Salone del Gusto e Terra Madre 2020 si terrà, ma anche la Fiera del Tartufo ad Alba

L’edizione 2020 si svolge al Lingotto dall’8 al 12 ottobre 2020 ed è stato annunciato dal Presidente della regione Piemonte dopo un incontro con Carlo Petrini

di Silvia Armati

Ultima Modifica: 10/06/2020

Terra Madre – Salone del Gusto torna a Torino anche in tempo di Covid – 19.

L’edizione 2020 si svolge al Lingotto dall’8 al 12 ottobre 2020. Sì svolgerà la manifestazione di Slow Food ma anche la Fiera del Tartufo ad Alba e il Salone del Libro.

La conferma è arrivata dal presidente del Piemonte Alberto Cirio, che lo ha scritto, in un posto su FB dopo una  riunione con Carlo Petrini. 

Terra Madre Salone del Gusto è il più grande evento internazionale dedicato al cibo buono, pulito e giusto, all’ambiente e alle politiche alimentari. Si tratta di un evento unico che attrae ogni due anni nel capoluogo piemontese centinaia di migliaia di visitatori provenienti da tutto il mondo, delegati della rete Slow Food, aziende, attivisti, docenti, esperti, giornalisti.

La famosa manifestazione, organizzata da Slow Food insieme alla Regione Piemonte e alla Città di Torino, giunge quest’anno alla sua tredicesima edizione. L’evento, che si svolge all’interno del Lingotto Fiere di Torino, avrà quest’anno una veste nuova con una geografia che mette al centro gli ecosistemi.

 Terre Alte, Terre d’Acqua, Terre e Città e Terre Basse

Queste le quattro aree di Terra Madre 2020 che corrispondono ai quattro padiglioni della grande manifestazione torinese:

Terre Alte

Prodotti delle regioni montane e collinari; progetti per la cura del territorio, la tutela del paesaggio,l’implementazione di servizi, il turismo sostenibile. Quali espositori? Regioni alpine d’Europa, Appennini, Pirenei, Caucaso, Ande, prodotti delle zone collinari.

Terre d’Acqua

La pesca sostenibile, la tutela dei mari, degli oceani, delle acque interne e delle comunità costiere, la lotta alla plastica e all’inquinamento, la riflessione sull’acqua e gli oceani come beni comuni. Quali espositori? Mar Mediterraneo, Mari del Nord, Caraibi, Indonesia, Paesi sul Danubio, sul Po, sul Rio delle Amazzoni, Paesi sui laghi.

Terre e Città

Il tessuto urbano e rurale che cooperano per un futuro migliore, gli orti urbani, i mercati contadini, la filiera corta, i gruppi di acquisto, l’urbanizzazione sostenibile. Quali espositori? Smart cities, espositori di città, energie rinnovabili, esperienze di innovazione e buona tecnologia.

Terre Basse

L’agroecologia come risposta all’agricoltura intensiva, alle monocolture, alla desertificazione. La riduzione del consumo di carne e la promozione di un allevamento sostenibile e attento al benessere animale come alternativa agli allevamenti intensivi e alla deforestazione. Quali espositori? Tutte le aree pianeggianti, la Pianura Padana, la savana, le pianure americane

Condividi L'Articolo

L'Autore

Redattore