Lo chef Luigi Ferraro nominato ambasciatore della Calabria a Expo Milano 2015

La cerimonia durante la settimana del protagonismo calabrese

06/10/2015

Lo chef Luigi Ferraro nominato ambasciatore della Calabria a Expo Milano 2015
Milano Expo 2015. A rappresentare la Calabria a Expo Milano è stata la cucina dello chef Luigi Ferraro, che da Mosca ha volato a Milano per la settimana del protagonismo calabrese a Expo insieme al suo amico e collaboratore Giordano De Stefano.

Lo chef Ferraro durante la serata è stato nominato dalla Regione Calabria Ambasciatore della buona Calabria a tavola nel mondo, ha consegnare il riconoscimento è stata la dott.ssa Carmela Barbalace, Assessore regionale allo sviluppo economico e promozione delle attività produttive.

Lo chef Ferraro che ha già organizzato grandi eventi in giro per il mondo proponendo sempre prodotti di Calabria, tra cui già eventi a Expo Milano, sempre per rappresentare la sua terra natia, è stato questa volta chiamato per organizzare la cena di gala del giorno 28 settembre. Tra gli ospiti i Dirigenti della Regione Calabria, le istituzioni, il prof Enzo Monaco Presidente dell’Accademia del Peperoncino, Mister Francesco Borrello fondatore della Sillks International Hotel Group e tanti altri ancora.

Francesco Borrello illustra le caratteristiche del Premio allo chef Ferraro
 
Lo chef ha presentato un menù a base di prodotti, solo ed esclusivamente, calabresi per promuovere e valorizzare le eccellenze di Calabria. Inoltre, il giorno 28 si è tenuta anche la presentazione ufficiale del libro “Calabria in tutti i sensi. Un viaggio con Luigi Ferraro”, lavoro editoriale che lo chef Ferraro ha dedicato alla sua Calabria grazie all’aiuto del fotografo Riccardo Marcialis e del Dottor Giacomo Giovinazzo Dirigente dell’Assessorato all’agricoltura della Regione Calabria.

Un libro che parla non solo di prodotti enogastronomici ma anche di arte, storia, turismo, olio, vino, territorio, prodotti e cucina. Un viaggio in tutti i sensi, dunque, con Luigi Ferraro, che attraverso le 40 ricette ideate e rinnovate, utilizzando solo prodotti calabresi, vuole mostrare la sua terra attraverso piatti tradizionali, preparati però in modo innovativo.
Un’opera innovativa incentrata tutta sui prodotti della sua terra, un viaggio entusiasmante alla scoperta delle eccellenze della Calabria, un viaggio per far conoscere la Calabria “buona”, in tutti i sensi! L’argomento del libro, tra l’altro rispecchia in tutto se stesso, perché per lui la vita è un viaggio alla scoperta ogni giorno di qualcosa di nuovo, un viaggio che lui da anni ha intrapreso, il suo viaggio, nel mondo della gastronomia che lo tiene “sempre in movimento”, come la sua cucina del resto, un viaggio che ogni giorno si rinnova e continua.

Proprio lo chef Ferraro afferma, di fatti che la sua cucina non è una cucina tipica ma una cucina fatta con prodotti tipici, che va dalla tradizione all’innovazione, una cucina semplice e creativa.
A Expo Milano durante la cena di gala sul tema “La dieta mediterranea” patrimonio dell’UNESCO, lo chef proporrà alcuni piatti attinenti al suo libro. Tra gli ospiti della cena giornalisti del settore a livello internazionale, istituzioni ed esponenti della politica calabrese e non solo.

Sono proprio l’impegno, la semplicità e la creatività dello chef Ferraro che lo hanno portato ad essere negli ultimi anni pluripremiato e da anni “cittadino del mondo”, poiché va dove il suo lavoro lo porta, insieme ai prodotti della sua terra, mischiando sapientemente i gusti della sua terra natia con i gusti delle terre in cui ha vissuto e lavorato, dando vita così ai suoi piatti gustosi ed eleganti, semplici ma creativi.
Tante le esperienze avute da quando ha intrapreso il lavoro del cuoco, esperienze di vita, soprattutto lavorative, a Sharm el Sheik, Stoccarda, Bangkok, Londra, George Town, New York e poi dal 2010 Mosca, dove è executive chef di uno dei ristoranti più lussuosi di Mosca.
Quella che lui propone è una cucina creativa mediterranea e i suoi piatti sono realizzati sulla base di tradizioni ma rivisitati in modo innovativo, una cucina che sa di Sud e che conquista chiunque l’assaggi.
E’ uno chef che riconosce il giusto valore delle tecniche moderne, che propone nei dettagli il suo amore per la cucina di qualità senza “compromessi”, è uno chef che cucina con la testa, ma che ci mette sempre il cuore!

L’aver abbandonato la sua terra lo ha portato a conoscere sempre più la cultura culinaria italiana dal nord al sud, crescendo così sempre di più sia personalmente che dal lato del lavoro, ma soprattutto la sua passione per la cucina è istintiva, la cucina per lui ha sempre rappresentato uno “spazio culturale ideale” dove poter creare e sperimentare, dove viaggiare e far viaggiare la sua immaginazione e liberare la sua creatività.

Ricerca sempre il meglio, e come nella vita è così soprattutto per la sua cucina: ogni ingrediente è fresco, ricercato; ogni dettaglio è estetica e precisione.
 


Luigi Ferraro con i suoi collaboratori Giordano De Stefano e Vincenzo Fiori insieme
allo chef del ristorante Peck Matteo Vigotti ed il suo staff



Luigi con lo chef Matteo Vigotti del ristorante Peck e il fotografo Riccardo Marcialis


Il premiato della serata: l'ambasciatore della Calabria lo chef Gigi Ferraro
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner