Cervia-Sapore di Sale, verso la nascita delle Saline d’Europa

Entro giugno 2020 nascerà l’Associazione Europea delle Città del Sale: è l’impegno firmato a Cervia

di Donato Troiano

Ultima Modifica: 10/09/2019

Nello scorso fine settimana, nell’ambito di “Cervia Sapore di Sale”, che si è chiuso con un bilancio più che positivo, è stato firmato un importate patto di collaborazione fra alcune città salinare ovvero Cervia, Ston, Trapani e Malta, propedeutico alla nascita della Associazione europea delle Città del sale, un accordo che intensificherà i rapporti fra le varie aree salinare del mediterraneo e andrà a preservare e valorizzare i rispettivi territori.

Il 6 settembre scorso al termine del convegno “Il Sale dei mari d’Europa” è stato sottoscritto un documento impegnativo che va nella direzione della nascita delle “Saline d’Europa”, un organismo per la tutela del patrimonio sale, strada maestra per la salvaguardia ambientale, economica e culturale dei luoghi, che sono anche apprezzatissimi itinerari naturalistici e turistici.

I passaggi più importanti del documento firmato a Cervia

Il sindaco Massimo Medri firma il documento, al suo fianco Paolo De Castro e l’assessora al Turismo del Comune di Trapani Rosalia D’Alì

L’intestazione è Costituenda Associazione Europea delle Città del Sale.

Dopo alcune premesse i firmatari “valutano che il sale possa rappresentare una risorsa per la valorizzazione della qualità dei territori ad esso legati; che il coordinamento delle città in cui il sale rappresenta forte elemento identitario possa costituire occasione strategica di sviluppo” e quindi si impegnano a “costituire entro giugno 2020 l’Associazione Europea delle Città del Sale con una mission orientata a conservare e valorizzare i territori degli enti associati anche mediante interventi di sviluppo sostenibile, azioni di marketing strategico e compagine di promozione turistica; si impegnano a sottoscrivere uno Statuto dell’Associazione orientato ad un concreto sostegno dei territori vocati alla produzione del sale, alla mappatura delle aree geografiche interessate, alla valorizzazione della qualità dei territori e allo sviluppo economico locale con un’attenzione particolare alla sostenibilità e ai desideri delle popolazioni”.

La dichiarazione del sindaco di Cervia Massimo Medri

Un importantissimo passo verso la valorizzazione europea delle aree saline che ci darà forza e ci permetterà, insieme ai nostri partner, di preservare e valorizzare al meglio le risorse paesaggistiche, ambientali, culturali, e sociali legate al sale, oltre a promuovere azioni di rivisitazione del sistema normativo ai fini di tutela e supporto, anche finanziario, a favore delle aree ambientali e della sostenibilità. – dichiara il sindaco MedriUn primo passo, che non a caso abbiamo voluto compiere nell’ambito di Cervia Sapore di Sale, la festa di tradizione che più valorizza le origini salinare della nostra città ed esalta la qualità del nostro sale che fortunatamente ancora oggi possiamo produrre e che ha raggiunto un grado di eccellenza tale da renderci noti nel mondo ma soprattutto un elemento identitario fortissimo che ci caratterizza e ci rende unici”.

Condividi L'Articolo

L'Autore