Pecoraro Scanio: “Eolie meraviglia naturale e turistica. Dopo 13 anni basta rinvii”

L’ex Ministro dell’Ambiente, che nel 2007 fece approvare in legge il parco nazionale, chiede a Governo e a Regione Siciliana di puntare sulle Eolie come meta di turismo sostenibile e di qualità

di Donato Troiano

Ultima Modifica: 05/01/2021

Fare presto per il rilancio turistico dell’arcipelago delle Eolie. Questo l’appello del Presidente della Fondazione UniVerde e già ministro Alfonso Pecoraro Scanio.

Le Eolie sono una delle più grandi risorse turistiche del nostro paese. Da Ministro dell’Ambiente, nel 2007, ottenni di inserire nella legge dello Stato la norma che faceva delle splendide isole siciliane un’area protetta, il Parco Nazionale Arcipelago dei Vulcani. Sono convinto che bisogna assolutamente arrivare a una formalizzazione dell’istituzione” dichiara Alfonso Pecoraro Scanio.

Dichiarazione video su PecoraroScanioTv

Parliamo di bellezze incomparabili e di un’isola dell’arcipelago, quella di Salina, identificata dall’Unione Europea come una delle isole pilota a livello europeo su cui valorizzare la sostenibilità ambientale. Senza dimenticare che le Eolie sono state già dichiarate Patrimonio dell’Umanità da parte dell’UNESCO” aggiunge il Presidente della Fondazione UniVerde.

Bisogna fare in modo che questa bellezza della natura venga tutelata sempre e con grande energia, affinché anche il turismo nell’arcipelago sia sempre responsabile, sostenibile e di qualità dodici mesi all’anno” conclude l’ex Ministro.

Condividi L'Articolo

L'Autore