Zuegg Skipper Light, la nuova ricetta di succhi low calories che racchiude il sapore e i benefici della frutta

Tutti i colori della frutta per il tuo benessere

26/05/2014

Zuegg Skipper Light, la nuova ricetta di succhi low calories che racchiude il sapore e i benefici della frutta
Zuegg Skipper si rinnova e da oggi è anche Light. E l’ultima novità della storica azienda altoatesina che arricchisce la gamma con una linea completa di succhi a basso contenuto calorico, grazie alla stevia, che racchiudono il sapore e i benefici della frutta.  Proposta inizialmente in 5 referenze - Ananas & Lime, Arancia Rossa & Mandarino, Pompelmo & Litchi, Ace Passion, Pesca & Fiori di Sambuco, un mix unico di frutta per una bevanda trendy e moderna. La linea si rinnova nella ricetta e nella confezione in PET anziché Tetra Pack per sottolineare la comodità del pack anche per un consumo fuori casa.
Rispetto ai classici succhi del marchio, i Light sono infatti dolcificati con un mix di saccarosio ed estratti della pianta sudamericana stevia e hanno così il 30% di calorie in meno. 
Teatro della recente presentazione milanese, lo spazio Dream Factory  dove l’azienda, guidata da Oswald Zuegg, ha allestito un percorso sensoriale per condurre alla scoperta dei suoi prodotti con un’ospite d’eccezione: la specialista in scienza dell’alimentazione Evelina Flachi, che ha illustrato le proprietà nutrizionali dei diversi frutti e i loro benefici per uno stile di vista sano.
I nuovi succhi Skipper Zuegg sono davvero il modo più gustoso di dissetarsi, contribuendo a reintegrare vitamine e sali minerali, per avere ogni giorno la carica giusta.
Ideali come complemento della prima colazione, ma anche come alleati per l’attività sportiva, i succhi Skipper Zuegg 1l PET Light sono davvero un’ottima alternativa dissetante grazie a un innovativo mix di frutta che offre una sensazione di gustosa leggerezza.  La novità rappresenta dalla linea di succhi è già in distribuzione.
«L’importanza nutrizionale della frutta è legata ai suoi numerosi effetti benefici per la salute perché fornisce vitamine, sali minerali ed antiossidanti  indispensabili all’organismo oltre ad una buona quota di fibre presenti anche in succhi  di qualità (basta leggere l’etichetta nutrizionale)che un adulto dovrebbe assumerne nella quota di circa 25-30 gr al giorno – afferma la Prof. Evelina Flachi, Specialista in Scienza dell’Alimentazione.
«Inoltre oggi possiamo consumare succhi freschi senza zuccheri aggiunti sfruttando il potere dolcificante naturale della  Stevia adatti ad evitare eccessi di carboidrati nella giornata – continua la Prof.ssa Flachi. Dobbiamo tenere presente che gli zuccheri presenti nella frutta fresca, ricca anche di fibre, vengono assorbiti più lentamente dello zucchero contenuto in molti cibi dolci e per questo possono mantenere costante il livello di glicemia nel sangue,  anziché provocarne picchi improvvisi che possono influenzare l’appetito».
«La nostra mission - spiega Oswald Zuegg, Presidente e Amministratore Delegato di Zuegg Spa - è quella di offrire al consumatore i valori ed i benefici naturali della frutta, attraverso prodotti che li rendono fruibili ed attraenti – continua Oswald Zuegg – Il nostro claim aziendale “Passione per la frutta, amore per la vita” racchiude la vocazione di Zuegg a comprendere ed anticipare l’evoluzione dei gusti e delle preferenze alimentari, con attenzione particolare al consumatore e all’ambiente».
Zuegg, nata nel 1860 a Lana d’Adige come piccola attività agricola familiare, in oltre cento anni di storia, è diventata un gruppo industriale internazionale. Un percorso che ha accompagnato, e continua a soddisfare, le abitudini alimentari di milioni di italiani appassionati di frutta, riuscendo comunque a mantenere ben salda la filosofia di rispetto e amore per la naturalità e la genuinità che l’hanno contraddistinta per generazioni. Con oltre 541 addetti ed un giro d’affari pari a circa 257 milioni di euro (fatturato 2013) mira a diventare il principale esperto di frutta a livello europeo, allargando la sua sfera di intervento anche all’agronomia, selezionando e lavorando i migliori cultivar in Italia e in Europa. Confetture e succhi di frutta nascono dal forte legame tra natura e ambiente per offrire benessere e stile di vita sano.

