Alba, Bergamo e Parma alleate per un distretto gastronomico: pronti per ripartire

La kermesse Tartufo bianco d’Alba (in programma dal 10 ottobre all’8 dicembre) sarà presentata mercoledì 15 luglio insieme ad un video messaggio delle città creative Pesaro, Fabriano e Parma

di Donato Troiano

Ultima Modifica: 12/07/2020

Alleanza tra Alba, la capitale delle Langhe, con le città riconosciute dall’Unesco come i comuni italiani più creativi sotto il profilo gastronomico.

L’Assessorato al Turismo del Comune di Alba, nella sala Beppe Fenoglio, ha presentato la campagna di comunicazione “Alba Città Creativa”

 Tra le notizie più importanti l’annuncio della nuova collaborazione lungo un percorso di eccellenze culinarie e prodotti di qualità tra Alba, Parma e Bergamo

Durante il primo evento post Covid dedicato a questo tema, evocativamente chiamato “Ripartiamo insieme”, occasione per lanciare la nuova campagna di comunicazione di Alba,  il sindaco Carlo Bo e l’assessore al Turismo, manifestazioni ed eventi Emanuele Bolla si sono video collegati con Giorgio Gori, sindaco di Bergamo, ultima arrivata nell’Olimpo della creatività.  

Sindaco di Bergamo: “parteciperemo alle Fiera internazionale del tartufo bianco d’Alba”

“Ci tenevo a trovare un momento di condivisione con voi per anticiparvi la disponibilità a lavorare insieme e accettare il vostro invito ad essere presenti alla prossima Fiera del Tartufo. Alba e Bergamo, con l’aggiunta di Parma, devono creare un distretto di eccellenze enogastronomiche, proponendosi come destinazione turistica unica. Dopo quello che abbiamo vissuto, è ancora più importante tornare a guardare con fiducia al futuro. Per questo, in piena pandemia, Bergamo e Brescia si sono candidate a Capitale della cultura italiana 2023. A fare le cose con gli altri si va più lontano che a fare da soli” ha detto il sindaco di Bergamo Giorgio Gori, invitando Alba all’evento dedicato alle eccellenze casearie, Forme 2020, e assicurando la sua presenza alla 90esima Fiera internazionale del tartufo bianco d’Alba.

Il sindaco Carlo Bo: “Dobbiamo fare sinergia per sconfiggere insieme questo virus invisibile che ha avuto effetti così negativi sull’economia e sul turismo. Ripartiamo tutti insieme dal nostro territorio patrimonio dell’Umanità, città creativa Unesco, dalla sua storia millenaria, dal suo patrimonio culturale, pronti a festeggiare il centenario della nascita di Beppe Fenoglio nel 2022, dai nostri prodotti tipici. La città e il territorio ce la faranno anche questa volta come è stato nel secondo dopoguerra, passando dalla malora a ciò che siamo oggi, e come è stato dopo l’alluvione”. 

“Ripartiamo puntando tutto sulla qualità delle relazioni e sulla qualità di ciò che si propone – ha detto l’assessore al Turismo, manifestazioni ed eventi Emanuele Bolla –. Ripartiamo da una nuova campagna di comunicazione dedicata alla nostra creatività enogastronomica, composta da un volume e un video promozionali. Inoltre, ogni anno sceglieremo un Ambasciatore della nostra creatività. Per primo abbiamo voluto l’artista Valerio Berruti, che da sempre con la sua arte ci rappresenta in modo eccellente nel mondo”. 

Proprio ieri Valerio Berruti ha annunciato di aver vinto il primo premio nella categoria cortometraggi animati al Continental Film Festival con “La Giostra di Nina”. 

All’evento hanno partecipato anche Luisa Piazza, direttore VisitPiemonte Dmo, intervenuta in rappresentanza dell’Assessorato regionale al Turismo, che ha comunicato gli esiti di un recente sondaggio sulle mete da visitare: i partecipanti hanno scelto Torino e Langhe, Roero e Monferrato per l’enogastronomia, le attività outdoor, i percorsi spirituali.

Tra gli interventi anche Giandomenico Genta, presidente della Fondazione Crc, supporto fondamentale per i progetti del territorio, Mauro Carbone, direttore Atl Langhe Monferrato Roero, Liliana Allena, a cui questa settimana è stato affidato per il secondo mandato l’incarico di presidente dell’Ente Fiera internazionale del tartufo bianco d’Alba (la kermesse in programma dal 10 ottobre all’8 dicembre sarà presentata mercoledì 15 luglio in video conferenza dal castello di Roddi) e Roberto Cerrato direttore del sito Unesco. A chiudere l’evento i video messaggi delle città creative Pesaro, Fabriano e Parma.

Alba in video: Pronti per ripartire, pronti per raccontare la nostra terra

Parma la prima città creativa italiana Unesco per la Gastronomia

Lo chef Romani di Parma con un vassoio di Prosciutto di Parma

Condividi L'Articolo

L'Autore