Alba e Parma alla Giornata Unesco dedicata alla cultura del cibo

Al nuovo Festival City of Gastronomy di Parma “avremo un po’ di Parma nel mondo e un po’ di mondo a Parma”

di Redazione

Ultima Modifica: 25/05/2018

Le città di Alba e Parma, ambedue Città creative della gastronomia Unesco, sono state chiamate alla giornata sulla dimensione culturale del cibo, che si è svolto giovedì 24 maggio nella sede Unesco di Parigi.

La giornata è anche servita alla delegazione parmense, erano presenti tra gli altri, il Sindaco Federico Pizzarotti, l’assessore Cristiano Casa, Alessandra Foppiano, dirigente di Parma Alimentare,  di presentare il prossimo Festival City of Gastronomy che si terrà a Parma il 2 e 3 giugno.

I rappresentanti delle due città creative della Gastronomia Unesco hanno partecipato all’incontro “Food Culture: social inclusion, sustainable development and cultural identity” che si propone, da una parte, di contribuire alla conoscenza delle eccellenze italiane e delle buone pratiche nel settore del cibo e dell’enogastronomia. Dall’altra, la giornata di approfondimento intende stimolare la riflessione sul rapporto inscindibile tra patrimonio culturale, collettività, paesaggi e territori.

Desidero rivolgere un ringraziamento particolare ai Sindaci delle due Città, Federico Pizzarotti (Parma) e Maurizio Marello (Alba), per il prezioso sostegno all’organizzazione di questo evento”, commenta l’Ambasciatore italiano all’Unesco Vincenza Lomonaco, “che è ulteriore conferma in questa Sede della leadership italiana non solo sul tema della cultura del cibo e dell’alimentazione ma anche, a livello più generale, sul valore della preservazione dell’identità culturale come elemento chiave per la promozione del dialogo e per il raggiungimento della pace”.

Cristiano Casa, Federico Pizzarotti, Alessandra Foppiano, Massimo Spigaroli

Parma è orgogliosa di essere tra le Città Creative per la Gastronomia UNESCO, e inserita anche nel network– ha commentato l’assessore al Turismo del Comune di Parma Cristiano Casa-. E’ un traguardo molto importante per Parma ma soprattutto per noi è un punto di partenza per raggiungere nuovi obiettivi. Con le altre Città della Gastronomia abbiamo instaurato una stretta rete di relazioni e una costante cooperazione per realizzare insieme traguardi futuri. Siamo molto soddisfatti della sinergia creatasi con la città di Alba nostra parten in molti progetti”.

Proprio per testimoniare l’internazionalità delle eccellenze l’assessore Casa ha citato il prossimo Festival City of Gastronomy che si terrà a Parma il 2 e 3 giugno.

Nell’occasione le Città della Gastronomia saranno presenti a Parma con i loro prodotti come i prodotti di Parma e gli chef di Parma Quality restautant erano presenti a Parigi.

Al nuovo Festival City of Gastronomy ha aggiunto Casa, “avremo un po’ di Parma nel mondo e un po’ di mondo a Parma“.

La giornata è stata organizzata dalla delegazione italiana Unesco, dal Ministero degli affari esteri e della Cooperazione internazionale, con il supporto della Cattedra Unesco “Food: access and law” presso l’Università di Milano.

Condividi L'Articolo

L'Autore