Food & Scienze festival di Mantova: main partner il Consorzio Parmigiano Reggiano

Il Consorzio Parmigiano Reggiano sarà presente con uno stand in Piazza Marconi. La kermesse che mette in risaldo la ricerca scientifica applicata all'agricoltura e all'alimentazione

di Donato Troiano

Ultima Modifica: 01/10/2020

Era stato rinviato causa pandemia (doveva tenersi a maggio), ora il Food & Scienze festival di Mantova torna a Mantova dal 2 al 4 ottobre.

La quarta edizione della kermesse che mette in risaldo la ricerca scientifica applicata all’agricoltura e all’alimentazione si articolerà in una tre giorni  di eventi ai quali parteciperanno molti autorevoli esponenti internazionali della ricerca, dell’università, della cultura.

All’evento partciperà la ministra dell’Agricoltura Teresa Bellanova e l’ europarlamentare Paolo De Castro.

Il Consorzio del Parmigiano Reggiano si riconferma main partner del Mantova Food Science

Il Consorzio Parmigiano Reggiano sarà presente con uno stand in Piazza Marconi. In più, durante le giornate di sabato 3 e domenica 4 saranno offerte degustazioni guidate dedicate alle varie stagionature: da quella minima di 12 mesi, con delicati sentori erbacei, per arrivare alle note lattiche del 24 mesi fino al gusto deciso del 36 mesi. Nella stagionatura, grazie all’azione degli enzimi liberati dai batteri lattici, le proteine vengono scomposte in pezzi più piccoli, in peptidi e in amino-acidi liberi, mattoni base della catena proteica. Questa azione di scomposizione proteica (proteolisi) determina le proprietà della struttura e sensoriali del Parmigiano Reggiano e la sua digeribilità. Le diverse stagionature regalano sensazioni aromatiche differenti e lo rendono particolarmente versatile in cucina adattandosi a molte preparazioni e abbinamenti.

All’interno dello stand del Consorzio a Mantova Food Science Caseificio Frizza rappresenterà il territorio mantovano che darà la possibilità di acquistare direttamente dal produttore

Per gli appassionati di cocktail e mixology, l’appuntamento sarà domenica 4 ottobre presso l’Atrio degli Arcieri di Palazzo Ducale. Alle ore 12, i bartender del network PlanetOne terranno un workshop dedicato all’esplorazione delle piante officinali. Nel corso dell’evento verrà progettato con i partecipanti un cocktail inedito pensato per essere abbinato al Parmigiano Reggiano stagionato 36 mesi.

Il Re dei Formaggi si produce oggi come nove secoli fa

La città ducale è legata a doppio filo con il Parmigiano Reggiano: si tratta infatti di una delle cinque provincie italiane in cui, secondo il disciplinare del Consorzio, è possibile produrre il Parmigiano Reggiano Dop (ma solo a sud del fiume Po) insieme a Parma, Reggio Emilia, Modena e Bologna (a ovest del fiume Reno). Il Re dei Formaggi si produce oggi sostanzialmente come nove secoli fa: con gli stessi ingredienti (latte, sale e caglio), con la stessa cura artigianale e con una tecnica di produzione che ha subito pochi cambiamenti nei secoli, grazie alla scelta di conservare una produzione del tutto naturale, senza l’uso di additivi.

A Mantova Food & Science festival, la giornata di sabato 17 sarà dedicata alla formazione dei più giovani con un appuntamento organizzato dal Consorzio che coinvolgerà le scuole primarie e secondarie. Nel weekend si terranno anche due eventi dal nome “Parmigiano Reggiano: dal foraggio al formaggio” in cui sarà affrontato il tema dell’alimentazione delle bovine, a base di fieno ed erba della zona d’origine, fino al divieto assoluto di utilizzo di conservanti e additivi.

 Il programma completo degli eventi è disponibile su: www.mantovafoodscience.it

Condividi L'Articolo

L'Autore