Casa Paladin lancia una raccolta fondi per l’ospedale Sacco di Milano

Il gruppo vinicolo lancia #iobevoacasapaladin: ogni acquisto di sei bottiglie delle produzioni simbolo dell’Italia saranno devoluti 15 euro all’ospedale milanese

di Donato Troiano

Ultima Modifica: 26/03/2020

La solidarietà di Casa Paladin.

In un momento critico come l’attuale, l’Italia dimostra ancora una volta di essere una grande nazione. Dai medici volontari che tornano in servizio agli instancabili infermieri e agli operatori della Protezione Civile, fino agli imprenditori che decidono di avviare iniziative sociali.

Tra queste, il gruppo Casa Paladin che, da oggi, lancia #iobevoacasapaladin. Attraverso la piattaforma aziendale di ecommerce, per ogni acquisto di sei bottiglie delle produzioni simbolo dell’Italia provenienti dalle cantine di proprietà, saranno devoluti 15 euro all’Ospedale Sacco di Milano, uno dei centri che in questo momento necessita di maggiore supporto per proseguire il proprio grande lavoro per salvare moltissime vite.

Si potrà quindi brindare a casa propria grazie ad un vero viaggio nell’enologia nazionale con i diversi marchi Casa Paladin, abbinamenti pensati per ogni portata, dall’antipasto al dolce che accompagnano queste giornate casalinghe.

Questi i  vini Paladin proposti

Franciacorta Docg Cuvèe 22 Castello Bonomi al Prosecco Extra Dry Millesimato doc Paladin, al Sauvignon Turranio Bosco del Merlo, al Chianti Classico DOCG Capotondo Castelvecchi, al Ripasso della Valpolicella DOC Superiore Casa Lupo, fino al Verduzzo Passito Soandre di Bosco del Merlo.

Roberto e Carlo Paladin

Il commento di Roberto Paladin

«Un gesto doveroso –dice Roberto Paladinper aiutare il nostro Paese in questa emergenza. Crediamo sia importante che anche le imprese contribuiscano a sostenere iniziative sociali e diano il loro apporto in questo momento»

Leggere qui, Shop Casa Paladin

A questa iniziativa si affianca un progetto appena lanciato ,   dedicato agli operatori dell’Horeca, tanto penalizzati in questo periodo, attraverso cui, l’azienda, darà la possibilità ai propri clienti, in Italia e all’estero, di presentare sé stessi e il locale e studiare un abbinamento con uno dei vini del Gruppo Paladin.

 

Condividi L'Articolo

L'Autore