Sapore di Ponza, dal 13 al 15 settembre l’isola svela i piatti locali

di Collaboratori

Ultima Modifica: 09/09/2019

Dalla parmigiana di cactus alla bottarga di pesce spada, tanto gusto nella manifestazione “Alla scoperta di Eea”

Favorire il turismo enogastronomico di Ponza attraverso la valorizzazioine delle eccellenze storiche, paesaggistiche e agroalimentari dell’isola. E’ questo la “mission” che anima  la manifestazione “Alla scoperta di Eea“, in programma a Ponza dal 13 al 15 settembre, dove “Eea”, oltre che a richiamare la dimora della maga Circe da taluni studiosi individuata proprio nell’isola, sta per “Esclusiva, elegante, autentica”.

Il commento di Emilio Aprea, presidente della Pro Loco ponzese e della giornalista Tiziana Briguglio

“Perchè Ponza non è solo mare e vogliamo “allungare” il più possibile la stagione turistica”, osserva il presidente della Pro Loco ponzese, Emilio Aprea, in occasione della presentazione stampa svoltasi all Centro Servizi per i prodotti tipici e tradizionali della Camera di Commercio di Roma. “L’enogastonomia locale, per esempio, è molto gustosa e interessante  – osserva Aprea a Informacibo ma è stata finora trascurata. Con questa manifestazione vogliamo tra l’altro attirare l’attenzione del pubblico sulla cucina isolana della tradizione, piatti poveri e particolari come la parmigiana fatta con le pale di fico d’India, le uova di pesce spada con cui si fa la bottarga isolana o il tonno alalunga sott’olio, che un tempo veniva snobbato dal pubblico a favore dell tonno rosso, mentre ora è molto ricercato e apprezzato“.

Anche l’agricoltura ponzese sta vivendo nuovo slancio, grazie allo spirito di iniziativa di giovani imprenditori locali”, nota l’ideatrice della manifestazione, la giornalista Tiziana Briguglio. “C’è per esempio – sottolina Briguglio – un rilancio dell’enologia, e nuovi vigneti che esaltano il vitigno locale, il biancolella”.

La foto di rito, dopo la conferenza stampa, con gli organizatori e i giornalisti

Proprio i riti pagani propiziatori della vendemmia, illustrati dal poeta Antonio De Luca, caratterizzeranno l’anteprima della manifestazione, giovedì 12 settembre, assieme al primo Laboratorio del gusto in programma nella tre giorni, “Uova di pesce spada & Co”, a cura della chef Assunta Scarpati (chiocciola Slow Food) nel suo ristorante “a casa di Assunta”.

Ma tra piatti tipici, storia, archeologia e itinerari della Ponza segreta, di tesori da svelare al pubblico ce ne sono e sono numerose, oltre una ventina, le proposte previste nella tre giorni alla scoperta dell’isola.

Venerdì 13  alle ore 10 e’ previsto per esempio, presso l’Istituto comprensivo Carlo Pisacane, il convegno “Salvaguardia dei mari, valorizzazione delle risorse ittiche, trasformazione del pescato e intolleranze alimentari” a cui seguirà la presentazione del ricettario “Sapori di Ponza” realizzato dagli stessi studentidella Scuola Secondaria dell’Istituto Pisacane. Gli studenti dell’Istituto Turistico si proporranno invece come guide nel giro dell’isola in bus di linea che si svolgerà nel pomeriggio (ore 17) di venerdi’ e nella visita guidata alle cisterne romane (17.15). Alle 17.30 presso il ristorante “La Marina” di cala Feola si svolgerà il Laboratorio del Gusto “Il cibo che non ti aspetti: pale di fico d’India, trippa e finocchietto di mare. Non solo Biancolella”, a cura di Aniello e Gennaro Romano. Alle 19,30 degustazione di piatti della tradizione presso il ristorante “La Terrazza” di Marco De Martino a Cala Feola.

Sabato 14 segnaliamo il convegno organizzato da Arga Lazio:Il turismo enogastonomico come strumento per la salvaguardia del paesaggio e la conoscenza dei territori“, valido per la formazione professionale dei giornalisti iscritti all’Ordine, che si svolgerà la mattina presso la sala del Consiglio Comunale.

Nel pomeriggio, alle 15,30, è in programma tra l’altro un trekking urbano, seguito da altri giri turistici in bus a cura degli studenti ponzesi, incontri letterari presso la libreria “Il Brigantino”, una sfilata di abiti e accessori di brand locali a cura degli studenti del Turistico di Ponza, una cena a base di prelibatezze locali abbinate al cocomero pontino presso il ristorante “Eea” sotto la regia di Davide De Luca e una visita in notturna alla Cisterna della Dragonara abbinata alla rappresentazione  scenica “Ulisse Ritrovato” per rivivere le atmosfere incantate dell’Odissea e dell’ incontro dell’eroe greco con la maga Circe.

Domenica 15 di buon mattino è prevista una passeggiata “Sulle vie del Biancolella” tra i vigneti e i muretti a secco, in compagnia del poeta Antonio De Luca.

Alle ore 10 in Corso Pisacane 52 l’apertura del laboratorio di ceramica artistica, con dimostrazione pratica di come si realizza un manufatto, e alle 11.30, presso l’Hotel Santa Domitilla, una mostra di opere realizzate attraverso il riuso di tutto quanto portato a riva dal mare.

Info e prenotazioni per gli appuntamenti in programma presso la Pro Loco di Ponza (0771/80031).

A cura di Cristina Latessa

Condividi L'Articolo

L'Autore

Collaboratori