La rete dei Consorzi Dop e Igp a presidio della qualità italiana

Baldrighi: “Noi ci siamo perché la filiera deve continuare a funzionare, dalla produzione fino alla distribuzione"

di Silvia Armati

Ultima Modifica: 12/03/2020

La rete dei Consorzi delle Indicazioni Geografiche italiane non si ferma: continua a lavorare anzi, in maniera ancora più attenta e capillare, per garantire la sicurezza dei prodotti agroalimentari Made in Italy e la salute dei consumatori. Questo il messaggio che il Presidente di OriGIn Italia Cesare Baldrighi lancia ai produttori ed ai consumatori dopo una telefonata intercorsa con la ministra per le Politiche Agricole Alimentari e Forestali  Teresa Bellanova.

Cesare Baldrighi

 “Siamo consapevoli del momento storico difficile che tutti stiamo affrontando e che c’è molta incertezza – spiega Baldrighi – tuttavia riteniamo che oggi più che mai sia importante supportare il funzionamento del sistema produttivo delle Dop e delle Igp italiane, rispettando tutte le norme di sicurezza messe a punto dal Governo, ed in particolare fornire assistenza nella gestione di eventuali criticità se dovessero presentarsi nei plessi produttivi. Con motivazione ed attenzione ancora maggiore pertanto restiamo aperti e siamo disponibili per contribuire al coordinamento delle attività dei produttori, garantire la sicurezza dei prodotti intensificando i controlli necessari e vigilare sul mercato affinché non si verifichino irregolarità, speculazioni o distorsioni in questo momento così impegnativo”.

Nella telefonata alla ministra Bellanova, Baldrighi ha quindi sottolineato e condiviso con la Ministra stessa alcuni concetti chiave, tra cui la piena disponibilità di OriGIn Italia a collaborare per dare risposte alle imprese nel breve periodo, in merito alle difficoltà che si dovessero presentare durante l’emergenza Coronavirus. 

Noi ci siamo – aggiunge Baldrighi – perché la filiera deve continuare a funzionare, dalla produzione fino alla distribuzione, nell’interesse dei cittadini e dei produttori. L’obiettivo  è di garantire le condizioni per far andare avanti in sicurezza il lavoro di milioni di persone ed al contempo tutelarne la salute”.

Il sistema dei Consorzi in una situazione così incerta ed in evoluzione continua, proseguirà a farsi garante affinché non si verifichino atti di contraffazione contro i prodotti italiani ed ancora più intensamente si mette a disposizione per supportare e promuovere la qualità di essi, vigilando con maggiore scrupolosità affinché il processo produttivo possa continuare a funzionare correttamente.

Condividi L'Articolo

L'Autore

Redattore