XXVI Rassegna Vini Muller Thurgau e X Concorso Enologico Internazionale

In programma a Cembra (Trentino) dal 3 al 7 luglio 2013

02/07/2013

XXVI Rassegna Vini Muller Thurgau e X Concorso Enologico Internazionale

Cembra 2 luglio 2013. Presentata a Palazzo Roccabruna, sede dell’Enoteca provinciale del Trentino, XXVI Rassegna Vini Müller Thurgau del X Concorso Enologico Internazionale in programma a Cembra (Trentino) dal 3 al 7 luglio 2013. Un evento che da ben 26 anni si conferma come l’unico appuntamento di portata europea per valorizzare un vitigno di nicchia nel complesso della superficie vitata nazionale, ma che sta riscuotendo sempre più interesse da parte dei consumatori che cercano un vino bianco leggero, fruttato, facile e piacevole da consumare, da soli o in compagnia nelle occasioni più svariate. “Un vino autoctono del Trentino che anche alla recentissima fiera enologica di Mosca ha riscosso un eccezionale successo di pubblico e di critica” ha sottolineato il responsabile promozione e comunicazione del Consorzio di tutela vini del Trentino, Fabio Piccoli.

Pure il direttore della Divisione turismo e promozione di Trentino Sviluppo, Paolo Manfrini, ha evidenziato “l’importanza del Müller Thurgau quale elemento di tipicità e di riconoscibilità del Trentino e dei sui prodotti tipici di migliore qualità, auspicando che tutto il mondo vinicolo trentino ed in particolar i vini autoctoni riescano sempre più a fare maggiore sinergia per portare in Italia e nel mondo la bandiera dell’enologia trentina, riconoscendo l’ottimo lavoro fin qui fatto dal Comitato Mostra della Valle di Cembra e del suo presidente Bruno Pilzer”.

Parole di ringraziamento all’operato del Comitato Mostra sono giunte anche dal sindaco di Cembra Antonietta Nardin: “il mio comune ospita da sempre quest’evento che ha contribuito sostanzialmente alla conoscenza della Valle e dei suoi prodotti in Italia e nel mondo. L’aver rilanciato il Comitato e allargato l’offerta della promozione dei prodotti della Valle attraverso il Müller Thurgau non può che essere positivo e l’auspicio è che da qui in avanti tutti gli 11 comuni della Valle possano trovare una rinnovata collaborazione per promuovere il territorio ed i suoi prodotti”.

Il presidente del Comitato Mostra Pilzer, dopo avere ringraziato i numerosi sponsor che contribuiscono con il loro sostegno economico alla riuscita della manifestazione unitamente alle decine di volontari che prestano la loro prezosa ed indispensabile opera, ha illustrato le novità dell’edizione 2013 della Rassegna: “quest’anno, la Rassegna si è fatta in tre: oltre al tradizionale appuntamento d’inizio estate tra i vigenti della Valle di Cembra, il Comitato Mostra organizzatore dell’evento ha proposto in diverse città italiane le ‘Anteprime’ della Rassegna, organizzando momenti di confronto enogastronomico tra la cucina trentina e quella delle località prescelte, tenendo con filo comune il vino Müller Thurgau, presentando i dieci vini premiati durante la scorsa edizione del Concorso Enologico Internazionale, riportando un indiscusso successo di pubblico e di critica da parte della stampa. Non solo: si è puntato sulla destagionalizzazione dell’evento: mentre si sta per aprire l’evento clou della Rassegna con 43 vini italiani, 17 tedeschi e 8 Grappe, gli organizzatori pensano già all’evento di fine vendemmia, che si svolgerà dal 25 al 27 ottobre prossimo a Cembra (Trentino) che vedrà per un fine settimana all’insegna della migliore enogastronomia della Valle di Cembra, lo svolgimento di un convegno sul profilo dei consumatori dei vini di montagna (venerdì 25 ottobre) organizzato in stretta collaborazione con il Consorzio di tutela vini del Trentino, la presentazione di un volume sui 25 anni della Rassegna e dell’evoluzione vitivinicola del Müller Thurgau (sabato 26 ottobre) e manifestazioni popolari per celebrare la fine delle fatiche nelle campagne in tutti i comuni della Valle (domenica 27 ottobre)”. Una Rassegna che quest’anno segna un calo dei vini in esposizione: “complice la crisi economica che ha impedito a molte cantine, specie estere, di essere presenti, vogliamo cogliere questa situazione per focalizzare – ha detto Pilzer - quest’anno l’attenzione sui prodotti della nostra terra, di quel Trentino dove il Müller Thurgau ha trovato la sua patria d’elezione”.

La Rassegna Vini Müller Thurgau non è solo esposizione enologica dei migliori vini Müller Thurgau, di cui il Trentino è leader italiano in termini di superficie vitata e di produzione: “da 26 anni – ha rimarcato orgogliosamente Pilzer - è anche cultura e tecnica legata alla coltivazione e lavorazione di questo particolare vitigno che sempre più serve da filo conduttore per legare territorio, prodotti tipici e turismo nelle zone di alta collina o di montagna. Aspetto di cui si discuterà nel convegno tecnico di venerdì 5 luglio a partire dalle ore 15.00 con tecnici (esperti di turismo, di agricoltura, di territorio, di marketing e di comunicazione) e politici (gli assessori all’agricoltura e turismo della Val d’Aosta e della provincia di Trento), con il supporto del Cervim di Aosta”.

