Decreto Ristori ter: aiuti per 2 miliardi, ecco a chi spettano i nuovi aiuti

Covid: via libera del Cdm al decreto legge con aiuti alle nuove zone rosse e arancioni. Poi 400 milioni ai sindaci per gli aiuti alimentari e anche sospensioni fiscali per imprese fino a 50 milioni di fatturato

di Donato Troiano

Ultima Modifica: 21/11/2020

Il Consiglio dei ministri ha varato il decreto legge Ristori-Ter con aiuti alle nuove zone rosse e arancioni. Poi sospensioni fiscali per imprese fino a 50 milioni di fatturato e perdite al 33%

Il Cdm  ha approvato il testo che finanzia nuovi contributi per le attività colpite dalle restrizioni stabilite per contenere la pandemia di coronavirus. Tra gli interventi l’incremento di 1,45 miliardi del fondo per le Regioni che passano a una fascia di rischio più alta, ma anche 400 milioni ai sindaci per gli aiuti alimentari e 100 milioni per l’acquisto di farmaci per curare i pazienti Covid

È arrivato il via libera del Consiglio dei ministri al decreto Ristori ter, che finanzia nuovi aiuti per circa 2 miliardi di euro per far fronte alle conseguenze economiche causate dalla pandemia di coronavirus.

Nel comunicato del Cdm si legge che il decreto “interviene con un ulteriore stanziamento di risorse, pari a 1,95 miliardi di euro per l’anno 2020, destinato al ristoro delle attività economiche interessate, direttamente o indirettamente, dalle misure disposte a tutela della salute, al sostegno dei lavoratori in esse impiegati, nonché con ulteriori misure connesse all’emergenza in corso”.

Il testo prevede anche l’incremento di 1,45 miliardi, per il 2020, della dotazione del fondo previsto dal decreto Ristori bis (decreto-legge 9 novembre 2020, n. 149) per compensare le attività economiche che operano nelle Regioni che passano a una fascia di rischio più alta.

In arrivo anche nuovi Ristori

Secondo il “Sole 24 Ore” in gioco ci sono circa 8 miliardi, divisi fra i circa 6,5 miliardi di maggiori entrate liberate da un inedito scostamento senza deficit aggiuntivo e 1,3 miliardi di fondi stanziati dai precedenti decreti anti-crisi ma ancora non spesi secondo gli ultimi calcoli del Mef. E proprio lo stop ai versamenti fiscali è la strada più sicura, di fatto l’unica praticabile, per mettere 8 miliardi nell’economia nelle poche settimane che mancano alla fine dell’anno. Lo stop riguarderà le imprese fino a 50 milioni di fatturato con perdite di almeno il 33 per cento. Queste misure dovrebbero trovare posto nel decreto Ristori-quater, in programma per la prossima settimana.

Fondo ristorazione: Bonus spesa fino a 10.000 Euro

Da chiedere subito! Ecco a chi tocca la dotazione di 600 milioni di euro

Fondo ristorazione: Bonus spesa fino a 10.000 Euro. Da chiedere subito! A chi tocca

 

 

Condividi L'Articolo

L'Autore