Zaia all'inagurazione di Vinitaly apre le ostilità con Milano

Il giorno dopo Veronafiere ed Expo 2015 spa insieme in partnership

09/04/2013

Zaia all'inagurazione di Vinitaly apre le ostilità  con Milano

Verona 9 aprile 2013. Nel giorno dell'inaugurazione della 47. Vinitaly le parole del presidente della Regione Veneto Luca Zaia sono state, non solo molto polemiche,  ma sono sembrate  una vera e propria  sferzata indirizzata alla Lombardia e principalmente all'Expo milanese e a Fiera Milano.

«Siamo per la macroregione, ma anche per una sana competizione all'interno di questa. Milano ha tentato di sfilare a Verona la partita di Vinitaly e quella di Fieracavalli; non pensi di sfilare la partita dell'agroalimentare con l'Expo». «È un grande investimento che abbiamo fatto - ha aggiunto Zaia - è bene che di quella piattaforma si discuta, ma ad armi pari. E quindi - ha concluso Zaia- si riconosca la valenza che ha la Fiera di Verona, che spero anche riesca a rendere concreto il sogno del polo fieristico veneto dove il know how veronese possa diventare elemento di valore e patrimonio per tutte le fiere della regione».

Parole chiare di Zaia che sono arrivate proprio alla vigilia della presentazione, proprio qui a Vinitaly, della partnership tra Veronafiere ed Expo Milano 2015.

Ieri poi, durante l'incontro stampa alla presenza di Giuseppe Sala e Diana Bracco, rispettivamente amministratore delegato e presidente Expo 2015, Ettore Riello, presidente di Veronafiere e Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere, nessuno ha fatto cenno alla  presa di posizione del governatore del Veneto fortemente polemica. La discussione nasceva proprio dall'aver esclusa la Regione da questo accordo, o no?

Vedremo nei prossimi giorni gli sviluppi di questo duro confronto, tutto politico, e passiamo alla conferenza stampa che ha come obiettivo quello di portare, sull’asse Milano-Verona, il vino nel cuore dell’Expo 2015. Un percorso di promozione e collaborazione che culminerà, proprio nel 2015, con la realizzazione di “OperaWineExpo”, l’evento vitivinicolo più importante del calendario di appuntamenti dell’Esposizione Universale di Milano, che si terrà dal 1° maggio al 31 ottobre 2015.

Giovanni Mantovani, Giuseppe Sala e Ettore Riello

Secondo Giuseppe Sala, "il cuore di Expo Milano 2015 e' il tema 'Nutrire il pianeta. Energia per la vita': un tema universale che trova nell'Italia la sua patria ideale, dove la varieta' dei prodotti e la ricchezza culturale e geografica e' strettamente legata alle tradizioni enogastronomiche. Il cibo e il vino sono elementi fondanti la nostra storia ed espressione massima di alcuni dei messaggi di Expo Milano 2015: l'universalita', l'inclusivita' e la convivialita'. L'accordo che stiamo definendo prevede una piattaforma per diffondere e condividere i nostri comuni contenuti al pubblico internazionale di Vinitaly e ai 20 milioni di visitatori che si recheranno all'Esposizione Universale di Milano".

Per Ettore Riello "l'accordo, che stiamo definendo nei dettagli, nasce sulla base di due fondamentali fattori: da un lato la naturale affinita' tra il tema Expo 2015 'Nutrire il Pianeta. Energia per la Vita' e la fortissima vocazione di Veronafiere nel comparto agroalimentare, che vede in Vinitaly una delle massime espressioni; dall'altro la profonda convinzione e consapevolezza delle due parti che l'Esposizione mondiale rappresenta una grande opportunita' per l'intero Paese e vanno create tutte le occasioni possibili per promuoverla e valorizzarla al massimo. Per questo dobbiamo fare sistema. In Expo 2015 abbiamo incontrato interlocutori molto sensibili e proattivi in questo senso, con grandi capacita di visione e gestione e crediamo che questo rappresenti un valore importante per la realizzazione di questo evento che e' di interesse nazionale".

A sua volta Giovanni Mantovani ha dichiarato: "Questo e' un progetto che valorizzera' non solo il territorio lombardo veneto, ma l'intero 'Made in Italy' al servizio e nell'ambito della piu' importante esposizione mondiale che tutti abbiamo il dovere di sostenere. Veronafiere e' una vera e propria piattaforma di distribuzione internazionale e questa intesa ci vedra' impegnati a promuovere in ogni occasione possibile l'evento che mettera' gli occhi di tutto il mondo sull'Italia".

Sulla base del progetto presentato, Veronafiere ed Expo 2015 spa lavoreranno insieme alla definizione di un articolato piano di promozione, che partirà con l’edizione 2014 di Vinitaly e OperaWine per poi crescere in termini di visibilità con l’avvicinarsi di Expo Milano 2015. Durante i sei mesi dell’Esposizione Universale è previsto il culmine della collaborazione per l’evento itinerante di «OperaWineExpo». Inizialmente la manifestazione si svolgerà a Verona, dal 14 giugno al 6 settembre, sotto forma di mostra permanente al Palazzo della Gran Guardia di Verona. Sarà allestita durante la stagione lirica dell’Arena. Un calendario di esposizioni permanenti e aree tematiche a rotazione, degustazioni, show cooking e programmi di formazione e training sul vino animeranno «OperaWine Expo», che si annuncia come un evento imperdibile per tutti gli amanti del vino e costituirà, in un momento di altissima affluenza turistica nella città scaligera, un importante volano per l’Esposizione Universale. Il progetto di intesa prevede inoltre che in autunno «OperaWineExpo» si sposti sul capoluogo lombardo, per chiudere il calendario di Expo Milano 2015 con un Grand Tasting che vedrà la presenza dei migliori produttori italiani di vino e illustri ospiti internazionali.

Il sito dell'Expo: http://www.expo2015.org/

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner