavit
Ferrari F.lli Lunelli
Opera Vitivinicole in Valdicembra

Umbria
Vinicola Falesco
Donini
Viticoltori Broccatelli Galli/ Brogal Vini

Veneto
Adami
Massimago
Casa Vinicola Sartori
Pasqua Vigneti e Cantine
Bortolomiol
Cantina Ongaresca
Villa Sandi
Ca`Rovere
Frassinelli

 

IMPORTATORE

Liguria
Via dell'Abbondanza

 


 

A Identità Golose, Berlucchi esalta la purezza di ’61 Nature

con i finger di Cristina Bowerman e due abbinamenti audaci

 

 

Berlucchi, partner a ogni edizione di IG, attende gli ospiti nella sua lounge total black.

 

Quest’anno, oltre all’assaggio continuato di ’61 Brut, Satèn e Rosé, lo spazio Berlucchi si trasformerà ogni giorno dalle 13 alle 14,30 in un’isola del gusto, dove sperimentare abbinamenti audaci al nuovo ’61 Nature 2009.

L’ultimo nato di casa Berlucchi è un Franciacorta non dosato, affinato 5 anni sui lieviti, che unisce la “croccantezza” dello Chardonnay alla mineralità del Pinot Nero.

Il primo appuntamento sabato 4 marzo con il pairing “Controcorrente”, dove ’61 Nature incontrerà il gusto deciso del pregiato salmone Upstream in un abbinamento riservato ai palati più esigenti.

Domenica 5 marzo l’evento più atteso: lo show cooking di Cristina Bowerman, talentuosa chef e titolare di Glass Hostaria, che per l’occasione delizierà il pubblico con tre finger imperdibili: zuppa di cipolle in un boccone (con tartufo e conserva di castagne); pastrami di lingua di vitella, ciauscolo, giardiniera artigianale; bottoncini ripieni di ricci di mare, cacio e pepe affumicato. Sarà un originale “elogio della purezza”, con il gusto affilato ma essenziale dei piatti a incontrare un Franciacorta con la medesima personalità.

Ultima, ma non ultima, proposta lunedì 6 marzo: “Golosi al Naturale”. Il prezioso culatello da Suino Nero di Parma affinato 36 mesi dell’Antica Corte Pallavicina torna a incontrare ’61 Nature, per dimostrare una volta di più l’eclettismo di questo Franciacorta non dosato.


 

Arte Olearia Coppini a Identità Golose


Coppini Arte Olearia tra gli espositori della tredicesima edizione di Identità Golose

Nei tre giorni di Identità Milano, nello spazio della Coppini Arte Olearia saranno presenti tre chef che valorizzeranno gli straordinari oli Extravergine e i condimenti da frangitura contemporanea, proponendo anche abbinamenti nuovi e insoliti.

(QUI tutte le informazioni)

 

 

Birra Moretti Grand Cru 2016


La premiazione del Premio Birra Moretti Grand Cru 2016

 

Non solo gli chef già affermati, ma spazio anche ai giovani talenti, grazie allo spazio di Birra Moretti. Qui, infatti, i migliori cuochi del Premio Birra Moretti Grand Cru potranno mostrare le loro creazioni. 

In particolare, sabato 4 marzo, alle 17.30, Giovanni Pellegrino - menzione speciale per la miglior interpretazione della birra in abbinamento - propone Beer Donuts, con Birra Moretti La Bianca.

Domenica 5 marzo, alle 17.30, Alberto Basso, vincitore del voto del pubblico, presenta Pancia di maiale iberico, luppolo e Birra Moretti Grand Cru, con Birra Moretti Grand Cru.

Ultimo appuntamento con Giuseppe Lo Iudice, vincitore del Premio Birra Moretti Grand Cru, per lunedì 6 marzo, sempre alle 17:30, con Anatra alla Birra Moretti Lunga Maturazione, con Birra Moretti Lunga Maturazione.

 

Lunedì 6, alle 15.45, in Sala Auditorium scopriremo il vincitore del Premio Birra in Cucina.


