Parmigiano Reggiano: nuovo partner di Jeune Restaurateur d’Europe

Prima tappa: il Congresso nazionale di JRE Italia che si terrà domenica e lunedì alla Comunità di San Patrignano

di Donato Troiano

Ultima Modifica: 15/03/2019

A partire dal 2019 e per il prossimo triennio, il Consorzio del Parmigiano Reggiano sarà partner dell’associazione Jeune Restaurateur d’Europe: il network europeo che riunisce i migliori e i più giovani rappresentanti dell’alta gastronomia.

Nata in Francia alla metà degli anni Settanta, JreJeunes Restaurateurs d’Europe oggi conta più di 350 ristoranti affiliati distribuiti in 15 Paesi, rappresentanti di altrettante interpretazioni culinarie. L’associazione è presente in Austria, Belgio, Croazia, Danimarca, Germania, Francia, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Olanda, Polonia, Slovenia, Spagna, Svizzera e Regno Unito. La compagine italiana è composta da 83 cuochi ed è guidata da Luca Marchini, titolare del Ristorante L’Erba del Re di Modena.

Prima tappa del nuovo percorso sarà il XXVI Congresso Nazionale di JRE Italia che si terrà domenica 17 e lunedì 18 marzo alla Comunità di San Patrignano.

Consorzio Parmigiano Reggiano e JRE: costruire un percorso di valori condivisi

Lo spirito dell’accordo tra il Consorzio e JRE non è di “sponsorship”, ma di concreta volontà di costruire un percorso a partire dalla condivisione dei valori. Proprio per questo motivo il Consorzio ha come obbiettivo quello di coinvolgere i membri JRE in momenti di formazione e divulgazione volti ad approfondire le caratteristiche che rendono il Parmigiano Reggiano unico e differente dagli altri formaggi e così versatile in cucina.

Nel corso dell’anno, in concomitanza con le assemblee nazionali JRE dei diversi paesi, il Consorzio organizzerà dei seminari per sottolineare le specificità del Parmigiano Reggiano Dop: dalla biodiversità che lo caratterizza alle diverse stagionature passando per il food cost, il taglio, la conservazione e la valorizzazione sul menù. Oltre a questo, nel quadro della collaborazione, il Consorzio ha in programma di organizzare incontri e contest per valorizzare il Parmigiano Reggiano e creare cultura di prodotto.

Condividi L'Articolo

L'Autore