Fico Eataly World al via a Bologna alla presenza del premier Paolo Gentiloni e di quattro ministri

di Redazione Informacibo

Ultima Modifica: 18/11/2017

Gioco facile per il premier, di fronte a tale schieramento di ministri, affermare: "E' quasi riunione di Governo". FICO riassume al meglio tutta la filiera italiana della buona tavola e della sostenibilità
Dopo la visita in anterprima della scorsa settimana, insieme a circa 700 giornalisti, alla Disneyworld del cibo, mercoledì 15 novembre c'è stato finalmente il taglio del nastro di Fico Eataly World a Bologna alla presenza del premier Paolo Gentiloni accompagnato dai ministri Dario Franceschini (Cultura e Turismo), Gianluca Galletti (Ambiente), Maurizio Martina (Politiche agricole), Giuliano Poletti (Lavoro), oltre al sindaco di Bologna, Virginio Merola e al presidente della regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini.

Gioco facile per il premier, di fronte a tale schieramento di ministri, affermare: "E' quasi riunione di Governo". Ha poi proseguito ringraziando le autorità ma "soprattutto chi qui lavora, ha lavorato e lavorerà. Fico è l'Italia, qui trovate un riassunto di quello che siamo, delle nostre straordinarie qualità. La cura per le tradizioni – ha ricordato – non è nostalgia di un piccolo mondo antico ma il veicolo per raggiungere la modernità. Altrimenti, senza radici, non riesci a vincere. L'agricoltura di qualità è un vero tesoro e non una realtà di nicchia".

"Parliamo – ha detto Gentiloni parlando dei dell'agroalimentare nel mondo- di 40 miliardi di export agricolo solo quest'anno. C'è un legame evidente tra Expo e Fico, l'agricolutura del XXI secolo deve essere giusta e sostenibile. Qui si celebra la qualità e non lo spreco. E ho visto con piacere che qui ci sono tante organizzazioni che usano l'alimentazione per aiutare i popoli più sfortunati in giro per il mondo. L'Italia trova in questo straordinario parco una nuova forma per presentarsi al mondo. Grazie a chi ha fatto questa grande operazione che certamente farà del bene al Paese".

Nel pomeriggio ha aperto ufficialmente le porte, anche al pubblico, il più grande parco agroalimentare del mondo alla quale partecipano 150 aziende italiane, centinaia di lavoratori e soprattutto i visitatori. A regime, infatti, ci si attende che sappia attrarre 6 milioni di turisti all'anno.

I cancelli restano spalancati fino a mezzanotte, è aperto infatti tutti i giorni dalle 10 a mezzanotte, sempre a ingresso gratuito.

Il tour – a piedi, in bici o in calesse – è unico: si parte dalle campagne in miniatura coltivate a vite, ulivo, cereali, alberi da frutto, ortaggi e fazzoletti di terra a luppolo, canapa, tabacco per entrare poi nelle stalle di capre, conigli, cavalli, asini, bovini, oche e maiali, con una rassegna degli attrezzi agricoli prestati del Museo della civiltà contadina di Bentivoglio. E si arriva alle gallerie lunghe 1,2 chilometri dove le fabbriche che lavorano sotto agli occhi del pubblico le eccellenze agroalimentari che il mondo ci invidia si alternano agli stand e ai chioschi dove assaggiarle. L’elenco è impossibile, si spazia dalle Dop e Igp come mortadella, parmigiano reggiano, grana padano, prosciutto, aceto balsamico, ai grandi marchi industriali come il cioccolato Venchi, il caffè Lavazza, il pomodoro Mutti, la carne Fileni, il latte Granarolo. E ci sono pure imprese non-food del mondo casa quali Alessi, Guzzini e Kartell. (leggere anche qui da INformaCIBO).

A pochi minuti dall'inaugurazione c'è stata anche una protesta davanti ai cancelli di Fico. Circa 40 gli attivisti, che hanno protestato contro la creatura di Oscar Farinetti, patron di Eataly: "Una gigantesca giostra dello sfruttamento", gridano Si Cobas e il Collettivo autonomo studentesco (Cas). I manifestanti sono stati sorvegliati a distanza dalle forze dell'ordine.

The Guardian: "FICO, il cibo italiano in un megamart americano"

Da INformaCIBO: Farinetti, presidente di Eataly, presenta Fico in anteprima: “è un Expo permanente”

Leggi da INformaCibo "La Fabbrica Italiana Contadina: la giostra dei sapori nel Superluogo bolognese" di Chicco Corini

Fico Eataly apre al pubblico: una scommessa da 140 milioni di euro di Ilaria Vesentini (Sole 24Ore)
 

Condividi L'Articolo

L'Autore

Capo Redattore