Le virtù nascoste nei colori di frutta e verdura

Un’alimentazione equilibrata, sana e variata deve comprendere un corretto consumo di frutta o di succhi naturali da inserire nelle 5 porzioni giornaliere raccomandate di vegetali colorati per garantire a grandi e piccini salute e buon umore.
Solo così si può soddisfare il fabbisogno di nutrienti fondamentali come vitamine, minerali e altre sostanze preziose per la crescita e il mantenimento del benessere, anche perché basandosi sul colore è possibile assicurarsi i loro benefici nutrizionali forniti dai vari  pigmenti presenti.
Con la frutta e succhi naturali possiamo colorare i nostri spuntini e renderli salutari a tutte le età’. Per questo può essere una buona abitudine mettere ogni giorno nel bicchiere colori diversi, soprattutto quando per impedimenti di spazio, di tempo o di gusto non abbiamo la possibilità di consumare il frutto fresco stagionale. In ogni caso cerchiamo di fare come possiamo degli spuntini “colorati”: dalla frutta al naturale o in macedonia (fresca), alle spremute di agrumi e di altri frutti fino ai succhi naturali di qualità reperibili sul mercato.
Sul fatto che frutta e verdura debbano entrare in modo consistente nella nostra dieta c’è un consenso ormai unanime. Molti studi hanno infatti dimostrato che un’alimentazione ricca di cereali, legumi, ortaggi e frutta favorisce un ruolo protettivo per varie forme tumorali, per le malattie cardiovascolari, ma anche per asma, bronchiti e problemi dell’apparato digerente come stipsi o diverticolosi. Inoltre, aumentare il quantitativo di frutta e verdura riduce la presenza di altri componenti non altrettanto salutari come grassi saturi, proteine animali o calorie.
Cinque porzioni al giorno di frutta e verdura, ma oltre al numero è importante tenere in considerazione anche il “colore”: bianco, verde, giallo-arancio, rosso, blu-viola, ognuna di queste tonalità indica caratteristiche, e quindi funzioni diverse, offerte dal vegetale che stiamo mangiando. L’ideale dunque sarebbe che ogni giorno nel nostro piatto finisse un alimento per ciascuno di questi colori, in una tavolozza che fa bene alla salute ma anche all’umore. Naturalmente però anche i colori sono legati al momento della stagione che stiamo vivendo: i rossi intensi, i blu, i verdi vivaci sono i colori caldi dell’estate, e non a caso li troviamo nella frutta e verdura estive, dai pomodori alle melanzane fino ai frutti di bosco. In inverno dominano i bianchi, che si possono però “scaldare” con il giallo dorato delle zucche o l’arancio degli agrumi. Ecco una piccola guida ai “colori” da portare in tavola.
Rosso: nei vegetali di questo colore sono presenti in modo importante due pigmenti, il licopene e le antocianine, che hanno una potente azione antiossidante. Secondo alcuni studi il licopene, contenuto per esempio nei pomodori e nell’anguria, potrebbe avere un effetto protettivo contro i tumori al seno e alle ovaie e quello alla prostata. Di antocianine, che hanno un ruolo benefico per i vasi sanguigni, per combattere la fragilità dei capillari e contro l’arteriosclerosi, sono invece ricche le arance rosse. Se dovete inserire il rosso nella vostra dieta non dimenticatevi di barbabietole, ciliegie, fragole, ravanelli e rape rosse.
Giallo-arancio: Beta-carotene e flavonoidi sono le principali sostanze contenute in frutta e verdura di questo colore. Il beta-carotene è noto per le sue proprietà antiossidanti e per essere un precursore della vitamina A, che gioca un ruolo importante nella riproduzione dei tessuti, nel potenziamento del sistema immunitario e per la vista. I flavonoidi sono altri importanti e potenti antiossidanti, che intervengono sui radicali liberi per evitare il deterioramento delle cellule. In questa categoria rientrano albicocche, arance, carote, cachi, limoni, mandarini, meloni, nespole, peperoni, pesche, pompelmi e zucche.
Blu-viola: antocianine, carotenoidi, vitamina C, fibre sono presenti in buona quantità in questo gruppo. In particolare tutti i vegetali di questo colore sembrano particolarmente utili per la vista, per la pelle, per la regolarità intestinale e contro alcune infezioni del tratto urinario. In questo gruppo sono compresi fichi, frutti di bosco, melanzane, prugne, radicchio e uva nera.
Bianco/Verde: È il colore che raggruppa la maggior parte dei prodotti ortofrutticoli. La frutta verde previene le malattie del cuore ed i tumori, ma sono anche importantissimi per un corretto funzionamento del sistema nervoso e della vista. La presenza del magnesio permette inoltre di regolare la pressione arteriosa, prevenendo l’ipertensione.
Frutta e verdura dal colore bianco rinforzano il tessuto osseo ed i polmoni e sono le principali sostanze che forniscono sali minerali come il potassio e vitamina C. Da ricordare banana, mela e pera bianca, uva bianca, aglio, ceci, cetrioli, cipolla, cavolfiore, finocchi, funghi, indivia, porro.
Da ricordare invece tra quelli di colore verde: mela verde, kiwi, lime, broccoli, prezzemolo, spinaci, erbette, piselli, fave.
A cura della Prof.ssa Evelina Flachi Specialista in Scienza dell’alimentazione-Nutrizionista
 
 
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner