Agro Pontino ancora star nell’export di ortofrutta, oltre 180 milioni

Il Monitor sui distretti del Lazio curato da Intesa Sanpaolo riconferma per Latina e la sua provincia un ruolo da leader sui mercati internazionali rispetto agli altri poli italiani di settore

di Collaboratori

Ultima Modifica: 14/05/2019

Un 2018 ancora da incorniciare per il distretto ortofrutticolo dell’Agro Pontino: in un contesto generale di calo per l’export degli altri distretti ortofrutticoli italiani, il polo produttivo agro-pontino ha invece messo a segno un aumento del 10,3 per cento, totalizzando un fatturato di 182 milioni di euro (165 milioni nel 2017). A rilevare la brillante performance del distretto ortofrutticolo agro-pontino, che dal 2008 ha quasi raddoppiato i livelli di export, è il consueto Monitor sui poli tecnologici del Lazio curato da Intesa SanPaolo.

In Germania il 50% dell’export, segue Francia e Stati Uniti

La Germania continua ad attrarre quasi il 50% delle esportazioni del distretto, in crescita di oltre il 15% rispetto all’anno precedente, ma chiudono il 2018 con un incremento di quasi il 20% anche Francia e Stati Uniti.

La provincia di Latina ha un ruolo fondamentale nell’agroalimentare laziale e italiano e in particolare nelle produzioni agricole, con il fertile territorio dell’Agro Pontino. Ha origine a Latina e dintorni circa il 40% delle esportazioni agroalimentari del Lazio. In particolare dal distretto dell’ortofrutta dell’Agro Pontino proviene oltre il 5% dell’export ortofrutticolo italiano.

In provincia di Latina spicca il Kiwi Igp di Latina

Tra le molte produzioni in cui Latina e provincia primeggiano a livello nazionale (ravanello, carote, cocomeri, fragole, olive da tavola), spicca senz’altro il kiwi, protetto dal 2004 dalla Igp Kiwi di Latina. A Latina e nell’agro-pontino si produce circa un terzo dei kiwi prodotti in Italia (178 mila tonnellate nel 2017), garantendo all’Italia una posizione di rilievo negli scambi globali di questo frutto.

Tra gli obiettivi dei produttori dell’Agro Pontino – rileva ancora i rapporto di Intesa SanPaolo – sembra esserci anche quello di ricercare quote in nuovi mercati: come emerso in occasione della “Berlin Fruit Logistica”, salone europeo dell’ortofrutta, una rappresentanza di aziende pontine (presenti sotto l’insegna dell’ “Agro Pontino da Palude a Risorsa”) vi ha partecipato con l’idea di consolidare le relazioni con i mercati di riferimento e aprire nuovi varchi verso il Nord Europa.

A cura di Cristina Latessa

Condividi L'Articolo

L'Autore

Collaboratori