Piccoli ha evidenziato la necessità “di utilizzare il prodotto vino per rilanciare l’immagine complessiva del ‘Made in Trentino’ attivando sinergie con altri comparti, ad iniziare, per rimanere nell’ambito della Valle di Cembra, dal porfido. Credo che ci siamo ampie possibilità per fare tanto assieme”. Elvio Fronza, presidente del Consorzio di tutela dei vini del Trentino il compito di tracciare una sintesi del comparto vitivinicolo trentino: “va dato merito al Comitao Mostra degli sforzi fin qui fatti nell’arco di un quarto di secolo, periodo in cui il Concorso Enologico Internazionale ha contribuito alla conoscenza e all’innalzamento della qualità di questo vino, facendone indiscutibilmente uno dei migliori dell’enologia trentina. Non per questo bisogna stare fermi, anche perché gli altri corrono. Ecco accogliere con favore una più stretta interrelazione tra tutti i prodotti enologici trentini, ad iniziare dai cinque prodotti bandiera (Trentodoc, Müller Thurgau e Nosiola per i ‘Bianchi’ e Teroldego e Marzemino per i ‘Rossi’), allargando le collaborazioni ad altri settori della produzione trentina di qualità come il legno e la lavorazione della pietra”.

La XXVI Rassegna Vini Müller Thurgau è anche folklore, divertimento e, soprattutto, enogastronomia: tanti eventi musicali, artistici e tradizionali per soddisfare ogni esigenza, dove su tutto spiccano gli appuntamenti quotidiani con le degustazioni di vini e grappe Müller Thurgau presenti in Rassegna che il pubblico può assaggiare comodamente seduto ai tavoli di Palazzo Maffei servito da sommelier, oppure provare in abbinamento alle pietanze tipiche trentine visitando i ristoranti della Valle di Cembra, spostandosi da un paese all’altro alla conoscenza di un territorio unico che merita di essere conosciuto.
Dopo l’inaugurazione di mercoledì 3 luglio ad ore 18.30 con alla presenza delle autorità, la rassegna entra nel vivo con la mattina di giovedì 4, con l’apertura delle degustazioni (ogni giorno dalle ore 10.00 alle 23.00) presso Palazzo Maffei nel cuore di Cembra: qui sommellier presentano al pubblico presente in Rassegna gli oltre 70 tra vini e grappe presenti, dando risposte a tutte le possibili domande. Giovedì sera (ore 20.00, Palazzo Maffei) l’appuntamento con il seminario tecnico “Analisi sensoriale e le grappe” a cura di Flavia Gasperi della Fondazione E. Mach di San Michele. Sempre il giovedì 4, ad Albiano s’inaugura il I Simposio internazionale di scultura in pietre trentine, che fino al 18 luglio vede impegnati nove artisti di fama internazionale nella lavorazione della pietra trentina, Porfido, Verdello, Giallo Mori, Tonalite di Carisolo e Granito di Predazzo, con numerose manifestazioni di corollario organizzate dal Museo Casa del Porfido e dal comune di Albiano. Venerdì 5 a partire dalle ore 15.00, il convegno internazionale “In viaggio con il Müller Thurgau” al Palacurling di Cembra, dove si discuterà sul tema dell’interrelazione tra enoturismo, promozione del territorio e dei prodotti tipici di montagna. Due le tavole rotonde: quella dei tecnici e quella dei politici.

Sabato 6 alle ore 9.00 “Alla scoperta della Valle di Cembra”, con visite naturalistiche guidate, mentre al pomeriggio (ore 16.30, 18.00, 19.30) l’appuntamento è con “Sapori d’alta quota… Il Müller Thurgau incontra i vini e i sapori trentini”, con incontri con i produttori del prodotti tipici trentini. Alle ore 21.00 appuntamento musicale “Con Mucho Sabor” con la New Project Latin Orchestra di Seydi Rodriguez e il suo corpo di ballo. Domenica 7, alle ore 10.30 sfilata dei trattori storici a Cembra, mentre alle ore 14.00 si svolge la X Rassegna “Cante popolari”, con il concerto itinerante di cori spontanei.
Ogni giorno della Rassegna è visitabile il V Simposio di scultura lignea nelle vie del centro storico di Cembra, mentre la cucina delle Donne Rurali continuerà a sfondare sfiziose proposte enogastronomiche all’insegna del territorio e della genuinità. Dal 5 al 7 luglio (ore 17.00-22.00) le Donne in Campo propongono nelle vie del centro storico di Cembra attività di artigianato rurale, mentre gli operatori del porfido propongono “Posaranda” allestimenti artistici con la pietra tipica della valle. Il 6 e 7 luglio (ore 14.00-19.00), il Museo Casa del porfido di Albiano propone laboratori per bambini.

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner