All’Expo con il Consorzio di Tutela presenti oltre 70 caseifici di Parmigiano Reggiano nel ‘Supermercato del futuro’

di Redazione Informacibo

Ultima Modifica: 15/02/2015

Reggio Emilia, febbraio 2015.   Sono già oltre 70 i caseifici che affiancheranno il Consorzio da maggio ad ottobre durante tutto il periodo di Expo 2015. Il dato – ancora in crescita, è emerso dall’incontro avvenuto nella sede consortile con una grande partecipazione di esponenti delle strutture di  trasformazione.

Fra le iniziative ritenute più qualificanti ed efficaci, da parte di Consorzio e caseifici, spiccano  le azioni previste all’interno del “Supermercato del futuro”, all’interno del quale il Consorzio avrà una costante e stabile presenza. Infatti, il FFD (Future Food District) ha scelto il Parmigiano Reggiano come unico prodotto rappresentativo della filiera lattiero casearia. Nello spazio dedicato al prodotto verranno organizzate azioni didattiche e degustazioni con lo scopo di far conoscere le caratteristiche distintive del Parmigiano Reggiano. I visitatori potranno letteralmente andare "a scuola di Parmigiano Reggiano".
 
E i visitatori di Expo, italiani e stranieri, avranno anche la possibilità di acquistare un pezzo di Parmigiano Reggiano. Infatti, i potenziali acquirenti saranno all’interno di un vero e proprio supermercato, unico in tutto Expo, dove – lo spazio del Consorzio sarà anche vetrina per un’ampia gamma delle varie tipologie di Parmigiano Reggiano per stagionatura, origine e certificazione.

Inoltre il Consorzio parteciperà assieme ad Afidop al padiglione “Cibus è Italia”, organizzato da Federalimentare e dalle Fiere di Parma; in collaborazione con Slow Food sarà presente nell'area delle biodiversità per offrire il Parmigiano Reggiano all’interno del tagliere dei formaggi di eccellenza, e non mancherà inoltre la presenza all’interno del momento espositivo della Regione Emilia Romagna che sarà vetrina di tutta la ricchezza dei prodotti del territorio regionale.
E proprio il tema del territorio, insieme a quello dell’artigianalità, sarà al centro dell’attività di accoglienza dei turisti e dei visitatori di Expo nei caseifici. Infatti, per un prodotto artigianale come il Parmigiano Reggiano la visita alla zona di origine e al momento produttivo rappresenta il naturale completamento dell’esperienza degli ospiti di Expo.
 
Diversi sono i caseifici già in grado di ospitare visitatori e appassionati del cibo; e il Consorzio svolgerà un’azione di coordinamento in rapporto con gli operatori che sviluppano attività turistica e supporterà i caseifici con azioni di comunicazione mirate per sostenere le visite.
 


A Parma la presenza del Consorzio del Parmigiano Reggiano durante l'incontro dei Commissari di Expo 2015

Condividi L'Articolo

L'Autore

Capo Redattore