 

In viaggio con la pasta Felicetti

 

 

Per l’edizione 2017 di Identità Golose (a Milano dal 4 al 6 marzo) il pastificio trentino propone, nel Monograno Diner, un tour che dall’Italia approda al Giappone e al Sudafrica attraverso i sapori dei piatti di Carlo Cracco, Giorgio Nava e Luca Fantin. E con l’occasione presenta il nuovo formato “Il Valentino”.




 


Image
Sarà Parma ad incoronare gli stellati Michelin Il 15 novembre al Teatro Regio
 
Continua →
 
 
A Parma una trentina di giornalisti internazionali alla scoperta della Food Valley

Continua →
 
 
Parma: la città ducale che vive di teatri, prosciutti e torte fritte

Da Saporie.com

Continua →
 
Prosciutto di Parma Sapori & Dintorni Conad

Da Saporie.com

Continua →
 
Parma diventa la Regina mondiale del cibo e INformaCIBO lancia la kermesse mondiale "Parma for Unesco"

da INformaCIBO dicembre 2015

Continua →
 
Il Piatto "Parma verso l'Unesco" presentato dagli chef stellati Alberto Rossetti e Marco Dallabona

da INformaCIBO Settembre 2015 

Continua →



 

16 Settembre 2016

 

 

www.couscousfest.it 

 

 

 

A San Vito Lo Capo è Cous Cous Fest 2016

 

La Compagnia degli Chef nella Lounge Sapori & Dintorni

La diciannovesima edizione del festival ospiterà una competizione italiana tra chef

e un contest internazionale per il migliore Cous Cous

 

TUTTO IL PROGRAMMA

 

Il 16 settembre 2016, giorno di San Cipriano Vescovo e San Cornelio Papa, il sole sorge alle 6,53 e tramonta alle 19,16 e a San Vito lo Capo si accenderanno i riflettori sul piatto tipico dell’area magrebina, ambasciatore nel mondo di pace e fratellanza con un parterre di tutto rispetto.

 

San Vito Lo Capo si animerà per 10 lunghi giorni per il Cous Cous

Grandi concerti gratuiti sotto le stelle, chef provenienti da tutto il mondo, degustazioni e cooking show con i più prestigiosi protagonisti della cucina italiana si incontreranno qui, all'ombra del monte Monaco, per contendersi a colpi di forchetta il cous cous migliore.

 

 

Matteo Rizzo, sindaco di San Vito Lo Capo: “La rassegna fiore all’occhiello del nostro territorio”

“La rassegna è il fiore all’occhiello del nostro territorio – spiega Matteo Rizzo, sindaco di San Vito Lo Capo – e ha tagliato traguardi importanti con una storia lunga 19 anni, premi e riconoscimenti. Oggi l’evento è uno dei maggiori del panorama nazionale e riesce ad attirare, in un periodo di bassa stagione, oltre 200 mila visitatori con ricadute reali nel nostro comprensorio”.

 

Campionato italiano di cous cous Bia: i sei chef italiani

Il primo weekend, Sabato 17 e domenica 18 settembre, vedrà sfidarsi sei chef italiani in occasione del Campionato italiano di cous cous Bia.

Ecco qui gli chef sfidanti.

 

Campionato del mondo di cous cous: cuore della rassegna

Dieci paesi saranno in gara per il Campionato del mondo di cous cous – Angola, Francia, Israele, Italia, Marocco, Mauritius, Palestina, Perù, Stati Uniti e Tunisia – con il pubblico che potrà assaggiare e votare le ricette partecipando alla giuria popolare. Il campionato del mondo di cous cous, cuore della rassegna, è la sua anima più allegra e colorata.

Nelle cucine di San Vito Lo Capo si incrociano lingue, culture e religioni diverse all’insegna della multiculturalità e dell’integrazione culturale attraverso il cibo. Angola e Perù sono alla prima partecipazione al festival. Per l’Angola gareggerà chef Kitaba, chef ufficiale del padiglione dell’Angola all’Expo Milano 2015 dove ha spopolato con il suo gelato al baobab mentre per il Perù a San Vito Lo Capo ci sarà Rafael Rodriguez che ha collaborato con grandi chef come Luigi Pomata e Roberto Andreoni.

