DoctorWine, le presentazioni della Guida Essenziale ai Vini d’Italia 2021

Ecco per voi l’elenco dei vini top. Daniele Cernilli presenterà la Guida Essenziale ai Vini d’Italia 2021 a Milano il 3 e 4 ottobre 2020 e a Roma il 10 ottobre

di Donato Troiano

Ultima Modifica: 27/09/2020

Daniele Cernilli quest’anno batte tutti e presenta per primo la Guida dei vini, la sua “essenziale” Guida edizione 2021.

La location è la stessa degli anni scorsi, l’Hotel Principe di Savoia, in Piazza della Repubblica a Milano.

La sesta edizione della Guida Essenziale ai Vini d’Italia 2021 sarà ancora più ricca, con più cantine e più vini rispetto alle edizioni precedenti.

La presentazione della Guida al tempo del Covid

Nell’ editoriale del sito DoctorWine, Daniele Cernilli ha scritto: “Lo abbiamo preannunciato già alcune volte, ma forse è meglio che provi a raccontarvi di nuovo come organizzeremo premiazione e presentazione della Guida Essenziale a Milano presso l’Hotel Principe di Savoia il prossimo 3 e 4 ottobre. Sia la premiazione che la degustazione si svolgeranno nella stessa location ma in due momenti separati. Il primo evento la mattina di sabato 3, con inizio alle 10:00 e sarà dedicato alla cerimonia di  premiazione. Siamo costretti ad invitare molte meno persone dello scorso anno perché le norme sul distanziamento sociale ci impongono di avere solo un centinaio di ospiti. Pertanto ci saranno solo coloro cha hanno ottenuto premi speciali, quelli che hanno ottenuto “faccini” con punteggi molto elevati e chi ha ottenuto il riconoscimento come miglior vino da singolo vitigno, tutti gli altri potranno seguire la diretta streaming della cerimonia tramite i nostri canali social.

A seguire ci sarà la manifestazione aperta al pubblico che avverrà in modo molto diverso rispetto allo scorso anno. Non faremo, perché non sarebbe consentito, la solita degustazione a banchetti che porterebbe ad un affollamento pericoloso in questi periodi. Organizzeremo molti seminari, con i vini di tutti i produttori che aderiranno, scaglionati per orari e con un rigoroso distanziamento. Partiranno nel pomeriggio del sabato e andranno avanti anche per tutto il giorno successivo, domenica 4 ottobre, nella stessa sede dell’Hotel Principe di Savoia. Li condurremo noi di DoctorWine, io personalmente e alcuni fra i più importanti collaboratori della guida. Ogni seminario avrà una decina di vini e durerà un’ora. Al termine dei seminari, gli iscritti potranno passare in una sala con grandi finestre, che saranno aperte, consentendo un ricambio di aria adeguato, e potranno per un’ora assaggiare anche un secondo vino delle cantine presenti nel loro seminario e magari quelli presenti in seminari ai quali non hanno potuto assistere. Il servizio sarà curato dalla locale sede della Fisar. Tutto dovrà avvenire con la collaborazione di chi parteciperà, tenendo le mascherine fin quando non ci si siederà, rispettando il distanziamento, con regole di buon senso e di prudenza. Ovviamente i produttori che volessero assistere al seminario nel quale uno dei loro vini è presentato potranno farlo semplicemente iscrivendosi. Daremo a breve tutte le istruzioni per poterlo fare, comunicando anche i titoli dei seminari e i vini che saranno presentati. Quest’anno non si può fare diversamente, ma contiamo davvero che molti appassionati, molti addetti ai lavori, molti lettori di DoctorWine si iscrivano anche per farci sentire la loro vicinanza e per provare in qualche modo a ripartire. Non è un momento facile e l’organizzazione di tutto è davvero complessa. Ce la stiamo mettendo tutta e speriamo che tutto vada in modo soddisfacente. Soprattutto speriamo di vedere molte persone, appassionate e disciplinate, che non potremo abbracciare come avremmo voluto, purtroppo, e alle quali cercheremo di far passare un po’ di tempo raccontando i vini che avremo a disposizione”.

Un secondo appuntamento è previsto a Roma sabato  10 ottobre alle Officine Farneto,  che è un luogo all’aperto e dove le regole sono meno stringenti. Per questo  sarà una degustazione normale, con banchetti, come al solito, ma anche in quel caso le regole di distanziamento dovranno essere comunque rispettate”.

Guida Essenziale ai vini d’Italia 2021, ecco i vini top

Ecco qui sotto l’elenco dei vini Top secondo la Guida Essenziale ai vini d’Italia curata da Daniele Cernilli, alias DoctorWine.

