A Milano il 10 novembre il «Vealday» con i Ristoranti del “Gourmet Social Club”

di Redazione Informacibo

Ultima Modifica: 27/10/2016

Il vitello è un ingrediente fondamentale per la cucina tradizionale lombarda, e soprattutto per quella milanese, basti pensare alla cotoletta o all’ossobuco.
Quindi non è un caso se proprio a Milano il 10 novembre si terrà il Vealday, una iniziativa promossa dal blog Sfizioso e dal Gourmet Social Club capace di coinvolgere 20 ristoranti che hanno accettato la sfida di inserire nel menu un piatto ad hoc per l’occasione, preparato ovviamente con la carne di vitello.

Dato che il mondo del gusto ha scoperto che la rete è un ottimo alleato per diffondere idee, ricette, sapori e la conoscenza di eventi, la serata potrà essere seguita sia dal vivo che attraverso i social – Facebook, Twitter ed Instagram – con l’hashtag dedicato #vealday.

Ad animare la circolazione di informazioni su internet ci penserà infatti una ventina di persone, tra food blogger e web influencer, che posteranno le foto dei piatti e delle varie location sparse per Milano, per diffondere il più possibile i contenuti di una serata che avrà al centro non solo il vitello, ma anche e soprattutto la cucina tipica del capoluogo lombardo.

Andando sul sito http://sfizioso.saporie.com/vealday/ si può consultare l’elenco completo dei locali che hanno aderito al Vealday, con le proposte speciali che ogni chef preparerà appositamente per il 10 novembre.

Ad esempio, da Alfredo Since 1964 si potrà gustare l’orecchia di elefante, cioè la classica cotoletta alla milanese, alla Trattoria Madonnina verrà impiattato l’ossobuco con il risotto giallo, mentre dal ristorante «stellato» Sadler, spazio all’innovazione con filetto di vitello arrosto cotto a bassa temperatura, croquette di champignon con palle di acciuga e sfera di salsa tonnata.

Nel Menu del RATANA' anche un cartoccio di Mondeghili
Il bellissimo locale di Via De Castillia ripropone con estro i piatti della cucina milanese. In particolare, oltre ad un magnifico Vitello tonnato con capperi di Salina, per la serata del 10 ci sarà anche un cartoccio di Mondeghili, le tipiche polpettine che nel 2008 hanno ottenuto con delibera del Comune di Milano la De.Co. (Denominazione Comunale), la grande battaglia condotta da Gino Veronelli. 

Chi fosse interessato ad approfondire le numerose ricette della cucina tradizionale milanese, basti citare alcuni classici come la càsœûla, la büseca, l’ossobuco o la zuppa di cipolle. E ci siamo rivolti allo chef tristellato Claudio Sadler proprio per approfondire i temi della cucina milanese: QUI l'intervista a Sadler.

Per coloro che sceglieranno, nel menù dei 20 ristoranti milanesi che aderiscono all'iniziativa, lo speciale piatto a base di carne di vitello, riceveranno in regalo da Sfizioso un bellissimo libro.
Un libro che racchiude tutte le 20 ricette, più una selezione scelta dalla raccolta di Sfizioso, tutte corredate dalle splendide foto di Gabrio Tomelleri.

Nel Blog di Sfizioso si possono trovare alcuni approfondimenti di Davide Paolini, meglio conosciuto come il Gastronauta, sulla cucina milanese, segnaliamo quello sulla trippa o busecca (vedere qui: http://sfizioso.saporie.com/storia-della-trippa/).
 
Infine, va ricordato che i ristoranti che parteciperanno al Vealday fanno parte del Gourmet Social Club di Milano, una realtà a cui hanno aderito fino ad oggi 45 fra i migliori locali di ristorazione presenti in città.

 QUI la ricetta dal Blog Sfizioso Saporie 

Ecco alcune ricette della tradizione milanese pubblicate da Saporie.com:

Milano ovvero l'arte del Risotto Giallo

Risotto giallo alla milanese al salto

Il Risotto alla milanese con dadini di ossobuco agrumati

Risotto alla Zafferano alla maniera di Gadda

Condividi L'Articolo

L'Autore

Capo Redattore