fbpx

#Parlaconme di Simona Riccio: quali bisogni di innovazione per l’Agroalimentare italiana?

La nuova puntata di giovedì 7 gennaio vedrà protagoniste le Donne dell’ Associazione nazionale “Le Donne dell’Ortofrutta”: Nuccia Alboni, Teresa Diomede e Patrizia Manghi

di Silvia Armati

Ultima Modifica: 06/01/2021

Continuano con successo le programmazioni web-radio di #Parlaconme, il programma ideato e diretto da Simona Riccio,  laureata in Comunicazione Internazionale e Pubblicitaria presso l’Università per Stranieri di Perugia.

Una serie di incontri e riflessioni dedicati ai temi dell’agricoltura, della filiera agroalimentare e in difesa del made in Italy, la prossima puntata si terrà domani giovedì 7 gennaio dove si confronteranno con Simona Riccio tre imprenditrici agricole provenienti dall’Emilia Romagna, dalla Puglia e dalla Sicilia. Sarà un momento di importante confronto tra aziende dislocate su tutta la Penisola dal Nord al Sud d’Italia.

Un confronto on-air  tra  quattro protagoniste dell’ Associazione Nazionale Le Donne dell’Ortofrutta

Nuccia Alboni – Responsabile Marketing di Ortonatura Melanzì di Vittoria che oltre ad occuparsi di marketing in azienda, ha anche creato un blog su Instagram – In cucina con Nuccia Alboni – dove ci illustra molte ricette eccellenti per ancora di più trasmettere con passione che la contraddistinguono, i VALORI e le eccellenze del nostro territorio. Melanzì è la nuova generazione di un marchio, La Signora Melanzana, del quale, come famiglia Alessandrello, custodiscono i valori e l’esperienza trentennale. Melanzì è il nuovo che avanza, con garbo. È l’innovazione che non rinnega la tradizione, attenta alla sostenibilità e al rispetto del territorio, al gusto e alla genuinità dei prodotti.

Teresa Diomede – Imprenditrice rutiglianese titolare dell’azienda Racemus di Rutigliano (Bari), che esporta il 90% della produzione, prevalentemente in Spagna e Portogallo e, a seguire, Germania, Olanda e Repubblica Ceca. Teresa, oltre ad essere Ceo dell’ Azienda Agricola Racemus, è anche coordinatrice regionale de “Le Donne dell’Ortofrutta“, associata all’ “OP Apoc Salerno“, nel direttivo dell’associazione APEO (Associazione Produttori ed Esportatori Ortofrutticoli), ed infine, ma non per importanza, è uno dei membri del gruppo di contatto europeo per l’uva da tavola.

Ci parlerà di come è riuscita ad affermare un modello imprenditoriale vincente in un territorio restio al cambiamento. Progetti programmi e sogni che diventano terra seme e acqua da trasformare in prosperità per chi ci crede.

Patrizia Manghi è la division manager dell’azienda Sal Frutta – azienda produttrice nata nel 1988 che da più di 30 anni ha a cuore la terra. La ama con 5 parole che racchiudono il loro modo di lavorare: pianificazione, sostenibilità, tracciabilità, controllo e qualità. Il paniere dei prodotti Sal Frutta copre tutti i mesi dell’anno.
Ma soprattutto spiccano i prodotti delle aziende di proprietà Zone Vocate Emilia-Romagna (Gattatico, Reggio Emilia) e Zone Vocate Sicilia (Acate, Ragusa), con una forte impronta di carattere locale. Una Donna che è il cuore dell’Azienda insieme al marito Maurizio; anch’essa un’azienda che lavora con i mercati agroalimentari di cui ci parlerà con ottica futura…cosa ci aspettiamo dal futuro?

Insieme a loro -dice Simona Riccio– “si discuterà del cambiamento del rapporto di lavoro tra la produzione e la distribuzione, di quali attività ed attenzioni sarebbero necessarie per riuscire a farsi meglio conoscere sul nuovo mercato sia ai distributori che ai consumatori, di come i grossisti all’interno di un centro agroalimentare potrebbero essere di supporto, parleremo di spreco alimentare in campo, di come poterlo prevenire attraverso l’applicazione di pack innovativi, di prodotti diversamente belli ma decisamente buoni e da non sprecare. Andremo a parlare dell’importanza della comunicazione e dell’uso dei social network, unito alla passione che ci contraddistingue per comunicare, informare, trasmettere, diffondere, tutelare e valorizzare il settore dell’ortofrutta, del nostro territorio e delle nostre eccellenze italiane”.

La trasmissione viene trasmessa in diretta web-radio da Radio Vida Network sul sito www.vidanetwork.it e tramite app Radio Vida Network.

Per collegarsi ed ascoltare la trasmissione: www.vidanetwork.it

–  app ufficiale RADIO VIDA NETWORK scaricabile gratuitamente per IOS e ANDROID

– nei maggiori aggregatori di radio e su speaker Alexa e Google Home

Le repliche:  il giorno successivo – venerdì – alle ore 9.00  e il venerdì della settimana successiva alle ore 22.00.

PARLACONME, il programma web-radio, ideato e diretto da Simona Riccio

Una serie di incontri e riflessioni dedicati ai temi dell’agricoltura, della filiera agroalimentare e in difesa del made in Italy

Nasce PARLACONME, nuovo programma web-radio, ideato e diretto da Simona Riccio

Condividi L'Articolo

L'Autore

Redattore