La guida Tci Alberghi e ristoranti d’Italia 2020

La nuova edizione, con 4500 indirizzi, a cura, come sempre, di Luigi e Teresa Cremona

di Donato Troiano

Ultima Modifica: 29/10/2019

È uscita l’edizione 2020 della Guida Alberghi e Ristoranti d’Italia del Touring Club Italiano, uno “storico” prontuario che presenta oltre 4500 suggerimenti di indirizzi in tutto il Belpaese, selezionati da Touring in collaborazione con Luigi e Teresa Cremona.

Uno “storico” prontuario che presenta oltre 4500 suggerimenti di indirizzi in tutto il Belpaese

Il Touring Club Italiano con la XXVII edizione della guida Alberghi a Ristoranti d’Italia cerca ancora una volta di fotografare il mondo dell’ospitalità e della ristorazione in continua evoluzione presentando una panoramica ragionata e, come sempre, aggiornata dell’ospitalità e della ristorazione del Paese.

La guida è articolata con una pratica suddivisione in capitoli regionali (dalla Valle d’Aosta e Piemonte alla Sardegna) con le località in ordine alfabetico; per ciascuna località è presentata prima l’offerta dell’ospitalità (in blu) e a seguire quella della ristorazione (in rosso). Ampio e ricco è il dettaglio delle informazioni fornite per ogni struttura: dai principali dati anagrafici ai servizi offerti, dai prezzi praticati al nome del direttore per gli alberghi e dello chef per i ristoranti. Una sintetica ma accurata descrizione, infine, mette in luce le particolarità degli esercizi citati, dando rilievo all’atmosfera degli ambienti, allo stile degli interni, alla proposta in cucina.

Stanze italiane e Buona cucina

Tra le tante sezioni, per chi vuole spendere meno ma essere trattato nel migliore dei modi, ecco la selezione “Stanze italiane” e “Buona cucina”: un sigillo di qualità assegnato a oltre 870 strutture ricettive e circa 1100 ristoranti caratterizzati da atmosfera familiare, cura dei dettagli e servizio puntuale.

Tra tutti questi, il Touring premia quattro alberghi e quattro ristoranti, uno per ogni macroarea. Quest’anno i premiati di Buona cucina sono per il Centro/Sud il ristorante Fiorentino a Sansepolcro (Ar) e il ristorante Mezza Pagnotta a Ruvo di Puglia (Ba); per il Nord invece verranno premiati Campamac-Osteria di Livello a Barbaresco (Cn) e Ostreria Pavesi a Podenzano (Pc). Il premio Stanze Italiane vede invece come protagonisti le strutture Montepagano 1137 a Roseto degli Abruzzi (Te) e Tenuta Frafiledu a Santa Teresa di Gallura (Ss) per il Centro/Sud mentre per il Nord le strutture premiate sono Ca’ del Moro a Grezzana (Vr) e La Madernassa a Guarene (Cn).

Bicicletta e Arte

Attento a promuovere un turismo lento, il Touring assegna questo premio a quattro indirizzi che, oltre a garantire un’accoglienza di qualità, si distinguono per i servizi dedicati ai ciclisti esperti o ai semplici amanti delle due ruote. Per il Centro/Sud sono premiate le strutture Ambasciatori Place Hotel di Anagni (Rm) e La Mela di Venere a Palazzolo Acreide (Sr), le strutture premiate al nord sono Orient & Pacific a Jesolo (Ve) e il Poli Hotel a San Vittore Olona (Mi).

C’è anche un premio Touring ad alcuni luoghi aperti all’ospitalità che, oltre a distinguersi per la piacevolezza dell’accoglienza, sono vere e proprie opere d’arte e promuovono l’arte in ogni sua manifestazione, diventando luoghi di grande fermento artistico e di richiamo internazionale. Per il Centro/Sud sono premiate il Portrait di Firenze e Atelier Sul Mare a Castel di Tusa (Me). Per il Nord invece sono premiate Barchessa di Villa Pisani a Bagnolo di Lonigo (Vc) e la struttura Blu di Te a Santa Margherita Ligure (Ge).

Gli chef di domani

Ultimo premio della nostra associazione, a testimonianza dello sguardo del Touring rivolto al futuro, sono quattro giovanissimi chef selezionati in tutta Italia che si distinguono per talento, curiosità, spiccata personalità e sensibilità nell’interpretare la propria professione. Gli chef premiati quest’anno per “Top di domani” sono per il Centro/Sud Antonio Ziantoni del ristorante Zia Restaurant a Roma e Maicol Izzo del ristorante Piazzetta Milù a Castellammare di Stabia (Na). Per il nord i protagonisti sono Ivan Maniago del ristorante Impronta d’Acqua di Lavagna (Ge) e Riccardo De Gasperi del Ristorante El Brite de Larieto a Cortina d’Ampezzo (Bl).

Le premiazioni durante il Festival della Gastronomia

Miglior ricetta con protagonista il Parmigiano Reggiano a Rosanna Marziale da parte del Consorzio del Parmigiano Reggiano

Sono stati  consegnati il “Premio Stanze Italiane” agli Hotel Ramo d’Aria di Giarre (CT) e Palazzo Scanderberg di Roma, i due premi “Buona cucina” Da Gigione di Pomigliano d’Arco e La Tavola, il Vino, la Dispensa di Oliver Glowing di Roma,  i due riconoscimenti  TOP DI DOMANI allo chef Giuseppe Raciti di Zash a Riposto (CT) e Federico Del Monte di Chinappi a Roma, i due premi “Bike hotel” a Palazzo dei Mercanti di Ascoli Piceno e l’Oasi di Cala Gonone (NU). Molti anche i premi speciali assegnati: Miglior primo piatto di pasta consegnato da Pastificio dei Campi a Giuseppe Guida del ristorante Antica Osteria Nonna Rosa,  Miglior ricetta con protagonista il tartufo consegnato da Toscobosco a Giuseppe di Iorio del ristorante Aroma, Miglior ricetta con protagonista il caffè assegnato da Lavazza a Moreno Cedroni de La Madonnina del Pescatore, Miglior brigata di cucina consegnato da Unox a Sandro e Maurizio Serva de La Trota dal “63”, Miglior mise en place assegnato da Villeroy & Boch al ristorante Duomo, Miglior ricetta con protagonista il Parmigiano Reggiano consegnato da Consorzio del Parmigiano Reggiano a Rosanna Marziale de Le Colonne, Miglior ambiente innovativo e servizio in sala consegnato da Agugiaro & Figna a Casa Vitiello, Migliori attrezzature in cucina assegnato da Berto’s al ristorante Open Colonna.  

La guida Touring “Alberghi e Ristoranti d’Italia 2018”  è disponibile in libreria.  

La guida contiene, in oltre 600 pagine, 4500 indirizzi selezionati da Touring in collaborazione con Luigi e Teresa Cremona.

Condividi L'Articolo

L'Autore