Nasce TuttoWine, accordo Unione Italiana Vini e FieraMilano

Il settore vitivinicolo è a fortissima connotazione qualitativa: traino del comparto sono i vini con marchio Dop e Igp

di Donato Troiano

Ultima Modifica: 14/11/2018

Novità a Tuttofood di fieramilano, che si svolge dal 6 al 9 maggio del prossimo anno.

E’ stato siglato un accordo tra Fiera Milano Spa e Uiv, Unione Italiana Vini, la principale associazione di categoria del settore, per dare vita a Tuttowine: una formula originale che presenta le opportunità di business specifiche del comparto ai target professionali italiani e internazionali, nel contesto più ampio di una manifestazione che fa della compresenza dei diversi settori del food & beverage una delle sue principali carte vincenti.

Sotto l’insegna L’Enoteca di Tuttowine, le aziende espositrici potranno promuovere i propri prodotti in un calendario di degustazioni e incontri, dedicati anche a temi di marketing

I visitatori di Tuttowine avranno a disposizione un’ampia selezione di aziende vitivinicole, imbottigliatori e distributori di vino mentre per l’incoming, in linea con la strategia di Tuttofood, verranno selezionati top buyer italiani e internazionali altamente profilati per il comparto nelle categorie importatori e distributori, grossisti, dettaglianti, HoReCa, negozi di specialità e gastronomie, distribuzione moderna, compagnie aeree, navali e ferroviarie e, ultimo ma non meno importante, l’e-commerce.

Nell’edizione 2017 di Tuttofood, provenivano dall’estero il 21% dei 2.850 espositori, il 23% degli oltre 80 mila visitatori professionali, in particolare da Spagna, Francia, Germania, Cina, Stati Uniti, Paesi Bassi, Regno Unito, Svizzera, Canada e Belgio.

I dati della vendemmia 2018 stimata in 49 milioni di ettolitri (più 15% rispetto al 2017)

Secondo i preconsuntivi dell’Osservatorio del Vino di UIV e ISMEA, l’Italia si confermerà primo produttore mondiale con una produzione della vendemmia 2018 stimata in 49 milioni di ettolitri, per un incremento del 15% rispetto allo scorso anno. Sono circa 310 mila le aziende agricole e quasi 46 mila quelle vinificatrici/imbottigliatrici coinvolte, su una superficie a vite di 652 mila ettari, che generano circa 13 miliardi di euro di fatturato, di cui l’export contribuisce con una quota di circa 6 miliardi, per un aumento atteso del 4% a fine 2018.

Un settore, quello vitivinicolo, a fortissima connotazione qualitativa: traino del settore infatti sono i vini con marchio Dop e Igp, che rappresentano il 90% del valore totale del comparto dei vini fermi confezionati all’estero, mentre lo spumante si conferma top performer, con un saldo export positivo previsto di circa 1,3 miliardi di euro in chiusura del 2018.

 

Condividi L'Articolo

L'Autore