Per la nuova Guida un unico vino conquista il primato del  massimo dei voti, 100 voti. E poi vi diamo l’elenco di tutti i vini  che hanno conquistato 98 e 99 punti.

Nell’elenco, i vini segnalati con un asterisco sono quelli già premiati nell’edizione 2020 e riproposti in questa edizione della Guida.

100/100

  • Brunello di Montalcino Riserva 2012, Biondi Santi – Tenuta Il Greppo, Toscana

99/100

  • Barolo Monfortino Riserva 2014, Giacomo Conterno, Piemonte
  • Barolo Villero Riserva 2013, Vietti, Piemonte
  • Brunello di Montalcino 2015, Giodo, Toscana
  • Brunello di Montalcino Vecchie Vigne 2015, Siro Pacenti, Toscana
  • Dettori Rosso 2015, Tenute Dettori, Sardegna
  • Taurasi Quindicianni 2005, Perillo, Campania

98/100

  • AA Grande Cuvée Terlaner I 2017, Cantina Terlano / Kellerei Terlan, Alto Adige
  • AA Müller Thurgau Feldmarschall von Fenner 2018, Tiefenbrunner, Alto Adige
  • Amarone della Valpolicella Riserva 2009, Giuseppe Quintarelli, Veneto
  • Barbaresco Camp Gros Martinenga Riserva 2015, Tenute Cisa Asinari dei Marchesi di Grésy, Piemonte
  • Barbaresco Crichet Pajé 2011, Roagna I Paglieri, Piemonte
  • Barolo 2016, Bartolo Mascarello, Piemonte
  • Barolo Brunate 2016, Giuseppe Rinaldi, Piemonte
  • Barolo Cà d’ Morissio Riserva 2012, Giuseppe Mascarello e Figlio, Piemonte
  • Barolo Ester Canale Rosso Poderi dell’Antica Vigna Rionda 2016, Giovanni Rosso, Piemonte
  • Barolo Runcot Riserva 2013, Elio Grasso, Piemonte
  • Barolo Sarmassa Edizione Limitata 10 anni 2010, Marchesi di Barolo, Piemonte
  • Barolo Sottocastello di Novello 2016, Ca’ Viola, Piemonte
  • Barolo Sperss 2016, Gaja, Piemonte
  • Barolo Villero 2016, Livia Fontana, Piemonte
  • Batar 2017, Querciabella, Toscana
  • Bianko 2018, Macondo, Marche
  • Brunello di Montalcino 2015, Salvioni – Cerbaiola, Toscana
  • Brunello di Montalcino Tenuta Nuova 2015, Casanova di Neri, Toscana
  • Cannonau di Sardegna Ballu Tundu Riserva 2015, Giuseppe Sedilesu, Sardegna
  • Chianti Classico Gran Selezione Ipsus 2015, Ipsus, Toscana
  • Colli Piacentini Vin Santo di Vigoleno 2009, Lusignani, Emilia Romagna*
  • Collio Friulano M 2019, Schiopetto, Friuli Venezia Giulia
  • Faro Palari 2015, Palari, Sicilia
  • Franciacorta Annamaria Clementi Riserva 2010, Ca’ del Bosco, Lombardia
  • I Sodi di San Niccolò 2016, Castellare di Castellina, Toscana
  • Marsala Superiore Oro Riserva 2004, Marco De Bartoli, Sicilia
  • Per Filo 2018, Principe Corsini – Villa Le Corti, Toscana
  • Ribolla Gialla 2012, Gravner, Friuli Venezia Giulia
  • Sabbie di Sopra Il Bosco Collezione Privata 2016, Nanni Copè, Campania
  • San Leonardo 2015, San Leonardo, Trentino
  • SoloMM16 2016, Vodopivec, Friuli Venezia Giulia*
  • Tenuta di Trinoro 2018, Tenuta di Trinoro, Toscana
  • Torgiano Rosso Vigna Monticchio Riserva 2016, Lungarotti, Umbria
  • Trebbiano d’Abruzzo 2016, Valentini, Abruzzo
  • Trentodoc Giulio Ferrari Riserva del Fondatore 2009, Cantine Ferrari, Trentino
  • Trentodoc Letrari 976 Riserva del Fondatore 2009, Letrari, Trentino
  • Val di Cornia Suvereto Montecristo 2016, Bulichella, Toscana
  • Valpolicella Superiore Vigneto di Monte Lodoletta 2014, Romano Dal Forno, Veneto
  • Vin Santo del Chianti Classico 2009, Rocca di Montegrossi, Toscana

Condividi L'Articolo

L'Autore