Ci ha lasciati Mario Musoni, l’artista del risotto, amico di Gianni Brera

di Redazione Informacibo

Ultima Modifica: 04/01/2017

Addio allo chef Mario Musoni, re indiscusso del risotto, prima Stella Michelin nella provincia di Pavia. E’ stato colto da malore nella sua casa di Stradella in provincia di Pavia. Aveva 68 anni.
Era amico di tutti noi di INformaCIBO fin dalla nascita del giornale web nel 2003.
Aveva collaborato costantemente con Alma, la Scuola internazionale di Cucina italiana di Colorno. 
 
Il "Pino", locale che Mario Musoni aveva aperto a Montescano, è stato il primo ristorante a guadagnare la stella Michelin in provincia di Pavia.

Amico di Gianni Brera perché nato in quel di San Zenone Po, si era poi trasferito sulle colline che si affacciano sul torrente Versa. Aveva fatto esperienza in ristoranti e alberghi come l’Hotel Cala di Volpe in Costa Smeralda, l’Hotel Palace di Saint Moritz, il Grand Hotel Villa d'Este a Cernobbio, il mitico ristorante Chez Maxim di Parigi ed il Francis Hotel Bath Somerset in Inghilterra. 

Aveva fatto da ambasciatore della cucina italiana a Hong Kong, a Pechino, a Tokio, a New York, a Washington e a Beirut e nell’82 aveva deciso di fermarsi sulle colline della Valle Versa diventando proprietario del ristorante Al Pino a Montescano. Musoni era considerato “lo chef del risotto” per la maestria con cui aveva saputo elaborare un prodotto così semplice tanto da farlo apparire il re dei piatti e della tavola.

Negli ultimi anni aveva deciso di ritirarsi ma non aveva abbandonato la sua arte in cucina: viaggiava ancora, e spesso, per insegnare ad altri giovani cuochi nel mondo. 

La cucina di Mario era una di quelle che si gustano e si ricordano sempre con gioia del cervello e del palato.

Qui sotto un vecchio articolo di INformaCIBO:

"Prosciutto e Parmigiano Reggiano: un “matrimonio” da applausi officiato da Mario Musoni"
di Claudio Rinaldi

Su INformaCIBO:
"In gondola a Pechino gli chef Mario Musoni e Silvio Salmoiraghi per promuovere la Cucina Italiana"

Condividi L'Articolo

L'Autore

Capo Redattore