Micco: caleidoscopio di colori e sapori “made in Corato”

Dalle confetture extra di frutta alle conserve di salsa e di pomodoro, dalle verdure sott'olio ai paté di olive al 100% di cultivar coratina

di Silvia Armati

Ultima Modifica: 28/12/2018

Dalla Puglia con amore. Si sente spesso parlare di qualità: di un prodotto, delle materie prime … ma quale significato ha la parola qualità? Come è possibile misurarla e percepirla in maniera tangibile? La strada da percorrere è quella della filiera corta, corroborata da termini come “genuinità” e rigorosa “selezione”.

Questa è la filosofia che contraddistingue l’attività dei Michele Colella, titolare della MICCO, un’azienda con sede in Puglia a Corato (Bari).

Sita al viale Regio, in contrada Bosco Comunale, la Micco, lontana da qualunque forma di inquinamento ambientale, si è specializzata nella produzione di confetture e conserve a basso contenuto di zuccheri aggiunti perché composte al 90% da frutta di alta qualità, lavorata quando è al giusto punto di maturazione.

Nell’immenso ciliegeto di proprietà della famiglia Micco sorge il moderno e funzionale stabilimento di trasformazione

In piena campagna nasce la filiera produttiva attraverso semplici processi artigianali di lavorazione che utilizzano le “buone pratiche di laboratorio”, secondo le norme previste dai manuali di igiene e salubrità degli alimenti.

Un sistema che consente di portare intatti sulla tavola del cliente tutto il gusto della natura e della freschezza, i sapori e le proprietà organolettiche di: confetture extra di frutta ai diversi gusti, conserve di salsa e di pomodoro, verdure sott’olio e paté di olive al 100% di cultivar coratina (buoni sulle bruschette, fantastici su insalate, cruditè, patatine rustiche e per dare un tocco di brio alla pasta), vincotti (mosto cotto) confezionati secondo antiche ricette locali, gelatine di vino Nero di Troia e Bombino bianco (perfette su ricottine e formaggi stagionati, al posto dell’abusato aceto balsamico) e tante altre specialità.

La norma di vita di Michele Colella con l’aiuto della sorella Marisa è coronata da meritati risultati – Le delizie Micco, già apprezzate in tutta Italia, hanno conquistato in breve tempo anche i palati esteri

Michele Colella, patron della Micco a Corato in Puglia

Dopo i successi di Expo Milano 2015, la Micco, unica azienda del nord barese, si è affermata sui mercati stranieri in fascia medio-alta, seducendo il più grande buyer del Ghana all’Expo ITM – International Tourism Market di Lecce, e riscuotendo apprezzamenti anche al Leadermerd di Stoccolma e al Testing Italy in Dublin (Irlanda).

I prodotti Micco in 20 punti vendita tra New York e New Jersey, Brodway e Brooklin

La Micco è stata pure selezionata, unica azienda del nord barese su 200 ditte italiane, a rappresentare le eccellenze del nostro Bel Paese nel progetto “Piazza Italia”, nuova strategia di marketing messa a punto dai colossi dell’importazione di prodotti italiani in USA. In tale autorevole contesto internazionale i deliziosi prodotti Micco sono apparsi sugli scaffali della catena di supermercati più prestigiosa d’America e sul volantino promozionale, in ben 20 punti vendita dislocati tra New York e New Jersey, Brodway e Brooklin, Manhattan e Washington.

Più di recente la Micco è stata l’unica azienda della provincia di Bari ad aver ricevuto direttamente da New York il riconoscimento per la partecipazione al Columbus Day.

L’unione delle forze e l’intraprendenza di Marisa non conosce sosta

Tra il trionfo di colori e sapori, spicca il comparto bomboniere gastronomiche lasciato proprio all’estro di Marisa: confezioni eleganti o rustiche che racchiudono al loro interno una delle tante prelibatezze tratte dalla vasta gamma di prodotti Micco.

A Michele chiediamo: quali sono le ultime novità firmate Micco?

Le novità di Casa Micco e anche  i prodotti più richiesti, è la pronta risposta di Michele Colella, sono la gelatina di vino Nero di Troia, (ideale per qualsiasi prodotto caseareo, arrosti di carne, frutta e dolci) e la marmellata di arancia e peperoncino, dal gusto prima delicato, poi addirittura esplosivo”.

Ma c’è anche la sua ultima invenzione: un tarallo fatto con i propri ingredienti, una ricetta segreta lavorata artigianalmente.

Tutte, vere e proprie leccornie da cui farsi tentare in ogni momento della giornata.

Condividi L'Articolo

L'Autore

Redattore