fbpx

Le Gocciole Chocolate Pavesi sono il frollino più venduto in Italia

di Alessandra Favaro

Ultima Modifica: 25/05/2021

Il frollino più venduto in Italia? Le Gocciole Chocolate Pavesi. Con 34 anni di storia alle spalle, alcune varianti e (molti) tentativi di imitazione, i biscotti con gocce di cioccolato non passano mai di moda.

Basti pensare che nel 2020, secondo i dati Nielsen, sono state vendute ben 40 milioni di confezioni di Gocciole Pavesi, che equivalgono a 1,9 miliardi di biscotti.

Tradotti in distanza, per avere un’idea parliamo di oltre 120.000 chilometri, circa 16 volte il giro d’Italia. Lo scorso anno, per la prima volta, le Gocciole Chocolate Pavesi hanno anche superato la soglia di penetrazione di 7 milioni di famiglie, per un fatturato generato alle casse di oltre 80 milioni di euro (fonte: Nielsen Market Track AT 03/01/2021, Nielsen HHP AT 04/10/2020).

La versione al cocco e il pack riciclabile

Il successo di questo biscotto cult del marchio Pavesi, prodotto negli stabilimenti di Castiglione delle Stiviere, Melfi e Novara, ha portato, da febbraio 2021, la famiglia delle Gocciole ad allargarsi, con la special edition Gocciole Coconut in grado di scrivere un nuovo capitolo nella storia di Gocciole.   Con pastafrolla arricchita dalla presenza del cocco e  gocce di cioccolato fondenti, su pack 100% riciclabile.

Con Gocciole Coconut il brand Pavesi vuole contribuire alla crescita del segmento biscotti ricchi con una innovazione distintiva e di valore e rafforzare la leadership di Gocciole.

Oggi il brand può contare nella sua famiglia delle referenze Gocciole Chocolate, Gocciole Wild, Gocciole ExtraDark e l’ultima arrivata Gocciole Coconut.

Ma quando sono nate le Gocciole?

Nel 1984 Pavesi lanciava la linea di biscotti “Amici del Mattino”, la risposta del brand alla richiesta di una nuova prima colazione da parte degli italiani. La Generazione X se li ricoderà bene quei prodotti dai nomi inconsueti: le cinciarelle, i fringuelli, i cardellini, i ciuffoletti, gli usignoli e i codirossi…i piatti in ceramica con le illustrazioni…

Gli“Amici del Mattino” si allargavano nel frattempo e nel 1987 insieme arrivano anche  le Gocciole.  Undici anni dopo, nel 1998, Gocciole diventa un brand a sé stante che si arricchisce di nuove varianti: con gocce di cioccolato, al gusto cappuccino, con gocce al gusto gianduia.

Curiosità sulle Gocciole

  • Nella sua storia, Gocciole non ha fatto ricorso all’utilizzo di testimonial. Al brand viene però associato il format della giungla, lanciato nel 2001, che rappresenta la metafora della vita quotidiana in città, trasmessa con ironia e originalità.
  • Nel 2011 viene introdotto nel format la figura della suocera, che ancora oggi rimane una forte protagonista della comunicazione.

Condividi L'Articolo

L'Autore

giornalista