Torna Cibus Connect: un invito dell’ Unioncamere Emilia-Romagna

Un mese di tempo (scade 11 febbraio) per aderire alla collettiva di imprese emiliano-romagnole a Fiere di Parma

di Redazione

Ultima Modifica: 11/01/2019

Unioncamere Emilia-Romagna organizza, in collaborazione con il sistema camerale regionale, nell’ambito del progetto “Deliziando e turismo enogastronomico di qualità”, una collettiva di aziende regionali del settore alimentare alla seconda edizione di “Cibus Connect”, evento innovativo e dal format leggero che si svolgerà alle Fiere di Parma il 10 e 12 aprile.

Le imprese hanno un mese di tempo per formalizzare la partecipazione, visto che i termini per l’adesione scadono lunedì 11 febbraio

La manifestazione Cibus Connect è organizzata da Fiere di Parma in collaborazione con Federalimentare, e ripeterà la formula snella di grande successo lanciata nel 2017: due giornate concentrate di business con l’esposizione dei prodotti alimentari italiani con stand preallestiti chiavi in mano e con spazi show-cooking a disposizione nelle grandi “food court” dei padiglioni.

In uno spazio collettivo di 64 metri quadrati (isola con quattro lati aperti), che ospiterà un massimo di 7 aziende, con il layout “chiavi in mano” previsto da Fiere di Parma, unitamente a una zona adibita a magazzino comune, le imprese partecipanti alla collettiva promossa dal sistema camerale, potranno accogliere i propri clienti e organizzare, a rotazione e secondo un calendario condiviso, degustazioni di prodotti con l’ausilio di uno chef e di personale di sala, nell’apposito spazio attrezzato per lo show-cooking.

Possono partecipare le aziende regionali produttrici di generi alimentari, bevande e produzioni vitinicole, con priorità alle produzioni certificate (Dop Igp Qualità Controllata Biologiche) e/o tradizionali dell’Emilia-Romagna, regolarmente iscritte alla Camera di commercio.

Ad oggi hanno già confermato la partecipazione alla manifestazione Cibus Connect più di 500 selezionate aziende italiane

Saranno inoltre presenti oltre 1.000 buyer e retailer internazionali dei settori: Gdo, retailer, Horeca e importatori (di cui il 33% da Europa, il 20% dal Nord America, il 17% da Far East/Asean, il 16% da Middle East).

Le domande di partecipazione alla collettiva saranno accolte in ordine cronologico di arrivo, fino ad esaurimento dello spazio disponibile.

Per adesione e ulteriori informazioni, contattare la Camera di commercio di appartenenza competente per territorio.

Condividi L'Articolo

L'Autore