Corrado Peraboni nuovo Presidente dell’Associazione Mondiale delle Fiere

di Redazione Informacibo

Ultima Modifica: 05/11/2017

Nell’ambito dell’84° Congresso annuale di UFI è stato rinnovato il Board of Directors che oltre al nuovo Presidente, Corrado Peraboni, vede un’importante rappresentanza italiana con Giorgio Contini, Giovanni Mantovani e Matteo Marzotto
AEFI-Associazione Esposizioni e Fiere Italiane plaude alle nomine di UFI: è l’italiano Corrado Peraboni del Gruppo Fiera Milano il nuovo presidente dell’Associazione mondiale delle Fiere, che conta 740 membri di 85 nazioni.
La nomina è stata ufficializzata nell’ambito dell’84° Congresso annuale di UFI, che si è chiuso  sabato 4 novembre a Johannesburg.
 
A conferma del valore del comparto fieristico italiano nel contesto internazionale, oltre alla Presidenza tricolore, anche la nomina di tre esponenti delle Fiere italiane nel nuovo Board of Directors di UFI: Giorgio Contini, Direttore Internazionale di BolognaFiere; Matteo Marzotto, Vice Presidente Esecutivo di Italian Exhibition Group e Giovanni Mantovani, Direttore Generale di Veronafiere che in UFI continuerà inoltre a ricoprire, anche per il prossimo triennio, la carica di First Vicepresident del Chapter Europeo.
 
Si tratta di un prestigioso riconoscimento per il nostro Paese che dopo quasi trent’anni torna al vertice dell’Associazione Mondiale del settore fieristico: l’Italia saprà dare il proprio contributo all’internazionalizzazione del sistema e all’ulteriore potenziamento e valorizzazione delle Fiere a livello globale.
 
Dalla sua fondazione, avvenuta nel 1925, UFI ha avuto quattro presidenti italiani: Cesare Nava (Fiera Milano) dal 1926 al 1931; Piers Puricelli (Fiera Milano), dal 1931 al 1939; Luciano Dal Falco (Torino Esposizioni), dal 1967 al 1973; Carlo G. Bertolotti (E.A. Fiera di Verona), dal 1985 al 1989.
 
AEFI-Associazione Esposizioni e Fiere Italiane, associazione privata senza scopo di lucro nasce nel 1983 con l’obiettivo di generare sinergie tra i più importanti quartieri fieristici italiani. AEFI si pone come interlocutore privilegiato per gli operatori e le istituzioni, e svolge un ruolo di sostegno per gli associati attraverso lo sviluppo di attività e programmi nell’ambito della formazione, del marketing, della promozione e della ricerca, oltre all’erogazione di servizi per le fiere attraverso l’attività delle proprie Commissioni: Tecnica di Quartiere, Giuridico-Amministrativa, Internazionalizzazione e Fiere in Rete.

Sul fronte dell’internazionalizzazione, AEFI supporta gli associati grazie ad accordi con mercati strategici. Ad oggi sono state siglate partnership con Iran, Taiwan, Libano e India, con AmCham-American Chamber of Commerce in Italy e con CENTREX-International Exhibition Statistics Union. Un protocollo d’intesa è stato inoltre siglato con SACE e SIMEST.

AEFI ha promosso la costituzione di ISFCert, l’Istituto di Certificazione dei Dati Statistici Fieristici, che attraverso rigorose metodologie consente agli organizzatori italiani di presentare e riconoscere dati standardizzati, in nome della trasparenza e garanzia.

AEFI rappresenta le fiere italiane in UFI-Unione delle Fiere Internazionali. Presieduta da Ettore Riello, AEFI conta 35 quartieri fieristici Associati, che organizzano circa 1.000 manifestazioni all’anno su una superficie espositiva totale di 4,2 milioni di metri quadrati. Nei quartieri fieristici associati AEFI si svolge la quasi totalità delle manifestazioni fieristiche internazionali e nazionali che hanno luogo annualmente in Italia.

Condividi L'Articolo

L'Autore

Capo Redattore