“Antelami a Parma. Il lavoro dell’uomo, il tempo della terra” con un video di Confagricoltura Parma

La mostra sul ciclo scultoreo dei mesi e delle stagioni in Battistero sarà inaugurata sabato 12 settembre in Battistero nell’ambito delle iniziative di “Parma capitale italiana della cultura 2020+21”

di Donato Troiano

Ultima Modifica: 10/09/2020

Ci sarà un video a cura di Confagricoltura Parma, nei cento anni dalla fondazione dell’organizzazione agricola a livello nazionale, ad introdurre la mostra sui mesi e le stagioni dell’Antelami (“Antelami a Parma. Il lavoro dell’uomo, il tempo della terra“) che sarà inaugurata sabato 12 settembre alle 10.30 in Battistero nell’ambito delle iniziative di “Parma capitale italiana della cultura 2020+21”.

Un evento storico visto che le sculture – posizionate sul loggiato del Battistero a 7,5 metri d’altezza – sono state portate a terra e potranno essere ammirate da vicino dai visitatori grazie ad un’iniziativa della Diocesi in collaborazione con la Fabbriceria del Duomo, l’Ufficio diocesano beni culturali ecclesiastici e la Soprintendenza archeologia e belli arti di Parma e Piacenza con il contributo di Fondazione Cariparma, Fondazione Monte Parma, Comitato per Parma 2020 e Comune di Parma.

A dare il proprio contributo ci sarà anche Confagricoltura Parma che ha realizzato un video, emozionale, di introduzione alla mostra a cura di Lorenzo Moreni.

Il commento di Mario Marini, presidente di Confagricoltura Parma

L’opera dell’Antelami – spiega Mario Marini, presidente di Confagricoltura Parma – unisce al valore della cultura quello, millenario, della terra e dell’agricoltura, mettendoli in stretta relazione tra di loro. Nella sua straordinaria opera l’Antelami non ha rappresentato angeli o figure simili, bensì agricoltori impegnati a lavorare nei campi. La scultura dell’Antelami è strettamente legata al nostro territorio e ci ricorda che le nostre eccellenze gastronomiche nascono da un sapere tramandato da generazioni e sono il frutto della fatica dell’uomo a stretto contatto con la natura”.

La mostra, curata dall’architetto Barbara Zilocchi e allestita da Massimiliano Di Liberto con Teknostage in collaborazione con don Lorenzo Montenz, canonico e coordinatore della Commissione diocesana Parma 2020, consentirà a tutti i visitatori di godere da una visuale unica dello straordinario ciclo scultoreo. Il sito di riferimento per la mostra sui mesi e le stagioni dell’Antelami è www.piazzaduomoparma.com, sul quale saranno riportate tutte le informazioni utili per la visita.

L’apertura è prevista tutti i giorni della settimana – a partire dal 12 settembre 2020 e fino alla fine del 2021 – dalle 10 alle 18.

Le foto sono a cura di Lorenzo Moreni.

Condividi L'Articolo

L'Autore