Allo scrittore Carmine Abate il primo Premio “Maria Cristina”

di Informacibo

Ultima Modifica: 22/06/2014

Roma giugno 2014. Lo scrittore calabrese Carmine Abate ha vinto il Premio biennale Letterario nazionale “Maria Cristina” con il suo “La collina del vento”, edito da Mondadori e vincitore della 50^ edizione del Premio Campiello 2012.
 
La cerimonia si è svolta ieri, presso la Casa dell’Aviatore a Roma, si è svolta la cerimonia di presentazione dei cinque libri finalisti-vincitori del Premio Letterario nazionale “Maria Cristina”, diretta dalla Presidente Nazionale, Stefania Rolla Pensa.

Dopo il  libro di Abate, vincitore di questa XXV edizione, è arrivato il volume  “La tana dell’odio” di Giovanni D’Alessandro; “Il paradiso dei diavoli” di Franco Di Mare; “I bambini della ginestra” di Maria Rosa Cutrufelli e “Figli dello stesso padre” di Romana Petri.
Il premio, definito lo “Strega cattolico” è l’unico assegnato in Italia espresso da giurie al femminile, formato cioè solo da giurate donne tra le oltre duemila socie dei Convegni di Cultura Maria Cristina di Savoia. I convegni prendono il nome dalla regina Maria Cristina di Savoia, moglie di Ferdinando di Borbone e morta in fama di santità nel 1836.
 

Donato Troiano, direttore di INformaCIBO,  mentre premia lo scrittore Carmine Abate nel novembre 2013  a Parma
durante una cerimonia promossa dal Circolo culturale  Calabresi di Parma

Condividi L'Articolo

L'Autore

Capo Redattore