 

La cerimonia di premiazione Miglior Cous Cous 2016 si terrà sabato 24 settembre alle ore 21,30 in Piazza Santuario. Conducono Eliana Chiavetta ed Andy Luotto

 

La presenza della Compagnia degli Chef nella Lounge Sapori & Dintorni

Cous Cous Fest 16-25 Settembre 2016

 

 

 

Ricette dello chef Chef Stefano De Gregorio della Compagnia degli Chef

e vincitore del Campionato italiano Cous Cous 2015

 

 

Il Cous Cous con guancia di vitello

Le altre ricette

 

Cous cous con zuppetta di yogurt e frutti rossi

Cous cous con gazpacho di pomodoro e tataki di tonno

 

Cous cous con salsa di pomodoro, pesto di melanzane e basilico

 

Cous cous con latte di cocco, ananas e scampi

 

Profilo Chef Stefano De Gregorio

 

 

Tra i protagonisti stellati presenti a San Vito Claudio Sadler e Giancarlo Morelli

A San Vito Lo Capo ci saranno anche i migliori chef italiani che presenteranno le loro ricette. Tra i protagonisti gli stellati Claudio Sadler e Giancarlo Morelli, Giorgione, Sonia Peronaci, Luigi Pomata e il siciliano Filippo La Mantia.

A condurre gli appuntamenti Federico Quaranta di Decanter, lo chef Andy Luotto e la showgirl Eliana Chiavetta.

 

Al villaggio gastronomico saranno oltre 30 le ricette di cous cous proposte in degustazione nelle Case del cous cous, i tradizionali punti di assaggio: pesce, carne, verdure, latte di cocco o le specialità del territorio trapanese come le busiate e le frascatole. Il biglietto per le degustazioni, del costo di dieci euro, si acquista alle biglietterie e dà diritto ad un piatto di cous cous a scelta, un dolce tipico siciliano, un bicchiere di vino oppure una bibita.

 

Chef, giornalisti, esperti ed ospiti internazionali saranno i protagonisti di Café le cous cous, i talk show del Cous Cous Fest in programma giovedì 22 e venerdì 23 settembre alle 21:30.

 

Giovedì ad animare il dibattito sarà il giornalista e conduttore televisivo Gianluigi Nuzzi, famoso per avere firmato il libro inchiesta Vaticano Spa, best seller nel 2009, tradotto in quattordici lingue. A salire sul palco saranno, tra gli altri, i giornalisti Antonio Calabrò e Giorgio Mulè, direttore del settimanale Panorama, il giornalista e scrittore Giuseppe Di Piazza, autore, tra gli altri del libro “I quattro canti di Palermo” e l’oste e cuoco di origini palermitane Filippo La Mantia. Venerdì 23 il talk show sarà condotto invece da Marzia Roncacci, giornalista del Tg 2 e conduttrice della trasmissione “Tg 2 Insieme”.

 

La sera comincia il grande show con i concerti dei maggiori protagonisti della musica contemporanea che si esibiranno live in piazza in concerto gratuito. Tra i protagonisti delle notti sanvitesi Alvaro Soler (sabato 17 settembre) che farà ballare tutta la piazza con Sofia, il tormentone dell’estate, ed El Mismo Sol, che ha spopolato lo scorso anno. Per quello che è il concerto più atteso di quest’anno, unica tappa del centro-Sud Italia delle 4 date nazionali sarà montato un maxi schermo anche sul lungomare di San Vito Lo Capo per fare fronte a tutto il pubblico atteso per il giovane cantautore spagnolo, quest’anno anche nel cast dei giudici di X Factor. E ancora sul palco di San Vito Lo Capo saliranno Annalisa (lunedì 19), Luca Carboni (martedì 20), Edoardo Bennato (mercoledì 21) e Giusy Ferreri (giovedì 22).

