Women for Expo Alliance, il manifesto di azioni concrete contro lo spreco alimentare

Il documento di "Women for Expo" con FAO, World Food Program e il Board internazionale

07/06/2015

Women for Expo Alliance, il manifesto di azioni concrete contro lo spreco alimentare
Milano Expo 2015. Parte da Expo l'alleanza delle donne contro lo spreco e la perdita di cibo nel mondo. A lanciarla da Milano sono state l'ex ministro degli Affari esteri, Emma Bonino e la presidente del Cile Michelle Bachelet, che il 6 giugno scorso ha dato la sua adesione ufficiale alla 'Women for Expo Alliance', un progetto tutto al femminile che si inserisce in quello più ampio di 'Women for Expo', nato in occasione dell'esposizione milanese per portare il contributo delle donne ai temi dell'alimentazione.

“Quando si parla di nutrizione le donne hanno un ruolo di protagoniste – ha dettoso Emma Bonino -. Sono fiera che il progetto Women for Expo sia diventato realtà e, soprattutto, che resterà nel tempo e sarà un’eredità solida che continuerà in tutte le prossime Esposizioni Universali, a partire da Dubai 2020. La lotta allo spreco di cibo e la valorizzazione del ruolo delle donne sono tra i temi chiave per un futuro sostenibile, perché, se le donne possono avere accesso al cibo, alle terre e alla tecnologia, possono dare un contributo chiave alla soluzione dei maggiori problemi mondiali legati alla nutrizione e non solo. Women for Expo Alliance è riuscita a portare l’attenzione dei Governi e delle persone sulla necessità di agire in fretta per raggiungere i Millennium Goals, che vedono, tra gli obiettivi da raggiungere, la lotta alla fame e alla povertà estrema, la diffusione dell’istruzione primaria a livello universale, la parità tra i sessi e l’autonomia delle donne”.
 
Bonino e Bachelet si sono poi confrontate sul tema del potere, sottolineando come, soprattutto per una donna, un ruolo di prestigio comporti grandi sacrifici e spesso porti a un senso di colpa, per le accuse di trascurare la famiglia. “Ci sono pregiudizi che vanno combattuti, soprattutto nei Paesi di cultura latina, dove il potere viene visto come un mondo maschile – ha concluso Bachelet -. In realtà, come dimostra l’esperienza norvegese e nordica in generale, le donne riescono a gestire bene sia il business che i ruoli di potere: le donne sono molto capaci, devono solo avere la possibilità di dimostrarlo”.
 
Women for Expo  dal 29 giugno al 10 luglio 
Dal 29 giugno al 10 luglio una serie di appuntamenti al sito espositivo racconteranno come la dimensione femminile è connaturata al tema dell'alimentazione e della nutrizione.
Parteciperanno oltre 200 invitate provenienti da tutto il mondo, per un palinsesto di eventi che vanno dal teatro, alla musica ai dibattiti. Il 30 giugno sarà affrontato anche il tema del femminicidio con uno spettacolo teatrale 'Ferite a morte' scritto e diretto da Serena Dandini.
Partecipano, tra le altre, Vandana Shiva, Letizia Moratti, Fderica Mogherini, Banana Yoshimoto.
Le settimane di Women for Expo serviranno anche a scambiarsi informazioni e a raccontare le esperienze che le donne vivono nei vari paesi del mondo.

Il documento di "Women for Expo" 
 WOMEN FOR EXPO ALLIANCE Contro lo spreco e le perdite alimentari per nutrire il pianeta: Qui il Manifesto
 
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner