Pescara capitale d’Italia delle bollicine con “Spumantitalia”

Premio agli “Ambasciatori del brindisi italiani”. Banco d’assaggio con 150 etichette di oltre 75 aziende e ben otto Consorzi italiani

di Donato Troiano

Ultima Modifica: 23/01/2020

Dopo l’anteprima di ieri giovedì 23 gennaio, tutto è pronto a Pescara per un fine settimana spumeggiante, da oggi a domenica 26 gennaio.

Comincia così la seconda edizione di “SpumantItalia”, l’evento che prosegue “idealmente” la fortunata serie del Forum Spumanti Italia di Valdobbiadene (2004-2012).

La kermesse, organizzata da Bubble’s magazine, in collaborazione con il Consorzio di Tutela dei Vini d’Abruzzo e la partnership del Comune di Pescara, della Andrea Zanfi Editore, dell’Ovse, di Aliante Business Solution, di Assoenologi, Citta del vino, Movimento del Turismo del Vino, Donne del Vino insieme ad Amministrazioni abruzzesi e Associazioni regionali, avrà il suo quartier generale all’Hotel Esplanade di Pescara ma renderà l’intera città centro del mondo spumantistico italiano con masterclass, talk show, degustazioni ed eventi dedicati a operatori del settore e appassionati.

La manifestazione è iniziato ieri, con la preview di giovedì 23 con il corso formativo “Master Bubble’s Spumantitalia”: grande successo di iscrizioni per questa interessante lezione sull’evoluzione della spumantistica italiana, con attestato finale ai partecipanti, che ha visto impegnati come docenti Giampietro Comolli, Lamberto Gancia e Andrea Zanfi.

Oggi, venerdì e sabato si succederanno masterclass e talk show coordinati da un comitato tecnico di pregio e rivolti agli operatori del settore, durante i quali si tratteranno molti temi legati al mondo degli Spumanti Made in Italy spaziando dalla storia, all’evoluzione, al marketing e all’export.

Consorzio dei vini d’Abruzzo, Prosecco DOC, Garda DOC, Asti e D’Acqui DOCG, Lambrusco DOC, Consorzio vini del Sannio, Consorzio Durello Monte Lessini

La domenica sarà invece la giornata dedicata a tutti gli appassionati che vorranno degustare e approfondire il mondo degli spumanti italiani. Un prestigioso banco d’assaggio che riunirà più di 150 etichette di oltre 75 aziende e ben otto Consorzi italiani – Consorzio dei vini d’Abruzzo, Prosecco DOC, Garda DOC, Asti e D’Acqui DOCG, Lambrusco DOC, Consorzio vini del Sannio, Consorzio Durello Monte Lessini. I produttori e i Consorzi presenti avranno a disposizione isole espositive dedicate e potranno raccontare il loro territorio e la loro filosofia di produzione proponendo i loro Spumanti ai wine lovers amanti delle bollicine.

Un’area è riservata all’ Accademia delle 5T

I vini saranno accompagnati da un’area dedicata alla gastronomia, gestita dall’Accademia delle 5T: un’associazione culturale, il cui nome deriva dall’acronimo delle parole Territorio, Tradizione, Tipicità, Trasparenza e Tracciabilità, costituita da aziende e persone che producono o vendono o somministrano prodotti agroalimentari legati al territorio, distinguendosi per qualità e tipicità, sostenendo i valori di biodiversità, sostenibilità e naturalità.

Il banco d’assaggio si svolgerà domenica 26 dalle ore 10.00 alle ore 20.00 e avrà un costo d’ingresso di € 20,00.

Il commento di Giampietro Comolli

Il festival pescarese si svolge mentre si apprende che nel 2019 la produzione nazionale di vini spumeggianti è cresciuta ancora, 750 milioni di bottiglie. Poco oltre 200 destinate al mercato interno e 550 milioni verso l’estero. Un valore in cantina di circa 1,9 mld/€ . Rispetto al 2018 una crescita in volume del +8,5% e un +3,9% in valore.

Ad uno dei maggiori esperti di bollicine, Giampiero Comolli presidente di Ovse-Ceves dal 1991, abbiamo chiesto l’aspetto meno positivo di questo quadro roseo: “Il punto dolente –ci dice Comolli- resta il valore marginale all’origine delle bottiglie, di conseguenza al consumo anche se, soprattutto sui mercati esteri, il sentiment qualità e made in Italy spuntano un  giro d’affari globale al consumo di 6,1 mld/euro, oltre 3 volte tanto il prezzo alla produzione. Ma per crescere in valore occorre puntare al nuovo e miglior rapporto valore/identità abbandonando il mix qualità/prezzo che spinge al ribasso”.

Per informazioni e prenotazioni: www.spumantitalia.it.

SpumantItalia, premi speciali agli “Ambasciatori del brindisi italiani”

SpumantItalia, premi speciali agli “Ambasciatori del brindisi italiani”

Il Campionato Italiano del Salame a Pescara

Il Campionato Italiano del Salame a Pescara

 

 

Condividi L'Articolo

L'Autore