Si ride con la comicità dei Soldi Spicci (domenica 18) e di Roberto Lipari e Radio Lcs (domenica 25). Musica anche con la band dei Kachupa, con il cantautore Paolo Simoni e con il gruppo Africamandingue de Guinee.

Per i più giovani anche i dj set di sabato 24 con BEATecletico feat. DJ Renato/g.lo e domenica 25 settembre con i dj Luca De Paoli e Giorgio Gulì.

 

Gli organizzatori e i main sponsor

Il Cous Cous Fest è organizzato dall’agenzia di comunicazione Feedback di Palermo, quest’anno producer dell’evento, in partnership con il Comune di San Vito Lo Capo ed è finanziato dai main sponsor Bia Italia Spa, sul podio delle prime tre aziende in Europa e al primo posto nel mondo per la produzione di cous cous bio, Electrolux Professional, uno dei leader mondiali nella produzione e distribuzione di soluzioni professionali destinate al settore della ristorazione, Conad che promuoverà il marchio “Sapori & Dintorni” e dall’official sponsor Unicredit, gruppo finanziario europeo leader nei servizi bancari.

 

Qui le altre notizie della Edizione 2016 da INformaCIBO by Saporie

 

Il programma completo della rassegna

 






 

16 settembre 2016

 
 

 

www.ateliernespresso.it

 

 

 NESPRESSO PRESENTA LE GOURMET WEEKS

E LANCIA UN CONCORSO APERTO A TUTTI

 

  • Prima edizione, dal 1 al 9 ottobre, del concept internazionale che farà tappa a Torino, Alessandria, Rivoli, Milano, Roma passando per Parma e Verona e che coinvolgerà 8 grandi chef invitati a creare un menu speciale che esalta il caffè di origine nelle sue diverse espressioni.
  • All’iniziativa è abbinato un concorso aperto a tutti a cui è possibile partecipare per aggiudicarsi due posti a tavola nel ristorate prescelto, collegandosi al network RDS.

 

NESPRESSO invita il pubblico a partecipare dal 1 al 9 ottobre a NESPRESSO Gourmet Weeks un concept internazionale di successo che, per la prima volta, viene replicato in Italia.

 

Le NESPRESSO Gourmet Weeks nascono dalle sperimentazioni effettuate durante Atelier Nespresso - iniziativa ideata per dare forma a uno spazio di dialogo e di confronto creativo sul tema del caffè - che ha coinvolto conoscitori e appassionati di cucina invitati a provare percorsi sensoriali inediti dedicati ai Grand Cru Nespresso. Alcuni fra i più grandi chef italiani hanno svelato nuove declinazioni del caffè dando vita a un’esperienza gourmand dal carattere sorprendente.

 

Così dal 1 al 9 ottobre sette grandi chef oltre a un pizzaiolo di fama internazionale, proporranno nei loro ristoranti un menu “limited edition” interamente dedicato ai Grand Cru Nespresso in tutte le loro forme. Un autentico omaggio alla cultura del caffè nelle sue diverse espressioni.

 

 

A Gourmet Weeks è abbinato un concorso a cui è possibile partecipare collegandosi al network RDS: www.rds.it/gioco/nespresso/. Tra tutti gli utenti che caricheranno un selfie con accanto un piatto “gourmet” nella cui ricetta è presente il caffè, verranno estratti i vincitori che potranno per aggiudicarsi due posti a tavola nel ristorate prescelto.

 

Questi i protagonisti dell’iniziativa aperta al pubblico: Davide Scabin (Combal.zero, Rivoli, una stella Michelin), Alessandro Negrini e Fabio Pisani (Il Luogo di Aimo e Nadia, Milano, due stelle Michelin), Andrea Ribaldone (I Due Buoi, Alessandria, una stella Michelin), Marco Parizzi (Parizzi, Parma, una stella Michelin), Marcello Trentini (Magorabin, Torino, una stella Michelin), Cristina Bowerman (Glass Hostaria, Roma, una stella Michelin) e Renato Bosco (patron della celebre pizzeria Saporè, a San Martino Buon Albergo, nei pressi di Verona).

