Premio Ospitalità per i locali italiani all’estero: trionfa il ristorante Soffritto di Newark

di Informacibo

Ultima Modifica: 13/06/2013

Roma 13 giugno 2013. Assegnato ieri sera a Roma, presso gli Horti Sallustiani, il premio ‘Ospitalita’ italiana’, realizzato da Unioncamere e Isnart, l’istituto nazionale di ricerche turistiche, in collaborazione con il sistema delle Camere di commercio italiane a cui hanno partecipato 8mila strutture certificate in Italia e all’estero.

Il vincitore assoluto della VII edizione del premio “Ospitalità italiana” è stato l’hotel Joli di Palermo.

Per il secondo anno premiati anche i ristoranti italiani all’estero, grazie alla collaborazione con Assocamerestero e i ministeri dello Sviluppo economico, degli Affari esteri, dei Beni culturali e Turismo e l’Enit.

Vincitore assoluto di questa categoria il ristorante “Soffritto” di Newark che ha battuto la concorrenza di altri locali di Dubai, Guayaquil in Ecuador, Pontevedra in Spagna e North Hobart in Australia che hanno ottenuto il marchio di qualità Isnart.

A premiare l’albergo siciliano è stato il presidente dell’Isnart, Maurizio Maddaloni, insieme al presidente di Unioncamere, Ferruccio Dardanello, al termine della serata finale alla quale hanno preso parte anche il ministro del Turismo, Massimo Bray e il presidente dell’Enit, Pierluigi Celli.

Le strutture sono state votate, tramite sms, dai turisti che vi hanno soggiornato o mangiato e quindi testate personalmente durante gli scorsi mesi.

Ecco i 30 finalisti al Premio Ospitalità Italiana – VII Edizione:

Agriturismi: Agriturismo Vecchio Gelso (Ortezzano – Fermo); Il Baco da Seta (Manta – Cuneo); Poggio a Poppi (Poppi – Arezzo)
Hotel 2 stelle: Albergo Ristorante Tina (Cossato – Biella); Hotel Belvedere (Sequals – Pordenone); Hotel & Residence Roma (Camposampiero – Padova)
Hotel 3 stelle: Hotel Diana (Pompei – Napoli); Hotel Joli (Palermo); Hotel Maison Tresnuraghes (Tresnuraghes – Oristano)
Hotel 4 stelle: Hotel Le Grotte (Genga – Ancona) ; Hotel Terme Preistoriche (Montegrotto Terme – Padova);
Sangallo Palace Hotel (Perugia)
Hotel 5 stelle: Grand Hotel Vittoria (Pesaro – Pesaro e Urbino); Il Boscareto Resort & Spa (Serralunga d’Alba – Cuneo); Relais Histò (Taranto)
Ristoranti Gourmet: L’Accademia Ristorante Gourmet – La Terrazza Wine Bar (Motta San Giovanni – Reggio Calabria); Ristorante La Dogana (Portogruaro – Venezia); Ruris Isola di Capo (Rizzuto – Crotone)
Tipico regionale: Fiorentino (Sansepolcro – Arezzo); La Scuderia (Dozza – Bologna); Ristorante Il Bagatto (Grazzano Badoglio – Asti)
Internazionale: Galaxy Grill (Gallarate – Varese); Hotel delle Colline (Muro Lucano – Potenza); Taverna della Torre (Cisternino – Brindisi)
Classico italiano: Il Ghiottone Raffinato (Palermo); La Locanda dei Matteri (Sant’Elpidio a Mare – Fermo);
Ristorante La Bucascia s.a.s. (Caltignaga – Novara)
Pizzeria: L’Osteria (Sirolo – Ancona); Ponte di Ferro (Cotignola – Ravenna); Ristorante Pizzeria Lo Sfizio (Albizzate – Varese)

Condividi L'Articolo

L'Autore

Capo Redattore