 

Chi non si aggiudicherà la cena potrà comunque partecipare alle Gourmet Weeks. Sul sito www.ateliernespresso.it, alla sezione “Gourmet Weeks”, sono disponibili le informazioni per assicurarsi, ad un costo invitante, un percorso di degustazione completo che comprende anche gli abbinamenti - vino e caffè - proposti dal sommelier.





 

02 settembre 2016

 
 

 

 

 

 

WINE EXPOGUSTO 2016

Arezzo Fiere, dal 30 settembre al 2 ottobre, presenta un mondo di gusto e di qualità

 

Dopo il fortunato esordio al Palazzo dei Congresso di Lugano, WINE EXPOGUSTO sceglie una location italiana per la seconda edizione del salone del vino e delle eccellenze agroalimentari ed enogastronomiche, in programma dal 30 settembre al 2 ottobre 2016 negli spazi di Arezzo Fiere, il polo fieristico e congressuale più importante dell’Italia centrale.

 

Professionisti e appassionati sono invitati a prendere parte a una 3 giorni ideata per svelare il meglio della produzione vinicola e agroalimentare di qualità grazie alla partecipazione di aziende selezionate fra le più interessanti realtà di eccellenza, provenienti dall’Italia e dal mondo. Protagonisti a WINE EXPOGUSTO produttori di vino e di birre artigianali, caffè ed infusi, dolci e cioccolato, formaggi, legumi e cereali, miele, mostarde e marmellate,olio extravergine di oliva, aceti, pane e prodotti da forno, pasta e riso, prodotti dell'orto e del frutteto, prodotti ittici, sale e spezie, carne, salumi... e molto altro ancora.

 

WINE EXPOGUSTO rappresenta un itinerario che offre la possibilità di scoprire e acquistare prelibatezze che costituiscono un patrimonio di tipicità apprezzato dai professionisti della ristorazione così come dal consumatore finale, sempre più attento e attratto dalla qualità e dai prodotti riconosciuti come autentica espressione di un territorio.

 

 

WINE EXPOGUSTO è la vetrina ideale per soddisfare un’esigenza di scoperta e al contempo di esperienza, approfondimento e relazione guardando con particolare attenzione ai buyers italiani e stranieri attesi ad Arezzo Fiere. WINE EXPOGUSTO è una iniziativa organizzata per coniugare il B2B e il B2C che offre alle aziende un palcoscenico privilegiato dove presentare e valorizzare la propria offerta che valica il limite della vetrina espositiva costituendo un utile momento di confronto e occasione di network in una località strategica, a poco più di un’ora d’auto da Firenze e a poco più di due da Roma.

 

La regia dell’evento prevede, infatti, ampio spazio alle attività destinate al coinvolgimento dei professionisti della ristorazione e degli appassionati grazie a un articolato palinsesto di appuntamenti distribuiti nei 3 giorni tra cui laboratori, degustazioni, cooking show e master class ideati per creare momenti di incontro e confronto fra il produttore e l’utente finale. Una straordinaria occasione per dare protagonismo ai prodotti di eccellenza e agli artigiani, custodi della qualità e della diversità.

 

WINE EXPOGUSTO è un'iniziativa a cura di Iron3, realtà che vanta una decennale esperienza nell'internazionalizzazione delle imprese vitivinicole e Food & Beverage attraverso l'organizzazione di incontri B2B con importatori esteri e Arezzo Fiere e Congressi una delle più importanti realtà italiane del settore fieristico che con questo ulteriore evento va ancor più a rimarcare il suo impegno nella promozione, valorizzazione e sviluppo dell'economia dell’Area vasta sud-est Toscana, nelle sue diverse componenti, produttive, commerciali, culturali e di servizio in genere, inclusa quella convegnistica e congressuale 

 

 

WINE EXPOGUSTO

www.expogusto.it

30 settembre | 2 ottobre

Arezzo Fiere | www.arezzofiere.it

 

 

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner